qui giace OneMoreBlog2.31
«A politician, you know the ethics those guys have. It's like a notch underneath child molester» (Woody Allen)
Vittorio Feltri
Premio Calderoli "Ecco il perché della foto di quella testa mozzata tenuta per i capelli da un assassino. Fa comprendere in quale guerra siamo impegnati e contro chi. È stata una scelta etica". Vittorio Feltri su Libero di oggi. Metto l'articolo nel testo esteso con cautela, tanto veleno rischia di passare anche attraverso la tastiera. Ma è un documento da leggere con attenzione.

GUAI A DISTURBARE I TERRORISTI
di VITTORIO FELTRI
L'Ordine dei giornalisti denuncia Feltri e Ferrara per aver pubblicato la foto dell'ostaggio americano decapitato. Sono ammesse solo immagini dei marines che torturano prigionieri.
Non siamo soli. Oltre a Libero, in Italia anche il Foglio di Giuliano Ferrara ha pubblicato l'immagine, tratta da un video, della decapitazione di Nick Berg, ventiseienne statunitense, ebreo. In Germania la stessa cosa hanno fatto addirittura tre quotidiani: Bild Zeitung (il più diffuso: 5 milioni e passa di copie al dì), Die Welt e Münchner Merkur. Come vedete, il giornale che state leggendo è in buona e folta compagnia. Ciò dovrebbe bastare a far capire che la scelta di documentare la feroce esecuzione, fosse pure discutibile, è stata fatta per ragioni etiche e di par condicio. Da settimane infatti la stampa di tutto il mondo, inclusa la nostrana, sbatte in prim a pagina fotografie agghiaccianti scattate mentre soldati americani e inglesi infliggono torture a prigionieri iracheni: un uomo incappucciato con i fili della corrente attorcigliati ai polsi, ammucchiate di corpi nudi, un uomo a terra e tenuto al guinzaglio. Si badi bene, non si tratta di detenuti morti, bensì vivi e umiliati la cui privacy, con la pubblicazione delle istantanee, è stata palesemente violata. Non importa. Nessun giornale si è tirato indietro: la notizia delle torture angloamericane è stata data da tutti con grande risalto, corredata appunto da immagini. E non risulta che dalle nostre parti si siano mossi l'Ordine dei giornalisti e la magistratura al fine di perseguire i direttori responsabili. D'accordo, l'antiamericanismo acceca molta gente per cui denunciare le malefatte dei marines col contributo di foto raccapriccianti è giudicato politicamente corretto. Però stupisce che di fronte alla crudeltà dei terroristi iracheni, anziché prendersela con gli assassini, la categoria cui apparteniamo si scagli contro chi ne fornisce una macabra prova. Viene il sospetto sia in atto un processo di irachenizzazione delle coscienze: giusto enfatizzare le barbarie americane; guai viceversa a enfatizzare quelle degli islamici. Due pesi e due misure. Inaccettabile. Eppure l'Ordine regionale della Lombardia attacca Libero e il Foglio, sollecita la Procura ad aprire un'indagine, minaccia sanzioni. Questo sì è raccapricciante. Non siamo nuovi a certe esperienze. Un paio d'anni fa' lo stesso Ordine cercò di radiare l'autore del presente articolo. Motivo, aveva pubblicato alcune foto di pedofili e di bambini (le pecette ne nascondevano gli occhi rendendo irriconoscibili i volti) prelevate da siti Internet accessibili a chiunque, anche ai minori (spesso abilissimi a navigare). Poi la questione si risolse. Ora la corporazione ritenta il colpo. E non si rende conto che i corpi nudi e avviluppati dei prigionieri, ritratti e pubblicati da ogni giornale, sono osceni tanto quanto quelli dei pedofili. Appunto, due pesi e due misure. E che dire delle migliaia di foto, periodicamente riproposte ai lettori, in cui spiccano gli orrori dei campi di concentramento nazisti? La risposta è scontata: servono per non dimenticare. Giusto. Ma è forse da dimenticare la decapitazione di un ragazzo secondo riti tribali? Per non dimenticare, occorre sapere. Ecco il perché della foto di quella testa mozzata tenuta per i capelli da un assassino. Fa comprendere in quale guerra siamo impegnati e contro chi. È stata una scelta etica. O scelta etica è soltanto quella di evidenziare le foto della vergogna americana? O quella di ristampare ogni due per tre l'immagine di Mussolini esposto a testa in giù, con l'innocente Petacci, in piazzale Loreto? Infine, una costatazione: i direttori di Bild Zeitung, Die Welt e Münchner, che si sono comportati come i direttori di Libero e del Foglio, non sono stati sottoposti ad alcun procedimento né disciplinare né giudiziario. Perché? Hanno la fortuna di lavorare in Germania, dove la libertà di stampa esiste sul serio. E soprattutto non esiste l'Ordine dei gazzettieri. Beati loro.

