qui giace OneMoreBlog2.31
«Ma io sono fiero del mio sognare, di questo eterno mio incespicare» (Francesco Guccini)
Anonimo creativo forzitaliota
Premio Calderoli Lilli segnala l'ormai famoso poster di Forza Italia e alla domanda classica («ma... e Benito Mussolini perché non c'è?») ne aggiunge un'altra nuova: «ma di che stato è dittatore Bin Laden?» Domanda importante, perché apre nuovi spunti di riflessione su questo esempio luminoso di alta politica. In attesa di decidere se è più cretina questa pubblicità o il surf di Gianni Cuperlo, questa Autorevole Giuria decide di assegnare il Prestigioso Premio all'anonimo creativo forzitaliota che ha ideato questo capolavoro.
09.11.05 00:33 - sezione premio Calderoli
il 09 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
corpodibacco ha scritto:

C'è di più, dato che in effetti Osama non solo non è mai stato un dittatore: ma avendo contribuito a sconfiggere i comunisti in Afghanistan... è anche lui nemico di tutte le dittature! Ahi...

il 09 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
achab ha scritto:

L'annuncio invece è estremamente efficace. Dice chiaramente e con forza quello che il forzista, quindi il consumatore acquisito, vuole sentirsi dire, rassicurando e fideizzandolo ulteriormente. Mentre, al contempo, è capace di emozionare anche l'eventuale non forzista, ma indeciso, elettore un po' ignorante un po' ingenuo che alla fine si convince che la sinistra non difende la sua libertà, ma solo il polo. Quindi, da un punto di vista tecnico di advertising, si tratta di un annuncio perfettamente riuscito. A dimostrarlo cè anche il fatto che tu lo abbia pubblicato qui, facendogli ulteriore pubblicità. quindi un effetto, se pur di sdegno, riesce a suscitarlo anche nel consumatore fedele al prodotto concorrente: L'unione.
Da un punto di vista più "normale" da elettore medio del centrosinistra, alberto, ti dico: ma di che ti stupisci?
Sarebbe geniale invece rispondere a sinista con un "contro l'unica vera dittatura " con la faccia del cavaliere sotto.

il 09 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Marco Campione ha scritto:

Sul mio blog ho spiegato le ragioni di questo manifesto. C'è stato un equivoco.

il 09 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
forzitaglia ha scritto:

ma...chi e' quello al centro? e manca prodi!

il 09 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Andrea_Riot ha scritto:

Manca anche Pinochet... ah, no, scusate, e' un amico, mica una canaglia, lui e i suoi hanno studiato sui libri di testo della Cia.

http://www.cia.gov/cia/reports/chile/

il 09 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Ellroy ha scritto:

Aveo segnalato anche io questo manifesto geniale senza Mussolini. Poi ieri mentre mangiavo e raccontavo di quel poster alla mia compagna, mi sono detto da solo: "Ma Osama Bin Laden che cavolo c'entra?" E poi, come dice Andrea_riot, mancano un sacco di sud-americani amici della Cia.. o sono Desaparecidos anche loro?

il 09 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
sensi ha scritto:

eccheccazzo anonimo creativo! hai dimenticato chaplin!

il 09 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
darth wanax ha scritto:

Però anche Franco... apropò, sapete chi manca? Pol Pot; forse perchè, in fondo, era diventato negli anni '70 un grande amico degli USA (in funzione antivietnamita).
Ma in fondo anche tanti sceicchi del Medio Oriente...

il 09 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
darth wanax ha scritto:

Ah, ma in Italia un festa contro le dittature già ci sarebbe: non so se vi ricordate del 25 aprile...

il 09 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

benito mussolini, rappresnetante d dittature (nonostante fosse stato eletto coi voti, proprio cm hitler e nn cm mao, stalin e fidel, ma nn voglio fare polemica su qst)nere è già nell'icona d hitler, altriemtni, se discutete su tutto, bisognerebbe infilare ogni dittatore delle varie repubbliche africane...

obiettivita!

ps: ditemi 1 cs che v fa pensare che h siamo in dittatura, sl 1...io ne ho 100 x dire il contrario...v aspetto!!
ps2:nn ho nessun spirito fazioso,voglio sl discutere in libertà!

il 09 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
berja ha scritto:

basta che prima impari a scrivere in italiano, federico.

liberta'... ma liberta' di cosa? di morire di fame?
o di essere servi?

il 09 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
achab ha scritto:

appello ad alberto: va bene la storia carina delle "k" ecc. ecc, ma un avviso nel sito che inviti a scrivere in italiano e non in essemmmessese no, eh? Io mi domando come cavolo si faccia a scrivere così e pensare pure che sia fico.
VIVA CARLO EMILIO GADDA

il 09 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Riccardo Gambuti ha scritto:

A chi rivendica l'obiettività: secondo te quel poster è obiettivo? Per quel che mi riguarda, da italiano mi sarebbe piaciuto trovarci anche il muso del duce, così tanto per rinfrescare la memoria. Pensare che quel manifesto è fatto per CANCELLARE la memoria, annebbiando una volta di più le nostre già provate menti, e sapere che non si rivolge solo a quella categoria di cittadini amante del cotone infilato nel pacco (come direbbero i Wu Ming) ma che sarà visto e commentato dalla maggioranza della popolazione, mi fa cadere in depressione, non sto scherzando.
E poi, non è difficile: anche quel trionfo di merda celestina abbinata al tricolore è indice di dittatura in corso.
Spero di essermi spiegato.

il 09 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Ellroy ha scritto:

Federico, se parliamo di libertà in Italia non possiamo non mettere Mussolini sul quel posterone. E' come se in Romania non mettessero Caucesco..

il 09 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Vincenzo ha scritto:

Caro Berja, il nome agghiacciante che hai scelto è sinonimo di "morir di fame" ed "essere servi". Non credo tu possa dare lezioni ad alcuno in fatto di libertà, a meno che il nome berja non sia una pura provocazione, come mi auguro.

il 09 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
darth wanax ha scritto:

Però nessuno non ha ancora motivato l'assenza del duce(tranne federico, ma sinceramente non ho capito nulla del suo "contributo"), dato che forza italia è un partito italiano e mussolini era un dittatore italiano che esercitava il suo potere in Italia.
X federico sarei anch'io capace di vincere le elezioni come le ha "vinte" mussolini...

il 09 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Klaus ha scritto:

>> Però nessuno non ha ancora motivato l'assenza del duce

Perché non aveva baffi né barba.

il 09 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

ho motivato così: x rappresentare le dittature "nere"hanno messo hitler, x quelle "rosse" stalin...gli altri 3 rappresentano dei contemporanei!altrimenti la lista nn finiva più: pol pot, mao, pinochet,Matyas Rakosi etc etc.

x berja: libertà di fame cosa c'entra?chi è che muore di fame?

il 10 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Lilli ha scritto:

Beh, federico, se per questo anche castro e' rosso. E poi, scusa, tu dici "gli altri tre rappresentano dei contemporanei", ma perche' hitler e stalin che fanno parte della storia antica? Ancora vorrei sapere, pero', che ci azzecca bin laden!!! Forse il poster e' un gioco: scoprite l'intruso!!!

il 10 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Riccardo Gambuti ha scritto:

"Mussolini fece cose buone. Mandava solamente la gente al confino"

Silvio Berlusconi

Che tontolone! Come ho fatto a non pensarci prima? Non hanno messo il duce perché, secondo l'ideatore del manifesto, faceva tante cose valide e i nemici li spediva in villeggiatura, perché "...aveva un'intelligenza superiore alla media - l'hanno detto pure gli americani - e parlava cinque lingue" (nostalgico custode di villa Carpena a "Striscia la notizia") e perché "...era un buono, di animo buono" (Mariarosa Busi, sensitiva, in un servizio di Studio Aperto montato, a dire il vero, in maniera un po' sospetta).
Chissà se ho indovinato.

