qui giace OneMoreBlog2.31
«Ma io sono fiero del mio sognare, di questo eterno mio incespicare» (Francesco Guccini)
Filippo Penati
Premio Calderoli «Esprimiamo piena soddisfazione per la soluzione del "caso Leoncavallo" attraverso l’assegnazione del premio all’associazione "Mamme del Leoncavallo». Oibò! La Commissione in Verde, appresa per puro caso sul sito della Margherita Lombardia la notizia della modificata destinazione del premio Isimbardi, decide di assegnare un estemporaneo Prestigioso Premio Calderoli alla giunta provinciale di Milano, nella persona del presidente Filippo Penati, per la geniale soluzione escogitata affinché il vicepresidente in quota Margherita la smettesse di fare i capricci.
24.11.04 11:03 - sezione premio Calderoli
il 25 Novembre 2004 (quando OMB accettava i commenti)
Darwin ha scritto:

Ho votato Penati ed era mio Sindaco quando abitavo a Sesto S.G.
Secondo me DEVE durante la sua Presidenza della Provincia svolgere un ruolo di rottura forte, deve essere deciso nelle sue politiche di sinistra deve far vedere che la sinistra (in un contesto Rebione - Comune a destra) può fare meglio, deve spostare a sinistra il baricentro della politica provinciale anche per dimostrare che "non sono tutti uguali".
Perciò ero contento del premio al Leonka (pur non essendone un frequentatore assiduo, qualche presenza, nulla più).

Lo spostamento del premio sulle Mamme del Leonka non è però un fatto grave. Ha posto il problema, ha posto la questione Leonka tirandola fuori dai soliti schemi che la destra cerca di imporre (tutti drogati, tutti terroristi, tutti distruttori di vetrine) e questo è già un grande risultati.

ciao, Darwin

il 25 Novembre 2004 (quando OMB accettava i commenti)
alberto ha scritto:

OK, sono d'accordo, rinnovo i kudos a Pippo per la pensata e il coraggio. Ma trovo più sconfortanti che sconcertanti il piagnisteo di Mattioli, il cambio di destinatario in zona Cesarini (motivo del Prestigioso Premio Dentista Padano, che invece non cambia destinatario), il conseguente hurrà soddisfatto della Margherita. Insomma, una cosa nata benissimo si chiude malino. Peccato. Comunque sia, con simili compagni di viaggio proprio non vorrei essere nei panni di Penati.

Altrove: A - rivista anarchica | Accordo | Anticatechismo | Chan Hon Chung | Ciclistica | Il Deposito | Don Zauker
Gruhn Guitars | Giordano Bruno | Libertaria | Movimentofisso | Brian Setzer | Shel Shapiro | UAAR | Il Vernacoliere