14.05.04 14:23 - sezione premio Calderoli
il 18 Maggio 2004 (quando OMB accettava i commenti)
Giacomo ha scritto:

è tutto uno schifo, anche se classificabile come "miseria umana"...ma 'stavolta sono d'accordo col Feltri. Sorry

il 18 Maggio 2004 (quando OMB accettava i commenti)
alberto ha scritto:

Sorry? Perché? Il problema è tuo no?

il 05 Marzo 2005 (quando OMB accettava i commenti)
antonia ha scritto:

non riesco proprio a capire quale sia il male della foto pubblicata da Feltri ?
Se fossi morta così io o un mio caro vorrei che fosse mostrata al mondo la barbarie di certi esseri non definibili umani tanto quanto voglio che vengano puniti(come è stato fatto)gli autori delle torture nelle carceri americane

il 08 Agosto 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Justice ha scritto:

E' il bello della sinistra italiana.Non esistono verità assolute, sopratutto il diritto al libero pensiero. Del resto in Italia il Codacons ha denunciato la Fallaci per aver insultato l'islam, ma Adel Smith per aver detto che il cristo è un cadavere repellente non mi risulta sia inquisito in nessuna procura. As usual, due pesi e due misure, quello che è straniero, brutto sporco e possibilmente antioccidentale va bene.Il resto è fascismo.

il 28 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Antinoo ha scritto:

In ritardo ma.... GRANDE FELTRI!!! Un po' di par condicio, e che cazzo, basta con i due pesi e due misure!! Troppo Grande!!

il 27 Febbraio 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Giulietta° ha scritto:

informiamo chi evidentemente non lo sa che Adel Smith è tutt'ora inquisito dall'unione internazionale dei consolati...

il 15 Marzo 2006 (quando OMB accettava i commenti)
alberto ha scritto:

Ritengo sia maleducazione disturbare le nostre coscienze con immagini di guerra. La guerra e' lontana e' va tenuta dov'e'...sia mai che arrivi nelle nostre case l'odore del sangue e le urla del dolore, percarita' ho una pausa pranzo di 1 ora e non voglio rovinarmi l'appetito.

il 20 Aprile 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Fabrizio ha scritto:

Grandissimo Feltri, come sempre. La repellente cultura di sinistra tenta di tappare le bocche e le penne, con il suo solito conformismo, opportunismo. Feltri è un personaggio scomodo perchè non riesce ad essere etichettato ne controllato. Bisogna mettersi la coscenza a posto, parlare contro la guerra ma vivere nel lusso tra macchinoni, case da nababbi e pranzi lussuosi. Ipocriti!

il 20 Aprile 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Davide ha scritto:

Feltri personaggio scomodo...
HAHAHAHAHAHAHAHA!!!

il 15 Maggio 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Cav. Dante Nicosia in tricche ballacche ovvero vurinchino ha scritto:

W Feltri,le denunce se le devono ficcare come la stresa della valacchia

il 15 Maggio 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Lestaat ha scritto:

Abbiate almeno la coscienza di documentarvi un po' in rete a proposito di quel video di Berg prima di scadere in becero qualunquismo razzista e demogogico.

il 18 Giugno 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Su Feltri ha scritto:

Per quattordici anni, diconsi quattordici anni, la Fininvest ha scippato vari privilegi, complici i partiti: la Dc, il Pri, il Psdi, il Pli e il Pci con la loro stolida inerzia; e il Psi con il suo attivismo furfantesco, cui si deve tra l’altro la perla denominata “decreto Berlusconi”, cioè la scappatoia che consente all’intestatario di fare provvisoriamente i propri comodi in attesa che possa farseli definitivamente. Decreto elaborato in fretta e furia nel 1984 ad opera di Bettino Craxi in persona, decreto in sospetta posizione di fuorigioco costituzionale, decreto che perfino in una repubblica delle banane avrebbe suscitato scandalo e sarebbe stato cancellato dalla magistratura, in un soprassalto di dignità, e che invece in Italia è ancora spudoratamente in vigore senza che i suoi genitori siano morti suicidi per la vergogna.
(Vittorio Feltri, L’Europeo, 11 agosto 1990, subito dopo l’approvazione della legge Mammì)

il 18 Giugno 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Kaiser ha scritto:

Leestat, ma che te devi documentare? Il video è quello che è : un esecuzione. Niente da dire in proposito...quel video fa capire davvero con chi abbiamo a che fare

il 08 Gennaio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
marco ha scritto:

Al dott. Vittorio Feltri...per favore ci risparmi dalle considerazione di dubbio gusto lumbard che fa sul programma di come dice lei, bamba, il linguaggio adoperato da lei e il suo "maggiordomo", è più da da solotto leghista che da trasmissione informativa.

il 14 Febbraio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
daniele ha scritto:

Gentile Marco, in caso non gradisse il programma del lunedì di Feltri Libero di Sera, CAMBI CANALE!! A me piace molto.

il 09 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
giorgio grossi ha scritto:

lunedi di pasqua 2007 h 10 circa.in TV su mediaset viene trasmesso,presumibilmente x i giovani, un film osceno centrato sulla scuola intriso,romanesco docet,di professori stupidi,di studenti che parlano solo di cazzi e culi mandando a quel paese gli stupidi sopracitati.se questo è il metodo educativo di mediaset (berlusconi farà vedere l'oggetto ai propri figli? non credo) appare chiaro che il fine educativo sempre di mediaset è quello di creare un popolo di cretini da gestire + facilmente (droga mediatica?!)creando una selezione legata al concetto di oligograzia illuminata dal censo (ed educata in modo ben diverso).delusione di uno che non è + di sinistra da tempo ma.....k schifo!! vergogna,bla bla bla poi....k skifo!
"mediaset" dacci un segnale,almeno a pasquetta

il 17 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Maria ha scritto:

(documento del maggio 2005)
Sull'Espresso di qualche settimana fa, un articoletto spiega
che, recentemente, il Parlamento ha votato all'UNANIMITA'
e senza astenuti (ma che strano!?) un aumento di stipendio per
i parlamentari, di circa euro 1.135 al mese.
Inoltre, la mozione é stata camuffata in modo tale da non
risultare nei verbali ufficiali.
STIPENDIO Euro 19.150
STIPENDIO BASE Euro 9.980
PORTABORSE
Euro 4.030 (generalmente parenti
o familiari)
RIMBORSO SPESE
AFFITTO
Euro 2.900
INDENNITA’ DI CARICA tra Euro 335 ed Euro 6.455
TUTTO
ESENTASSE!!!
più:
TELEFONO CELLULARE Gratis
TESSERA DEL CINEMA Gratis
TESSERA TEATRO Gratis
TESSERA AUTOBUS –
METROPOLITANA
Gratis
FRANCOBOLLI Gratis
VIAGGI AEREI NAZIONALI Gratis
CIRCOLAZIONE su
AUTOSTRADE
Gratis
PISCINE e PALESTRE Gratis
TRENI Gratis
AEREO DI STATO Gratis
AMBASCIATE Gratis
CLINICHE Gratis
ASSICURAZIONE
INFORTUNI
Gratis
ASSICURAZIONE DECESSO Gratis
AUTO BLU CON AUTISTA Gratis
RISTORANTE
Gratis (nel 1999 hanno
mangiato e bevuto gratis per
Euro 1.472.000)
Hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in Parlamento,
mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (per
ora!!!). Circa 103.000 euro li incassano con il rimborso
spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento
ai partiti), più i privilegi per coloro che sono stati Presidenti
della Repubblica, del Senato o della Camera (es: la sig.ra
Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l'auto
blu ed una scorta sempre al suo servizio). La classe politica ha
causato al paese un danno di 1 MILIARDO e 255 MILIONI di
EURO. La sola Camera dei Deputati costa al cittadino Euro
2.215 al MINUTO !!
Si sta promuovendo un referendum per
l'abolizione dei privilegi di tutti i
parlamentari. Queste informazioni possono
essere lette solo attraverso Internet in quanto
quasi tutti i mass media rifiutano di portarle a
conoscenza degli italiani.