il 10 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

x lilli: hitler e stalin, non sono comunque dei contemporanei e appunto loro sono le 2 icone storiche di despotismo.castro è vero che è rosso,ma al momento nel mondo civile quante dittature ci sono?ha messo infatto castro che è salito con un colpo di stato,premier cinesi o coreani comunque eletti con voti anche se rossi.bin laden effettivamente non lo capisco nemmeno io,più che altro è un terrorista apolide.

il 11 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Kamo ha scritto:

SI può dire che Castro sia salito al potere con un colpo d stato?secondo me è una frase detta da un ignorante...Una rivoluzione,un popolo che insorge contro un despota..io non parlerei d colpo d stato ..sia chiaro..condanno la dittatura cubana, la degenerazione di un ideale e un sogno..

il 11 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Carolina Figini ha scritto:

naaa, pure la sensitiva... aaargh!!!
Carolina

il 11 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
beppe ha scritto:

x federico ti dico x'temo ke nn siamo + in 1regime democratico 1)informazione distorta e pilotata 2)televisione unica 3)conflitti di interessi 4)arroganza del gruppo parlamentare di maggioranza in particolare su: riforma costituzionale, leggi ad personam, attacchi alla magistratura. (nn necess. in kuesto ordine.) pliz fammi sapere tuoi 100 motivi, thanks, bpp

il 11 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

1)informazione distorta e pilotata:capisco il tg4, come d'altra parte il tg3 fa l'esatto opposto, ma il resto?2)televisione unica:strano,guardando celentano(rai1),matrix(can5),ballarò(rai3),alice(rai2),gad lerner(la7) non mi pare che questo regime opprima i dissidenti;3)conflitti di interessi?se uno possiede le tv,il milan e la mondadori ok,ma che leggi ha fatto x supportare qst sue aziende?4)la legge bavaglio non è arroganza?non trasmettere spot in tv solo perché loro non avevano i soldi per farlo?non è arroganza bombardare in Kossovo e poi dire che le truppe italiane che non hanno mai bombardato in iraq sono di guerra e siamo contro la costituzione?leggi ad personam come quella x previti che ahnno fatto 1emendamento appsta xké lui non rientrasse in quella categoria?comunque ricordo a tutti che la riforma elettorale era già nel piano di governo(non nel contratto con gli italiani,ma nei veri piani di governi presentati davanti a ciampi e parlamento) fin dal 2001.continuo? :)

il 11 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
beppe ha scritto:

si federico per favore continua

il 11 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Davide ha scritto:

no, federico fermati, hai già detto troppe cazzate, se vai oltre potresti essere denunciato per vilipendio alla nostra intelligenza.

Paragonare il tg4 al tg3 è una totale idiozia, una persona con un minimo di senso critico lo capisce da solo... ma infatti tu voti forza italia... in ogni caso, ricordaci di quando mai Mimmo Liguoro si sia inventato mini-comizi in diretta in chiusura della riproposizione integrale di un discorso di Prodi... oppure quando mai Mannoni abbia storpiato volutamente cognomi di esponenti del centro-ds, come invece chi sappiamo noi fa regolarmente... e parlo delle usanze meno bieche.
Il resto dei tg è in quota alla maggioranza (tg1 e tg2), oppure è di sua proprietà (tg5 e studio aperto... studio aperto!!! HAHAHAHAHA !!! è un tg bipartisan quello? o meglio, è un tg??)

il regime non opprime i dissidenti? Parliamo di gente che è riuscita a far passare per dissidente uno come Biagi, per tacer degli altri casi, che sono noti a tutti... ma tu dove cazzo vivi? Dove li vedi i dissidenti nelle trasmissioni che hai citato? In 4 anni non è passato uno spillo, e ora si parla di piena libertà solo perchè Celentano ha fatto dire 2 parole a Santoro e Guzzanti, e Lerner ha ospitato Travaglio in una puntata de L'Infedele (senza però che si toccassero argomenti troppo scottanti)?

"non trasmettere spot in tv solo perché loro non avevano i soldi per farlo?"

un coglione! dunque questo è il senso della par condicio? non, invece, impedire che oltre a riempire i canali mediaset di spot elettorali di forza italia, si intaschi pure i soldi per trasmettere gli spot degli altri partiti? non, magari, per impedire a Vianello di fare propaganda elettorale durante le puntate di Pressing? Ora come ora vedrei bene Piccinini a Controcampo, con la Pedron al posto della Elia, ripetere la simpatica scenetta di 11 anni fa

il 11 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
danjar ha scritto:

