qui giace OneMoreBlog2.31
«Ma io sono fiero del mio sognare, di questo eterno mio incespicare» (Francesco Guccini)
Franco Marini
Premio Calderoli «Figuriamoci se io do questo consenso (usare il simbolo dell'Ulivo - ndr) ad uno che vuole fare una lista nella quale io non ci sono. Ma siamo matti?» Cosa avrebbe saputo dire di meglio, in un frangente altrettanto critico, il Magico Dentista Verde Padano? Nulla! E allora premiamolo questo statista, per questa sua bella dimostrazione di saggezza e intelligenza riportata da l'Unità, oggi è lui l'autentico rappresentante dell'itagliano D.O.C.
26.05.05 18:14 - sezione premio Calderoli
il 26 Maggio 2005 (quando OMB accettava i commenti)
jello ha scritto:

chi è mister Franco Marini:

'Pochi sanno che Franco Marini ha iniziato la sua
militanza politica partitica di vertice(non certo
quella sindacale cislina) non nella DC, ma nel PSDI.

Egli fu infatti eletto parlamentare europeo per la
prima volta nel 1979 (prima legislatura) nelle file
del PSDI.

Erano gli anni in cui quel partito (recentemente
rifondato e lealmente appartenente oggi al
centrosinistra http://socialdemocrazia.it ) era
profondamente inquinato dalla loggia P2.

Inoltre la stessa destra CISL, che si opponeva alla
poltica filosocialista del segretario Pierre Carniti,
era profondamente inquinata tanto che nel Piano di
Rinascita Democratica di Gelliana ispirazione (per
leggerlo on line : http://fondazionecipriani.it ) si
citano esplicitamente l'intera UIL e la corrente di
minoranza di destra della CISL come pedine eversive
fondamentali.'

il 26 Maggio 2005 (quando OMB accettava i commenti)
jello ha scritto:

volevo aggiungere qualche altra perla di saggezza rilasciata ultimamente da questo grande.......... statista:

“Siamo caduti in una contraddizione inaccettabile. Votiamo contro il rinnovo del finanziamento della missione italiana ma non vogliamo il ritiro dei soldati. E come campano quelli senza soldi? Vanno a pescare i pesci del Tigri?”

“Come si fa a non vedere che sta ritessendosi un filo di dialogo tra l’Europa e gli Stati Uniti e che questo rapporto è uno degli elementi del nostro futuro agire politico? Come si fa a non riflettere di fronte allo scatto d’orgoglio degli iracheni? In quale paese europeo la maggioranza assoluta degli elettori sarebbe andata alle urne con il rischio di saltare in aria davanti a un seggio?”

“Come si fa a non ascoltare quello che ha detto il segretario generale dell’Onu (‘Non ho strumenti per intervenire e assicurare sicurezza e stabilità all’Iraq’)? A non capire che il 2005 è un anno straordinario per stabilizzare quel paese con la costituzione e le nuove elezioni politiche?”

Forse il prestigioso premio verde lo meritava gia' da un pezzo.... meglio tardi che mai!!

il 26 Aprile 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Gino ha scritto:

Ma, siamo alla frutta o ancora peggio al lavaggio della tovaglia. Propongono due ex sindacalisti al vertice delle massime cariche dello stato. Povero Andreotti confrontare il suo peso politico contro una ex cislino o ancora peggio un ex socialista.
Ma Bologna e gli ex sindacalisti non hanno insegnato nulla !!!!

il 29 Aprile 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Scampa ha scritto:

Cari governanti: no future.

Nessuna guardia del corpo sarà mai in grado di proteggere i vostri polmoni della lenta ed implacabile morte da contaminazione atomica portata dalle vostre guerre all'uranio «impoverito». Un grammo «aerosolizzato» di uranio = almeno 300 miliardi di volatili polveri «sottili» che galleggiano per almeno due anni, una buona parte gallegerà per sempre, nella bassa atmosfera prima di ricadere di inquinare suoli, alimenti, acque. Fate i conti delle tonnellate di invisibili microparticelle atomiche presenti nell'aria dalla vostra ultima ed incompiuta guerra umanitaria (a dir poco 1500 tonnellate pertanto 4,5.1020 particelle); calcolate quante nanoparticelle sono state disseminate per metro cubo d'aria (Atmosfera terrestre: 4,5.1018 m3 dunque, in media, almeno 100 particelle d’insolubile uranio metallico per m3 ossia 0,000000000333 grammi di uranio 238 per m3 e 4 microBq per m3 allorché il valore normale è ZERO); quantificate i metri cubi d'aria che avete inalato al giorno (circa 23 m3 quotidiani); considerate l'elettrizzante impatto sui tessuti cellulari di croniche radiazioni interne ravvicinate e guardate la vostra democratica morte futura in faccia. Siate fieri, i vostri propri figli respirano la vostra soluzione terminale.

Paolo Scampa

AIPRI. Associazione internazionale per la protezione contro i raggi ionizzanti.

il 29 Aprile 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Scoglio ha scritto:

A me non risulta affatto che sia stato parlamentare europeo con un partito diverso dal Partito Popolare Italiano (1997 o 1998, non ricordo).

il 29 Aprile 2006 (quando OMB accettava i commenti)
PLACIDA ha scritto:

Ma chi è questo? e' anche lui una gran minestra riscaldata...ma è possibile che non ci sia mai un uomo nuovo nella politica italiana? ok meglio di Andreotti matusalem...almeno questo è più giovane

il 29 Aprile 2006 (quando OMB accettava i commenti)
PLACIDA ha scritto:

Ma chi è questo? e' anche lui una gran minestra riscaldata...ma è possibile che non ci sia mai un uomo nuovo nella politica italiana? ok meglio di Andreotti matusalem...almeno questo è più giovane

Altrove: A - rivista anarchica | Accordo | Anticatechismo | Chan Hon Chung | Ciclistica | Il Deposito | Don Zauker
Gruhn Guitars | Giordano Bruno | Libertaria | Movimentofisso | Brian Setzer | Shel Shapiro | UAAR | Il Vernacoliere