il 19 Maggio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
fortunato zanotti ha scritto:

Caro Direttore,
sono di Bologna, e da tredici anni sono sotto inchiesta per la mia attività di esattore di una banca.Ho scritto un modesto blog che merita penso gli venga dedicata un'"occhiatina"
Grazie Fortunato Zanotti
diario di un esattore
www.diariodiunesattore.blogspot.com

il 21 Giugno 2007 (quando OMB accettava i commenti)
ANTONIO ha scritto:

EGREGIO DOTTOR FELTRI.
FACCIO PARTE DI QUELLA CATEGORIA DI CITTADINI COSIDETTI NORMALI.(CASA,FAMIGLIA,PROSSIMO PENSIONATO,E DA 5/6 ANNI (EURO)CON PROBLEMI ECONOMICI).QUEI CITTADINI CHE URLANO,MA COME NEI SOGNI NON ESCE ALCUN SUONO,E QUINDI NON SENTE NESSUNO.IL DRAMMA E' CHE NON SI VEDE VIA D'USCITA DA QUESTA SITUAZIONE D'INVIVIBILITA'
TUTTA ITALIANA.IL MOTIVO E' UNO:QUESTA CLASSE POLITICA E' FORMATA DA SOGGETTI (I BUONI SI SALVANO DA SE',RECITA UN VECCHIO DETTO NAPOLET)CHE PARTENDO DALLA POLITICA NAZIONALE E TERMINARE ALLE CIRCOSCRIZIONI LOCALI NON HANNO NE ONORE NE MORALITA'.NE ONORE:PERCHE'NON MANTENGONO MAI-MAI-MAI FEDE A QUELLO CHE PROPONGONO PRIMA DI GIUNGERE AL POTERE.E MAI-MAI-MAI ANCHE QUANDO SONO ALL'OPPOSIZIONE.
NE MORALITA':PERCHE'CON I LORO VOLUTI ERRORI SEMPRE IMPUNITI FANNO GRAVISSIMO DANNO (NON SOLO ECONOMICO,MA ANCHE SOCIALE)A QUESTA CATEGORIA DI CITTADINI,E PER CONTRO L'ARRICCHIMENTO PERSONALE VIVENDO DI POLITICA ANCHE SOLO PER QUALCHE ANNO.
CREANO VORAGINI CON SPRECHI DI DANARO PUBBLICO E POI SENZA VERGOGNA LO FANNO PAGARE ALLA GENTE
IRPEF,IVA,TASSA REG,COMUN,PROV,SUI CONSUMI TASSE ADDIZ.
MI PERDONI, MA 'A RO SANGUE E CHI L'E' MUORTE AMMA PIGLIA' CHIU' STI SOLDI?
CON I REDDITI CHE HANNO E IL MALE CHE FANNO, SE NE DEVONO COMPRARE TUTTE MEDICINE.
QUESTQ ECATEGORIA DI CITTADINI E' QUELLQ CHE DOVREBBE FARE LA "RIVOLUZIONE FRANCESE".

ANTONIO D'AURIA LA SALUTA AFFETTUOSAMENTE CON STIMA E RISPETTO.LA SEGUO SEMPRE, LEI E' VOCE UNICA MA INDISPENSABILE PER NOI.GRAZIE

Altrove: A - rivista anarchica | Accordo | Anticatechismo | Chan Hon Chung | Ciclistica | Il Deposito | Don Zauker
Gruhn Guitars | Giordano Bruno | Libertaria | Movimentofisso | Brian Setzer | Shel Shapiro | UAAR | Il Vernacoliere