federico...
Oh, mio dio...
1) INFORMAZIONE
Il tg3 è non tanto "il miglior tg", ma l'unico tg che non gridi vendetta contro il cielo. Certo, lascia molto a desiderare in quanto mancanza di obiettività e libertà (è "dissidente" sì, ma all'interno dello schema di idee e valori imposto dal nuovo pensiero unico neofascista); lascia molto a desiderare ma non può nemmeno essere paragonato al tg4, che se non altro è un rotocalco e una tribuna e NON un telegiornale.
Ti informo che la situazione è l'attuale:
tg1 rotocalco
tg2 rotocalco
tg3 telegiornale difettoso
tg4 rotocalco e tribuna
tg5 rotocalco e foglia di fico
s.a. tribuna e fiction "hard boiled"
tg la7 organo di propaganda del pensiero unico
Propongo un test: spegnili tutti per un mese e informati attraverso altri canali, giungerai alle stesse conclusioni, GARANTITO. Basta disintossicarsi e il gioco è fatto.
2) TELEVISIONE UNICA
Biagi, Santoro, Luttazzi, Fini (Massimo), Freccero, Guzzanti, Rossi (Paolo), Baudo, Celentano (!), Mentana, Bertolino, Dandini, Gnocchi, Guzzanti (l'altro), Vergassola, Lerner, Benigni, Grillo...
E poi Mimun, Rossella, Fede, Liguori, Ferrara, Vespa, Socci... Continuo?
Alcuni sono stati cacciati, non tutti da SB; altri sono stati screditati, marginalizzati, "neutralizzati"; quando non si è proprio riusciti a non mandarli in video, li si è ritardati, ostacolati e diffamati il più possibile (Celentano è addirittura diventato a) un comico e b) di sinistra); gli ultimi personaggi sono stati invece "promossi" il più possibile, chi per allineamento politico, che per utile disinformazione, chi per "semplice" ammorbamento delle menti.
Certo, non tutto (ma buona parte) è direttamente collegabile o attribuibile al Grande Censore SB, che in questo senso nella casta disinformatrice si qualifica più come la punta di diamante che come il monopolista (non può monopolizzare sempre tutto!) Il fatto che l'oligarchia dei dané, l'oligarchia che tutto ottunde, l'abbia scelto come leader non vuol dire che dobbiamo dimenticarci delle malefatte dei suoi compari e sodali...
3) CONFLITTO DI INTERESSI
Se uno ha un'enorme quantità di denaro, numerose aziende e un grande potere economico; ottiene il potere politico ("assumendo" abusivamente i parlamentari o trasformando in parlamentari i suoi dipendenti/consulenti), quello esecutivo (andando al governo), quello informativo (occupando "tutta" l'informazione); infine minaccia quotidianamente l'unico potere che non è riuscito ad occupare (quello giudiziario) e gli scarica addosso tutte le sue armi monetarie e mediatiche; con l'aggravante che tutto questo viene fatto per fini personali e di casta, fregandosene del danno (morale e materiale) fatto al paese; se avviene tutto ciò, davvero non c'è conflitto tra i suoi interessi e quelli che dovrebbe rappresentare (quelli dei cittadini)?
Inoltre, non solo c'è il problema dei soldi che fa usando il potere, ma anche il più grave problema del potere che occupa usando i soldi, in un cortocircuito autocorruttivo mafioso di dimensioni senza precedenti... SB è, civicamente parlando, una metastasi.
Leggi per supportare sé, la sua casta e le sue aziende? A parte le questioni giudiziarie, dal solo lato economico e citando a memoria: abolizione tassa successioni per i patrimoni milionari; rientro capitali dall'estero; condono fiscale; depenalizzazione del falso in bilancio; "Tremonti uno" (e "Tremonti due"); mancata liberalizzazione dei mercati, oligopolistici, di banche e assicurazioni; legge sulle rogatorie (oscuramento ulteriore della già scarsa trasparenza economica italiana)... Considerando che mi sto dimenticando sicuramente altre cose macroscopiche, ci vuole un bel coraggio a dire che "non c'è conflitto di interessi".
In generale il clima di inquinamento della vita civile ed economica del paese, con un presidente-monopolsta che: a) combatte contro il libero mercato laddove insidia i profitti dei monopolisti; b) combatte i servizi pubblici laddove insidiano i profitti dei privati (es. sanità, scuola, trasporti, sistema culturale); c) combatte le regole base delle democrazie liberali (giustizia efficiente e autonoma, concorrenza, libertà di informazione, diritto all'educazione, stato sociale, ecc); il clima di inquinamento della vita del paese riflette una situazione in cui un gruppo di predoni, sponsorizzato da una casta miope di ricchi "imprenditori" imbecilli e approfittando della scarsità di regole e cultura democratica, soprattutto nell'informazione, ha preso il potere e lo usa, oltre che per i propri beceri interessi, principalmente per impedire a persone come il caro, carissimo federico, di rendersi conto del pericolo che stanno correndo e dell'aggressione ai diritti di tutti che stanno subendo.
4) PAR CONDICIO
La democrazia può funzionare solo se i cittadini sono liberi di pensare, cioé se hanno la possibilità di informarsi presso una pluralità di soggetti; "pluralità": magari anche tutti "faziosi", ma non una sola fonte. Se la (propaganda) comunicazione politica è fatta solo da una parte il consenso non può essere veramente libero e democratico. Questo è ELEMENTARE. Strano poi che la televisione non sia mai tanto importante quando la controlla SB, mentre diventi "criminosa" quando veicola i rari interventi non censurati su di lui...
Il fatto poi che ci possa essere qualcuno, a "sinistra", "arrogante" in merito a Kosovo e Iraq, non vedo come possa giustificare SB. A parte che le due vicende sono estremamente diverse, non perché gli altri hanno pagliuzze negli occhi noi dobbiamo tenere del fosforo bianco nei nostri... Ed essere pure contenti.
Legge "ex Cirielli": ah, be', visto che stavolta a Previti è andata male, anche tutte le volte precedenti, evidentemente, abbiamo avuto le traveggole. Fa schifo poi che il fatto che UNA legge sia NON ad personam sia un fatto anche solo degno di essere menzionato: dovrebbe essere un aspetto scontato, no? Chissà perché invece tutti ne parlano e l'interessato si sente direttamente coinvolto da una legge che, in quanto tale, dovrebbe essere "di interesse generale". Chissà proprio perché...
Riforma elettorale: a parte queste incendiarie affermazioni in merito alle riforme elettorali "a colpi di maggioranza", devo dire che tra i cartelloni del 2001 lo slogan "una buona legge elettorale anche per te" non lo ricordo; o era "parlamenti più proporzionali?"... O forse "meno maggioritario per tutti"? Mah...

il 11 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

hai parlato solo d aria fritta non portando nessun esempio pratico,nessuno,se non leggi che sono (per te)ad personam.su previti t ho solo voluto dimostrare che tutto il castello di carta fatto dall'opposizione è crollato subito con l'approvazione della legge,però nessuno di quei beceri che dica: c eravamo sbagliati (e questo al di là che Previti sia innocente o colpevole).dire che un qualsiasi partito di centro dx è contro il libero mercato dice già tutto sulla tua cultura storica ed economica.spiegami comunque 1cosa: come mai il presidente della rai (deputato ds)e il presidente della commissione di vigilanza (margerita), non reintegrano quei grandi intellighenzia che tu citi?se a furor di popolo la gente li vuole (eh...),se le loro trasmissioni riscuotono questo gran successo, come mai loro che hanno tutti i poteri per farlo non lo fanno?

il 11 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

comunque sulla riforma elettorale: in toscana dove vince sempre uno d centro sx il proporzionale è duopo, vero?in quasi tutta europa vige il proporzionale;se siete tanto sicuri di vincere, cosa v cambia avere il sistema misto o quello puro proporzionale?;se non lo sai,col prop puro vince chi ha più voti,così magari evitate come successe al centro dx nel '96 d avere più voti ma perdere;

il 11 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

x beppe: devi continuare tu, sei tu che affermi ci sia il regime, andando contro la costituzione oltre che alla realtà dei fatti (per la sx è una cosa consueta), sei tu che affermi ci sia una realtà diversa a quella che tutti credono, sei tu quindi a dover dimostrare la realtà che tu suggerisci c sia.

il 11 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Davide ha scritto:

"su previti t ho solo voluto dimostrare che tutto il castello di carta fatto dall'opposizione è crollato subito con l'approvazione della legge,però nessuno di quei beceri che dica: c eravamo sbagliati"

cazzata. nessun castello di carta era stato creato: la legge ad personam è stata scongiurata grazie ad un emendamento dell'udc. e infatti previti si è incazzato. a dimostrazione che la legge era stata pensata appositamente per lui.

"se le loro trasmissioni riscuotono questo gran successo, come mai loro che hanno tutti i poteri per farlo non lo fanno?"

malcelata falsità unita a cazzata. Che le trasmissioni degli epurati riscuotessero successo era certificato dai dati auditel. E questo vale per ognuno di loro. Nella tua completa idiozia vuoi sostenere che furono allontanati per incompetenza? I fatti ti smentiscono. Inoltre non è affatto vero che Petruccioli abbia "tutti i poteri": il consiglio della Rai vota da sempre a maggioranza, e la maggioranza dei consiglieri è in quota al centro-destra. Ai tempi della censura su Raiot, per esempio, presidente era l'Annunziata, ma fu messa in minoranza e dovette chiudere il programma.

"in quasi tutta europa vige il proporzionale;se siete tanto sicuri di vincere, cosa v cambia avere il sistema misto o quello puro proporzionale?"

E a voi cosa cambia? Cambiare la legge elettorale non era affatto nel programma. Perchè la CdL ha strepitato tanto quando il centro-sx la voleva cambiare nel 2001? Poi grazie alla vecchia legge ha conquistato un'ampia maggioranza: perchè ora, in previsione di una sconfitta, l'ha cambiata?

"se non lo sai,col prop puro vince chi ha più voti,così magari evitate come successe al centro dx nel '96 d avere più voti ma perdere"

Nel '96 perse perchè la Lega non ne faceva parte. Insomma, erano i tempi in cui Bossi definiva Silviuccio tuo "il palermitano che parla meneghino"... ricordi?

