qui giace OneMoreBlog2.31
«A politician, you know the ethics those guys have. It's like a notch underneath child molester» (Woody Allen)
Beppe Pisanu
Premio Calderoli «La trasmissione di Adriano Celentano è stata il comizio più pagato della storia». Questo intelligente simpaticone - che in buona sostanza dà del fesso a 16 milioni di suoi connazionali dalle pagine del Corriere della Sera di oggi - non può che essere premiato col Prestigioso Premio. Un grazie all'Autorevole Giuria, che nonostante la giornata festiva si è riunita in seduta plenaria per poter svolgere il suo importante servizio alla collettività
29.10.05 11:22 - sezione premio Calderoli
il 29 Ottobre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Carolina Figini ha scritto:

Stra-meritato.
Carolina

il 29 Ottobre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Bubbidolo ha scritto:

Rockpolitick: 10 Miliardi di vecchie lire per quattro puntate.
Pisanu si è limitato a fare satira politica...
E che è, volete il monopolio pure sulla satira?

il 29 Ottobre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Carolina Figini ha scritto:

Bubbiddolo, va bene, lasci il suo posto e si faccia riconoscere al mondo come comico.
Carolina

il 29 Ottobre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
mangoni ha scritto:

VAbbè, a Bubbidolo evidentemente piace l'Isola dei Famosi. De gustibus...

il 29 Ottobre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
simone ha scritto:

il problema, mio caro Bubbidolo, è il pulpito da dove si predica e l'incarico che si ricopre.
Pisanu fa il ministro e quindi il suo è un attacco istituzionale. e bada bene: "istituzionale", non "politico", che sono due cose qualitativamente diverse, sulla cui alterità troppo spesso e troppo superficialmente si soprassiede.
Benigni - o Crozza, o Guzzanti, o Celentano, etc. - sono artisti, uomini di spettacolo e quindi la loro è satira politica.

il 31 Ottobre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Vincenzo ha scritto:

Perchè , vi sembra normale che qualcuno venga pagato miliardi per fare quello che fa Celentano? Una volta i comunisti ne facevano una questione morale. Mi pare facessero bene.

il 02 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Carolina Figini ha scritto:

Vincenzo, non era proprio così la questione morale, però grazie di averla ricordata, è sempre utile. :-)))
I calciatori, gli altri cantanti, comici etc.? Non ho mai fatto i conti in tasca a Celentano, ma Baudo guadagna meno? Andiamo :-)
Carolina

il 08 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Vincenzo ha scritto:

Cara Carolina, ho parlato di una questione morale, non della questione morale. Ma non è questo il punto, Celentano, Baudo, caliatori ecc... sono tutti sullo stesso piano dal mio punto di vista. Solo che Celentano ha anche la presunzione di dettare al mondo cosa è giusto e cosa è sbagliato, di dire ciò che è "lento" e ciò che è "rock" senza accorgersi di essere lento.

il 09 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

io nn condivido nulla del molleggiato, ma è libero d dire la sua...ma che almeno in italia nn s abbia il coraggio d dire che c'è la dittatura...perché in 1 dittatura sul canale principale facevano parlare celentano per dire quelle cs?

il 30 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
depejo ha scritto:

A proposito di costi: vogliamo parlare di quanto costa vespa? E del "peso" politico attribuibile alla sua merdosa trasmissione? E per quanto tempo ce lo dovremo sorbire, visto il tipo di contratto che il viscidone ha estorto alla RAI?
Ancora con i costi di Celentano che, piace o non piace, in 4 puntate è sparito...

Altrove: A - rivista anarchica | Accordo | Anticatechismo | Chan Hon Chung | Ciclistica | Il Deposito | Don Zauker
Gruhn Guitars | Giordano Bruno | Libertaria | Movimentofisso | Brian Setzer | Shel Shapiro | UAAR | Il Vernacoliere