qui giace OneMoreBlog2.31
«Ma io sono fiero del mio sognare, di questo eterno mio incespicare» (Francesco Guccini)
Dario Franceschini
Premio Calderoli «Non prenderei come riferimento Zapatero, perché trovo nella sua impostazione un residuo ideologico del tipo: siccome ho vinto le elezioni, impongo il mio modello. Chi vince le elezioni governa il Paese sulla base del proprio programma, ma non può usare la maggioranza per imporre un modello sociale. Deve convincere, spiegare, accompagnare le riforme». Questa sonora cazzata, ovviamente detta per compiacere i suoi porporati di riferimento, costringe ad assegnare a questo agente segreto della Diccì nell'ulivo un Prestigioso Premio Verde.
02.07.05 16:35 - sezione premio Calderoli
il 04 Luglio 2005 (quando OMB accettava i commenti)
corrado ori tanzi ha scritto:

zapatero non ha imposto alcun modello. ha semplicemento detto prima delle elezioni: se vinco attuerò questo programma. e punto dopo punto lo sta facendo. Franceschini si vada a leggere il corsivo di Michele Serra su Repubblica di qualche giorno fa. ma la domanda giorno dopo giorno più pressante è: ma dobbiamo votare l'Unione alle politiche del 2006? Perché?

il 04 Luglio 2005 (quando OMB accettava i commenti)
gerry ha scritto:

In genere Franceschini mi è sempre stato simpatico (forse soprattutto perchè ha linkato il sito che curo dalla sua homepage).
Non condivido quello che dice in questo caso, anche perchè in realtà non dice assolutamente nulla (cosa cavolo dovrebbe spiegare Zapatero?).
Forse voleva dire che su alcuni temi (come il matrimonio gay) andava cercato un più ampio consenso e ad una mediazione (ma dovrebbe spiegarci com'è possibile farlo se la Chiesa Cattolica resta sulle posizioni più intransigenti).
Insomma si è arrampicato sugli specchi un po' stupidamente, però, cavoli, il premio Calderoli ad uno come Franceschini io non lo darei.
Di cose vuote in politica se ne dicono un'infinità, premiamo le cazzate più clamorose e odiose.

Altrove: A - rivista anarchica | Accordo | Anticatechismo | Chan Hon Chung | Ciclistica | Il Deposito | Don Zauker
Gruhn Guitars | Giordano Bruno | Libertaria | Movimentofisso | Brian Setzer | Shel Shapiro | UAAR | Il Vernacoliere