"sei tu che affermi ci sia una realtà diversa a quella che tutti credono"

tutti chi? i coglioni come te rappresentano "tutti"? Naaaaaa... e ad aprile ne avrai la dimostrazione

il 11 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

l'udc fa parte della maggioranza se nn lo sai, quindi la maggioranza ha approvato un emendamento ad hoc x scongiurare che s gridasse alla legge ad personam,quindi la cazzata è la tua.

il presidente ha diritto d veto,se non lo sai,quindi siccome le due cariche fondamentali sono del centro sx,se loro volessero potrebbero andare avanti all'infinito a riproporre quei programmi o a fare in modo che programmi simili non venissero cancellati,quindi 2cazzata.

ti ripeto che era nel programma che la cdl presentò al parlamento e al pres della repubblica (vedi anche ballarò se nn c credi)una riforma in senso proporzionale.

cosa c'entra che la lega fosse all'opposizione?le compagini non c'entrano, dico solo che l'ulivo vinse nonostante avesse meno voti...ma per questo dovresti sapere la differenza fra maggioritario e proporzionale.

m fai molto pena perché non avendo argomenti cadi nelle offese, comunque, villano maiale, t dico che se vince l'unione spero faccia un buon lavoro nel guadagno di tutta l'italia (cioè per la gente d sx e dx);non sono uno d quelli che critica a priori.se vince l'unione avrà avuto maggiori consensi e avrà il diritto d governare, come fino ad aprile lo ha la cdl.

il 12 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
beppe ha scritto:

ciao federico, avrei preferito tu fossi piu' esplicito invece di discutere come se io ho la mia opinione, tu la tua. pero' siccome ho fatto delle affermazioni, ti dico perche' le ho fatte.

quando dico che c'e' una informazione distorta mi riferisco a cosa tipo la sentenza andreotti; un tipo che e' stato 7 volte presidente del consiglio e che (da sentenza passata in giudicato) risulta colpevole di associazione a delinquere. pero' dai telegiornali, questo non si e' sentito. su una cosa come questa, non mi sembra sia sufficente replicare il tg4 fa cosi' ma gli altri telegiornali ecc.

sulla tv unica. tra tutti i programmi che elenchi, ammetto che celentano abbia dato un contributo che non puo' essere chiamato tv unica, insomma su questo ti do ragione. (lasciamo perdere gli altri per il momento che il discorso e' lungo). pero', cosa ha detto celentano? ha detto che in tv c'e' la censura. i forzaitalioti replicano che e' stato pagato coi miliardi, paga poche tasse, oppure che se lui parla c'e' liberta' ma che cavolo di risposta e' ad una affermazione cosi' grave? forse pero' con uno che come te dichiara "nn ho nessun spirito fazioso,voglio sl discutere in libertà!" si puo' discutere del punto vero: la censura (che celentano sostiene ci sia) c'e' si o no?

sul conflitto di interessi. mi pare che siamo d'accordo che la cosa non sia desiderabile per l'italia. poi pero' mi chiedi che leggi ha fatto per tv milan mondadori. ti rispondo elencandone alcune. per la tv, va contro una sentenza della corte costituzionale che vorrebbe una delle sue reti assegnata ad altri, poi c'e' la legge gasparri, no? per il milan c'e' lo spalma debiti. per la mondandori, penso che ci sia gente piu' competente di me a risponderti su questo sito, ma ti ricordo che c'e' stato un processo

infine l'arroganza. mi sembra che in linea di massima io parlo di mele e tu di pere. io ti chiedo della magistratura costituzione e leggi ad personam. tu mi chiedi di par condicio, irak, previti, legge elettorale. siccome una sola e' la cosa a comune, leggi ad personam e nella fattispecie previti, cominciamo da quello. come avete ricordato, la modifica non l'ha voluta la cdl ma l'udc e c'e' stata una prova di forza per ottenere quello; in questo senso hai ragione tu a dire che e' stata la compagine governativa a modificare la legge in un senso che non e' ad personam, hanno ragione anche gli altri a dirti che era la compagine governativa a non volerlo fare. ma mi pare che questa discussione nasconda il punto vero. e' accettabile al sentire dei cittadini italiani che quella legge (o qualunque altra legge) possa produrre una giustizia diversa per chi e' ricco e potente? e anche, ma ci rendiamo conto che significa l'accusa rivolta a previti di avere corrotto dei giudici? ci rendiamo conto cosa significa essere colpevoli di associazione a delinquere (o anche di essere mafiosi)? un tempo, il costume voleva che i parlamentari accusati si dimettessero nell'attesa del giudizio ora si preferisce urlare che e' una congiura della magistratura. a me sembra una scelta suicida, specialmente per una nazione come la nostra.

ciao e scusa la lettera un po' lunga, beppe

il 12 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

andreotti siamo d'accordo che era un dc,ma ora nn è d sicuro d forza italia,sappiamo tutti che i senatori a vita non possono andare in carcere, quindi,siccome secondo voi è stato fatto apposta d far tacere la notizia,dove sarebbe il guadagno?

celentano,fra 1 cagata e l'altra stile rock e lento,potrebbe dire: qui c'è censura perché a me non hanno fatto dire xy,perché al mio amico che voleva dire xy il signor xy ha detto di non dirla, non sparare a zero sul sistema senza dare prove ma solo contando sul suo background di fans (piuttosto retrodatato cmq).

la legge gasparri è stata fatta in piena autonomia ed è in linea con tutti i paesi u.e....se poi qualcuno vuole restare al tv in b/n oppure con 1canale a vedere carosello può farlo.

ti avviso che il milan(e non tifo milan) non ha il bilancio in rosso.comunque sia, lo spalma debiti è stato fatto unicamente con un ragionamento:meglio far fallire le squadre e non avere una euro di irpeg (=irpef x persone giuridiche) oppure spalmare come è avventuo per la lazio ma rientrare (seppur in futuro) dei soldi?

in inghilterra uno si è dimesso perché hanno scoperto che non pagava i contributi x la colf:ovvio che sarebbe auspicabile anche qui,ma criticare una parte della classe politicia adducendo motivazioni retoriche e demagogiche, per lo più cpntrapponendo ad essa una compagine ugualmente laida,molto meno democratica (a dx non c'è rifondazione fascista o fascisti italiani), divisa su tutto...beh mi pare questo suicida.

il 13 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
antonella ha scritto:

federico puoi spiegarmi perchè " i senatori a vita non possono andare in carcere " ?

il 13 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Davide ha scritto:

qui l'unico che fa retorica e demagogia sei tu federico. Di fatti te ne sono stati portati a migliaia, poi se hai un'idea e non la vuoi cambiare, levati dalle palle, chi ti ha chiesto niente.

La salva previti era voluta fortemente da Forza Italia, di cui Previti fa parte. Era chiaramente una legge ad personam, ed era talmente evidente, che l'Udc ha ritenuto di evitare l'ennesima porcata proponendo l'emendamento.
Questo emendamento è stato accettato semplicemente perchè l'Udc ha posto l'aut aut. E visto che il centro-ds non si può permettere altri conflitti interni, e visto che l'udc ha minacciato già più volte di uscire dalla coalizione, per questa volta hanno deciso di cedere.
Il fatto che Previti l'abbia presa male, dovrebbe far capire anche ad un cerebroleso che le sorti di questa legge gli erano molto a cuore. Il fatto che per una volta, grazie ad un emendamento, si sia evitata la legge ad personam, non costituisce un merito. Il fatto che sia stata cambiata all'ultimo momento, e non senza difficoltà, non significa che tutti quelli che prima gridavano allo scandalo, fossero in torto. Tanto che più che questi stessi continuano a dire che la legge è sbagliata, Previti o non Previti.

Riguardo alla questione censura, vatti a informare su chi ricopriva le "cariche fondamentali" ai tempi delle epurazioni di Biagi, Santoro e Luttazzi. Un anno dopo, con la Guzzanti, c'era l'Annunziata presidente, e basta. Mi piacerebbe saperne qualcosa di più su questo fantomatico diritto di veto, dal momento che la stessa Annunziata dichiara, in merito alla vicenda:
"...ci fu un cda che decise per la chiusura immediata. Saremmo andati sul 4 a uno, perche' io sarei andata in minoranza, ovviamente. A quel punto decisi di mediare e dissi 'prendiamoci una sospensione per riaprire il programma tra un po', intanto troviamo una mediazione". Cazzo, nemmeno lei sa che esiste il diritto di veto? dovresti scriverle e informarla...

ripeto, nel programma della cdl (2001, Porta a Porta, tavolo di ciliegio, "contratto con gli italiani") non c'era il minimo accenno ad alcun cambio di legge elettorale. E questo fino a giugno 2004. Dimostrami il contrario, se ne sei in grado. Di che Ballarò parli? Di quello post-regionali? E io che sto dicendo, che l'idea di cambiare la legge è venuta dopo l'ennesima batosta elettorale, non prima. A dimostrazione che si tratta dell'ennesima legge truffa fatta per gli interessi della coalizione, e non per quelli del paese.

il 13 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
berja ha scritto:

scusate ma credete che questo cialtrone qualunquista cambiera' idea leggendovi?
viva pol pot!

il 13 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
beppe ha scritto:

ciao federico, forse e' bene se riprendo per prima cosa quello che volevo sostenere, che non siamo in un regime (completamente) democratico. (non mi azzardo a parlare di dittatura).

mi sembra tu sia informato su andreotti e sai del suo iter processuale, benone. allora fammi capire perche' (invece di leggere in quella vicenda lo stato dell'informazione in italia) sollevi la domanda: cui prodest, a chi giova. non e' quello il punto: la vicenda andreotti secondo me dimostra che l'informazione non e' obiettiva. cui prodest, lo vediamo dopo se vuoi (ma non ti nascondo che la mia opinione e' che giovi a chi vuole garantire l'impunita' di chi e' potente). a me questa roba da sola la dice lunga.

neanche a me e' piaciuta piu' di tanto la roba rock o lento, al massimo era un gioco, ma nn sono d'accordo su quello che dici riguardo a celentano. secondo me e' stato chiarissimo. ha invitato santoro (e luttazzi e biagi che hanno preferito non veniere) e mina'. forse devo provare a riformulare la domanda della censura in modo piu' preciso. allora te la rivolgo con riferimento a questi 3 casi (non sono gli unici purtroppo): tu federico li percepisci come casi di censura, oppure no? inoltre celentano ha ricordato che l'italia non e' tra i paesi con informazione libera, a me non sembra una afferamzione equivoca o generica.

legge spalma debiti. so che l'europa aveva suggerito di non farla ed io personalmente ritengo che quei soldi sarebbero stati spesi meglio altrimenti, ma ti devo dare ragione non e' stata fatta per il milan ma per il mondo del calcio.

sulla legge gasparri. non mi sembra che sia stata salutata come esempio di correttezza, e non sto parlando di quello che dicono i comunisti (quali poi) ma di quello che si sostiene da parte di osservatori internazionali.

quanto alla tua conclusione. se capisco, ammetti di sapere che ci sono parlamentari condannati per mafia o per corruzione di giudici, ma la cosa non ti fa ne' caldo ne' freddo perche' la controparte politica sarebbe peggiore? puoi in coscienza sostenere che si sollevano riserve verso questi parlamentari perche' mossi da "motivazioni retoriche o demagogiche"? davvero non riesco a capire. io penso che accettare una cosa come questa non si chiama neanche ignavia ma si chiama complicita'.

infine, mi pare ti facciano paura i comunisti. mi pare che non c'entri un esatto niente con quello che discutiamo, se il regime italiano e' una democrazia compiuta oppure no. io sostengo di no perlomeno per la situazione dell'informazione, per il fatto che le leggi sono state violate da chi ne dovrebbe essere custode, per il grave conflitto di interessi del capo del governo.

comunque io comunista non sono, come la maggior parte degli italiani che hanno votato prodi alle primarie. ma comunisti italiani ne ho conosciuti tanti. uno era mio nonno, che era fabbro e nel 1950 ha fondato un impresa con cui ha dato da mangiare alla sua famiglia ed ai suoi fratelli. so come si comportava, so quello che faceva, e quello che pensava se c'era un democratico era lui. io la storia dell'italia l'ho studiata so che i comunisti hanno permesso a questa nazione di rialzare la testa durante e dopo la guerra e di prosperare. quando parli tu di comunisti italiani, di cosa stai parlando? non starai mica ripetendo quello che si sente a reti unificate? non voglio finire in polemica, voglio solo arrrivare a dirti che, se tu ti fidi di quello che dice e ripete berlusconi, e' ovvio che finiremo per non capirci. oppure per dirlo piu' chiaro: perche' cavolo ti sei sentito in dovere di tirare di mezzo il comunismo quando stiamo parlanmdo dell'italia nel 2005?

(sempre piu' lungo, comunque io i saluti ce li metto sempre.) ciao, beppe

il 13 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

x antonella:non l'ho deciso io che i senatori non vadano in carcere,da anni c'è una legge ad hoc.

x berja:guarda che non stai parlando d tuo padre o d tua madre,capito?qualunquista poi sono le motivazioni di qualcuno che dice solo:berlusconi ha i soldi,conflitto di interessi,in tv non passa 1 spillo...dite cosa dovrebbe passare!e occhio a non fare la fine di berja,ucciso dal padre dei suoi stessi ideali!

x davide:ok,mettiamo che la previti fosse voluta da forza italia apposta x previti..ma con quell'emendamento salta tutto questo piano machiavellico,quindi dove sarebbe il guadagno di far approvare una legge ad hoc per una persona che rimane estranea a questa legge?
x te il programma vero di partito è quello del contratto con gli italiani?secondo te loro hanno presentato a ciampi un foglio con 5 punti e basta?dai m meraviglio:sei uno dei pochi che scrive aut aut giusto e poi dici 1cosa simile?quello è il contratto con gli italiani,sono i punti base delle riforme,non il piano di governo,seppur ovviamente soggetto a cambiamenti,che si terrà per i 5anni.comunque c'è stata 1puntata d porta a porta di non più di un mese fa dove c'erano tremonti e rutelli,lì la hanno fatto vedere questo piano che già dal 2002 prevedeva la riforma elettorale e da ballarò non mi ricordo se è stata la puntata della settimana prima o quella dopo.
riguardo al diritto di veto,ognuno è libero d farlo pesare o no:nell'onu lo hanno in 5,ma d solito quando l'america sceglie, nessuno pur avendo il diritto di veto le va contro (vedi francia sulla risoluzione onu in iraq).


il 13 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

scusa ma nella coalizione di "centro"-sx mi sono inventato io che c'è rifondazione comunista?e i comunisti italiani?i giovani qui a bologna con le maglia del chè li invento io?prodi potrebbe avere anche il 99,9% dei consensi,ma finché dovrà compiacere alleati (come un po' fa FI per la lega)che la pensano tutto all'opposto mio (ma anche di prodi,perché non mi sono inventato nemmeno che era un dc convinto,ben lungi da qualsisi simpatia berlingueriana)come s fa a non tirare in ballo quella compagine politica?se la sua coalziione fosse: ds,margherita,udeur,ita dei valori ok...ma così,oltre ad andare contro la storia e le sue convinzioni,secondo me è fonte di grande instabilità per l'italia.

saluto la signoria Vs.

il 13 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Davide ha scritto:

federico, io la puntata di porta a porta non l'ho vista, di legge proporzionale non ne ho sentito parlare fino all'estate del 2004, e tu nemmeno. Se permetti, la tua testimonianza non mi basta, vorrei prove un po' più tangibili.
Che il contratto con gli italiani non sia ciò che è stato presentato a Ciampi, è piuttosto ovvio. Però è ciò che è stato presentato agli italiani, ed è ciò che li ha convinti a votare. Nei 4 anni successivi si è visto come le priorità fossero ben altre. Parlando di Cirami, ex-Cirielli, riforma della giustizia e della legge elettorale, difficilmente la campagna elettorale avrebbe riscosso lo stesso successo...

Il diritto di veto, so cos'è, grazie... ma dove sta scritto che il presidente del Cda della RAI ne può usufruire? E dove sono le garanzie, nell'eventualità che lo faccia, che non venga immediatamente mandato a casa, visto che la nomina dei membri del Cda spetta comunque alla maggioranza?

Riguardo a Previti, non so più che dire, non riesci proprio a cogliere il punto. Il "piano machiavellico" salta grazie all'Udc, che ha agito in disaccordo col resto della maggioranza. E' sufficientemente chiaro?
Il guadagno (per Previti) ora non c'è più. Questo non significa che chi aveva fatto notare che quel guadagno ci sarebbe stato, fosse in torto.

Ah, poi visto che il significato delle parole non è un optional, spiega perchè parlare di conflitto di interessi di Berlusconi sarebbe "qualunquista".
E perchè mai sarebbe "qualunquista" parlare di censura in TV. Sono stati fatti parecchi nomi, non ho ancora visto alcuna giustificazione per tutta questa gente sparita misteriosamente dal video a partire dal 2002...

il 13 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

allora sul fatto che quei 3 siano stati mandati a casa x voleri superiori non c'è dubbio,ma questo penso non sia giusto,ma per lo meno già avvenuto quando stai scomodo ai piani superiori.Detto questo,eccezion fatta per biagi,che è dopo montanelli il decano dei giornalisti italiani,obiettivamente la tv soprattutto di santoro t sembrava equa?e non si può dire che ognuno è libero di dire la sua perché siamo in democrazia,perché giustamente uno non può andare in tv a dire cose denigratorie prima della campagna elettorale.poi questo non influisce sulla sua cacciata più o meno giusta, ma come s fa ad erigere come paladino un individuo che denigra berlusconi ma che ha lavorato per le sue reti (come se ai tempi non fosse indignato per la carriera d silvio),che s fa eleggere al parlamento e dopo 6 mesi se ne va,avendo raggirato tutte le persone che lo avevano votato, ma soprattutto dimostrando che era tutta una farsa quella candidatura,lui voleva solo continuare a farsi pubblicità.da celentano dice delle cose che definire penose è poco (quella sulle figlie poi...)...tra l'altro non mi sembra nemmeno questo pozzo di scienza, questo illuminato dalla provvidenza.comunque una sentenza ha dato ragione a santoro già da qualche mese...potrebbero riaccoglierlo (ma forse a lui basta il risarcimento miliardario che ha ricevuto)!!guarda io non dico che berlusconi è un santo,che bondi non sia viscido etc, a differenza vostra (in generale)io non ho nessun problema ad ammettere le colpe e le pecche della mia parte politica (anche se t dicessi per chi voto t stupiresti), solo voi dite che i vostri sono perfetti, senza macchia e senza peccato.dico solo che prendere ad esempio d martiri gente che si finge giornalisti-comici etc quando in realtà è gente pagata dai partiti politici (oltre che dalle tv dove lavorano o lavoravano),gente che sanno tutti che non gli interessa nulla del lavoro e delle cose che dicono ma solo perché vengono pagati dicono certe cose (ho avuto precise rassicurazioni sul fatto che il conduttore di ballarò sia del centro dx come tendenze,te lo assicuro)...beh se quelli che sono onesti,coerenti etc...spesso dite: non passa 1 spillo, informazione pilotata etc: ma se non passa 1 spillo, voi le cose "scomode" come le sapete?quali sono?x es: il centro sx gridava che il corriere fosse giusto perché aveva denigrato la classe poltica d FI (ernesto galli della loggia), quando poi qualke tempo dopo hanno criticato i ds, fassino è esploso contro mieli, asserendo di averlo richiamato all'ordine varie volte per fargli cambiare i testi e i titoli:1)questa nopn è ingerenza poltica gravissima?2)quando critica FI il corsera è un giornale ok, quando critica i ds è un organo pilotato?

ciao.

il 13 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Dodo ha scritto:

Come al solito in media stat virtus... Apprezzo sinceramente gli interventi di Beppe, che è l'unico secondo me a non avere il fumo negli occhi, nè dallo schieramento di sinistra, nè dallo schieramento di destra. Purtoppo questa dualità di dibattito è dovuta a una dualità di informazioni: invito tutti a esaminare le proprie fonti sempre con occhio critico. Non voglio entrare nel merito della discussione perchè troppo lunga, ma anche federico su alcune cose ha le sue ragioni. Insomma guardatevi bene dal definire verità solo quello riportato su Repubblica, Espresso e tg3 come invito federico a non basrsi solo Panorama, Corriere e tg5... Buona discussione!

il 13 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
beppe ha scritto:

ciao federico, provo a fare un sommario: sai che ci sono senatori che da sentenza passata in giudicato non meritano il nostro rispetto, ammetti (mi sembra) che l'informazione non sia completa, sai degli episodi di censura, capisci i rischi del conflitto di interessi... ma allora credo che sia inutile discutere ulteriormente, sarai d'accordo con me che la nostra patria non e' in un regime completamente democratico.

se poi la cosa servisse, da parte mia non faccio fatica ad ammettere che non credo che bertinotti o eventualmente pannella siano grandi doti per l'unione. nota pero' che se ci sara' qualcosa che avvataggera' le ali estreme delle coalizioni, questa e' la legge elettorale proporzionale: il motivo principale per cui il maggioritario e' stato fatto era proprio la formazione di 2 blocchi moderati con il fine di aumentare la stabilita' del sistema.

ricambio i saluti alla signoria Vs. (siccome preferisci questa formula) beppe

il 13 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Davide ha scritto:

solo voi dite che i vostri sono perfetti, senza macchia e senza peccato

e lo dici su questo blog? guarda non perdo nemmeno tempo a smentirti,se ne hai voglia cerca un po' qua e là fra le sezioni, e renditi conto da solo della stronzata colossale che hai detto.

e non si può dire che ognuno è libero di dire la sua perché siamo in democrazia,perché giustamente uno non può andare in tv a dire cose denigratorie prima della campagna elettorale

di chi parli? di Santoro? quando mai ha denigrato Berlusconi? di Luttazzi? stessa cosa. Recentemente una sentenza ha dato ragione a lui e a Travglio per la famosa puntata di Satyricon. Non fu diffamazione, nè calunnia: tutto ciò che dissero corrisponde a verità. Perchè in TV non li si vede più?

Dodo io mi baso su Repubblica e Corriere, se la cosa ti può interessare. Invece di fare del cerchiobottismo spicciolo, faresti bene a dire la tua. Anche perchè, dal poco che scrivi, le tue idee mi paiono un po' confuse: metti sullo stesso piano Repubblica ed Espresso (che sono sì schierate contro Berlusconi, ma sono indipendenti) con tg5 e Panorama (che sono DI PROPRIETA' di Berlusconi)? E schieri il Corriere con questi ultimi? Mi sembra un gesto ingrato, nei confronti di un quotidiano terzista che più terzista non si può.

il 13 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

sapete che siete un branco di maleducati(tranne beppe e dodo)?chiunque non la pensi come voi dice stronzate ed è un coglione!ma come siete messi?chi lo dice che siano le vostre le ragioni e le motivazioni giuste?come vi permettete di dire cialtrone,stronzate,coglione di qua e di là e per giunta gratis?se offendere chi non la pensa come voi ma esprime con cortesia le sue opinioni è la vs democrazia,spero proprio che in futuro vi venga tappata la bocca come voi dite venga fatto ai vs paladini!

maleducati,maleducati,maleducati!

il 14 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
danjar ha scritto:

Caro federico,
riprendo la tua risposta al mio precedente post, giusto per darti qualche chiarimento. Ti preavverto che farò di tutto per non rispondere ad altre tue considerazioni, dopo tutto questa non è una chat. Inoltre scusami, ma ho forti dubbi che tu sia in grado di liberarti dai tuoi condizionamenti, almeno per ora, e sicuramente questo non succederà grazie ai miei messaggi... Quindi perché "perdere tempo" oltre una certa misura?


"hai parlato solo d aria fritta non portando nessun esempio pratico,nessuno,se non leggi che sono (per te)ad personam."
TUTTO quello di cui ho scritto è mortalmente pratico, ogni singola parola. Informazione, censura, trasparenza nella cosa pubblica, carattere generale delle leggi, rispetto della sovranità del popolo sono tutti argomenti concreti e praticissimi. Forse intendevi dire che non ho portato "prove", che ho scritto solo le mie "opinioni"? In questo caso hai assolutamente ragione. Non credo sia possibile "provare" alcunché in una sede come questa, solo offrire spunti di riflessione. Ti invito a prendere in considerazione le mie opinioni e a domandarti se vi sia qualcosa di giusto; sottoponile all'unico giudizio di cui ti puoi veramente fidare: il tuo; rivolgiti a fonti che puoi ragionevolmente ritenere "indipendenti" e, soprattutto, che siano molteplici (come entità e proprietà).
Non è ovviamente sufficiente, per un esame serio, che tu ti fidi di una parte politica, delle sue televisioni e giornali, dei suoi "intellettuali". Non è sufficiente, per un esame serio, che tu ti fidi della classe politica in generale che, pur se divisa, su certi aspetti è comunque "classe" compatta. Non è sufficiente, per un esame serio, che tu ti fidi solo dei media tradizionali, che sono controllati da grossi gruppi finanziari e sono quindi tendenzialmente ad essi organici. Non è sufficiente, per un esame serio, limitarsi alla propria realtà particolare (di conoscenze personali, di quartiere, di città, di regione, di nazione, di gruppo di nazioni - EU, NATO ecc). Cerca di utilizzare, in maniera critica, TUTTE queste fonti; cerca di avere un'ottica ANCHE internazionale; consulta le fonti ACCADEMICHE; leggi saggi e romanzi (Orwell e Huxley, per cominciare); utilizza INTERNET; fai ricerche per tuo conto e cerca di metterti in contatto con altri (singoli e gruppi) interessati a democrazia, propaganda, libertà (c'è un sacco di gente che non aspetta altro che di dirti la sua, credimi). Ti accorgerai che non ho "parlato solo d'aria fritta", per usare l'espressione con cui hai frettolosamente ritenuto di poter liquidare il mio messaggio (tornerò su questa tua frase in seguito).


"su previti t ho solo voluto dimostrare che tutto il castello di carta fatto dall'opposizione è crollato subito con l'approvazione della legge,però nessuno di quei beceri che dica: c eravamo sbagliati (e questo al di là che Previti sia innocente o colpevole)"
Su Previti lo stesso Previti ha dimostrato che quella ERA una legge "ad personam", o almeno avrebbe dovuto esserlo. Lui stesso si è lamentato dell'emendamento dell'UDC più volte nominato in questa discussione, ponendo la legge in relazione ai procedimenti che lo vedono come imputato. Previti ha quindi dato RAGIONE all'opposizione, che denunciava il legame tra la legge e i suoi casi giudiziari. Quindi Previti ha DIMOSTRATO che quello fatto dall'opposizione non era affatto un "castello di carte". Non sono addentro ai processi politici in seguito ai quali l'UDC, che è nella maggioranza, ha presentato un emendamento determinante, a quanto sembra, nel cambiare l'effetto della legge sul caso Previti e, immagino, su altre centinaia o migliaia di casi analoghi. Sono personalmente incline a non fidarmi degli ultimatum e delle dichiarazioni dei vari esponenti UDC, avendo io maturato la convinzione che le loro saltuarie opposizioni interne alla maggioranza siano solo sceneggiate, per cui aspetto ancora di vedere la fine della vicenda. Non vorrei che, per l'ennesima volta, si sia ritirato un provvedimento per ragioni d'immagine per reinfilarlo poi da un'altra via una volta calmate le acque. Comunque, anche volendo credere che la legge rimarrà senza l'aspetto "salva Previti" e che questo non riappaia nemmeno in altri dispositivi, l'opposizione potrebbe legittimamente affermare che sia stata proprio la sua azione politica, il suo "castello di carta" (come lo chiami), a costringere la maggioranza a emendare gli aspetti più indecenti della "ex Cirielli". In una democrazia moderna vera l'opposizione esercita un ruolo di garanzia e controllo, richiamando l'attenzione dell'opinione pubblica sulle azioni di governo che, a suo parere, sono sbagliate. Ha non solo il diritto ma il DOVERE di "fare castelli di carta" (possibilmente per il bene del paese oltre che per il proprio) e non deve certo ammettere errori se la maggioranza fa retromarcia nella direzione da lei indicata. Questo al di là del fatto che Previti sia innocente o colpevole, e al di là anche del fatto che di questo veramente si possa parlare nel caso in oggetto (la mia stima per l'attuale opposizione è troppo bassa perché io riesca a credere che l'emendamento UDC sia stato "merito" loro: diciamo che tutta la storia ancora "mi puzza", ma questa è un'altra faccenda).
Approfitto dell'occasione per osservare che la pretesa che l'opposizione non debba opporsi al governo, per non danneggiare il paese, pretesa avanzata infinite volte da SB, è profondamente contraria all'idea stessa di democrazia (in senso moderno); ha semmai una parentela ideologica con il fascismo (che tuonava contro i "disfattisti") e con il comunismo sovietico dei dissidenti mandati in Siberia. Per fortuna, SB stesso non crede affatto a se stesso quando avanza tali pretese, come prova il fatto che dal 1996 al 2001 ininterrottamente sostenne che l'Italia fosse piombata in un regime oppressivo e illiberale e che i governi del centrosinistra fossero quanto di peggio potesse capitare al paese.


"dire che un qualsiasi partito di centro dx è contro il libero mercato dice già tutto sulla tua cultura storica ed economica"
Partendo dal tuo severo giudizio circa la mia cultura storica ed economica, comincio con l'osservare che l'enunciazione di giudizi sprezzanti, circa la preparazione di chi non si conosce, è operazione difficilmente destinata ad attirarsi simpatie e consenso, salvo forse che da persone equiparabili agli spettatori dei combattimenti tra galli (o dei "talk show"). Più probabilmente, la malagrazia e il senso di superiorità con cui esprimi giudizi trincianti circa persone che non conosci, al proposito di loro affermazioni su argomenti da loro solo accennati, facendo ricorso a un sillogismo erroneamente ritenuto di validità universale (tanto da autorizzare, appunto, la sbrigativa liquidazione degli argomenti contrari a detto sillogismo), la malagrazia - dicevo - porta più che altro a dubitare della tua educazione e, possibilmente, della tua maturità o intelligenza. Personalmente spero che tu sia una persona "molto" giovane, della cui maturità sia lecito dubitare senza infamia e sulla cui irruenza si possa, occasionalmente, chiudere un occhio, come aspetto "ineliminabile" dell'età.
Continuando nell'ipotesi che tu sia piuttosto giovane, mi permetto tuttavia di invitarti ad una maggiore educazione nell'esprimere i tuoi dubbi circa le altrui idee ed opinioni, per svariate ragioni: a) se non dai rispetto difficilmente ne otterrai a tua volta; b) essere educato è bene per te stesso - se non sai relazionarti costruttivamente con gli altri sei un fastidio ed un peso per la società; c) dare l'occasione di spiegarsi meglio, se hai dubbi, aiuta a capire cosa gli altri volessero effettivamente dire; d) essere irritante verso gli interlocutori porta di solito ad essere ignorati o insultati di rimando - esperienze entrambe non istruttive, a differenza della potenziale occasione di dialogo che si è sprecata; e) gli esseri umani che hai di fronte sono "fini", le discussioni politiche sono meri "mezzi" - non calpestare i primi per le seconde, è immorale; f) non riuscirai a convincere mai nessuno insultandolo; g) se anche uno fosse veramente non in grado di capire, il disprezzo sarebbe la reazione più indegna, vile e miserabile che tu potessi mai manifestare.
Finita la predica, che credo tu ti sia ben meritata, vengo al sillogismo che mi sembra sottointeso nelle tue parole...
A "I partiti di destra o di centrodestra sono tutti favorevoli al libero mercato"
B "I partiti al governo in Italia sono tutti di destra o di centrodestra"
C "I partiti al governo in Italia sono tutti favorevoli al libero mercato"
Messa così, potrebbe sembrare che "A+B => C" e le mie affermazioni fossero sbagliate ("un presidente-monopolista che: a) combatte contro il libero mercato laddove insidia i profitti dei monopolisti") [ho corretto il mio errore di battitura].
Peccato solo che A e B siano entrambe false!
Per quanto riguarda A comincio con il dire che i partiti di destra non sono (stati) tutti, storicamente, liberalisti; il partito fascista italiano è uno degli esempi più eclatanti e già lo stesso Smith, al suo tempo, scriveva aspri libelli contro la mancanza di liberalismo della sua società, peraltro conservatrice, autoritaria e "di destra" come poche. La destra, anche quella vera, è stata al contrario spesso statalista. Le destre moderne sono sovente amiche dei monopoli e degli oligopoli, cosa ben diversa dal mercato e dalla concorrenza.
Per quanto riguarda B osservo che i partiti oggi al governo in Italia DICONO di essere liberalisti, cosa ben diversa dall'esserlo veramente. Per quanto mi riguarda possono dire quello che vogliono e quanto a lungo vogliono, ciò che a me interessa sono i fatti. SB è un monopolista o uno degli oligopolisti in svariati settori (TV, commercio, banche, assicurazioni, cinema, editoria ecc.) La sua politica NON mi sembra affatto liberalista, visto che in cinque anni ha fatto di tutto per rendere opzionale il rispetto delle regole della concorrenza corretta e trasparente, ad esempio togliendo o riducendo la rilevanza penale ai reati societari. Non posso qui esaminare a fondo la questione (credo che questo sia già il post più lungo della storia di questo blog...), mi limito a rimandare in proposito, tra gli altri, agli scritti di Guido Rossi (ex presidente Consob), Franco Cordero (professore di procedura penale della "Sapienza") e Paolo Sylos Labini (economista di fama mondiale), tutta gente che supporta le proprie tesi con ragionamenti e tonnellate di fonti e prove e certamente non di "sinistra" (tranne che, ovviamente, secondo la versione ufficiale degli organi di propaganda di SB). La mia "cultura storica ed economica" sarà anche povera, può essere. Alla luce delle mie "scarse conoscenze" l'attuale governo e, in particolare, SB, NON sono affatto liberalisti in economia e, anzi, non proprio sono liberalisti e nemmeno di destra, qualunque scempiaggine possano dire in proposito, con qualunque mezzo di comunicazione e per quanto lo possano ripetere all'infinito. Stando ai fatti, secondo me, sembrano più dei sovietici che dei liberalisti. Sembrerà paradossale, visto che SB continua a gridare ai "comunisti", ma forse ha davvero letto Orwell e l'ha capito meglio di tanti altri...


"spiegami comunque 1cosa: come mai il presidente della rai (deputato ds)e il presidente della commissione di vigilanza (margerita), non reintegrano quei grandi intellighenzia che tu citi?se a furor di popolo la gente li vuole (eh...),se le loro trasmissioni riscuotono questo gran successo, come mai loro che hanno tutti i poteri per farlo non lo fanno?"
Posso solo fare ipotesi.
A parte che solo alcuni, di quelli che ho citato, erano in RAI e di tutti probabilmente il solo Santoro ha veramente "santi" nel centrosinistra. Gli altri sono potenzialmente fastidiosi anche per l'attuale opposizione, che infatti ne ha difesi solo alcuni nelle varie "purghe" e spesso con l'aria di doverlo fare d'ufficio. Ho una bassissima stima di questa "sinistra" e propendo per l'idea che, a pochi mesi da quella che si aspetta essere una vittoria alle politiche, non abbia nessuna voglia di far rientrare in RAI personaggi (tipo Luttazzi) che sono incontrollabili anche per essa. Comunque è solo un'ipotesi, in realtà la risposta non la so. Potrei aggiungere che, a mio parere, il presidente della RAI (Petruccioli) sia una persona inadeguata, non democratica, politicamente disonesta e che non avrebbe mai dovuto andare in parlamento, figuriamoci diventare presidente della TV di Stato: mi stupirebbe se NON facesse idiozie. Il presidente della commissione di vigilanza, per quel che ne so, non conta nulla in tema di gestione dell'azienda (non gestisce, casomai "vigila" appunto); inoltre non lo conosco e potrebbe anche essere un figuro al livello di Petruccioli.
Avendolo visto, comunque, ti consiglio di guardare il documentario "Viva Zapatero!" di Sabina Guzzanti: offre parecchi spunti sul perché e il come sia la "sinistra" che la "destra" siano ben contenti della possibilità di censurare chi va in televisione. Tra l'altro, vedendolo, potresti accorgerti che Guzzanti è tagliente verso la "sinistra" tanto quanto è critica con la "destra" (come, a suo tempo, Luttazzi in Satyricon), e di come entrambi siano stati ufficialmente arruolati alla "sinistra" indipendentemente dai reali contenuti del loro lavoro.


"comunque sulla riforma elettorale: in toscana dove vince sempre uno d centro sx il proporzionale è duopo, vero?in quasi tutta europa vige il proporzionale;se siete tanto sicuri di vincere, cosa v cambia avere il sistema misto o quello puro proporzionale?;se non lo sai,col prop puro vince chi ha più voti,così magari evitate come successe al centro dx nel '96 d avere più voti ma perdere;"
Il maggioritario è stato scelto direttamente dal popolo, con un referendum; l'intento era di rendere possibile l'alternanza, evitando che i partiti organizzassero la gestione del potere, all'indomani delle elezioni, secondo i propri comodi; sorprendentemente l'idea aveva funzionato: in tre elezioni politiche (1994, 1996, 2001) l'alternanza si è finora verificata. Se uno rispettasse la sovranità del popolo e contemporaneamente ritenesse davvero che il proporzionale fosse meglio per il paese, scriverebbe una nuova legge con il maggior consenso parlamentare possibile, spendendo tempo per farlo, e prescriverebbe un referendum confermativo: nella campagna elettorale relativa si avrebbe tutto il tempo di spiegare perché il proporzionale sia meglio e il popolo sceglierebbe poi quello che gli pare. Altre strade rivelano solo il tentativo di "ammorbidire" l'eventuale, probabile sconfitta dell'attuale maggioranza, unitamente al tentativo di corrompere di nuovo il rapporto tra parlamento e cittadini, nel segno del ritorno alla "partitocrazia". Credo che l'intento di SB sia di rendere ancora più finta e oligarchica la "democrazia" italiana, in modo da poter continuare ad avere potere politico dall'opposizione, sperando che Forza Italia sia almeno il secondo partito. Non è altro che l'ennesima legge per fini personali...


Spero di avere risposto alle tue domande, caro federico, altrimenti... Amen. Non posso diventare il poltergeist di questo sito e sono sicuro che almeno la metà dei lettori mi odia già senza un altro messaggio, dopo questo "mostro"... In bocca al lupo per la tua presa di coscienza.


P.S.:
- Hai scritto anche "se siete tanto sicuri di vincere"... Scusa, ma dicevi a me? Che ridere... Io NON mi candido. NON sono "tanto sicuro" che la "sinistra" vincerà. NON sono (e non ho detto di essere) "di sinistra", casomai sono di destra (senza virgolette). Quindi indirizza altrove le considerazioni di questo tipo, grazie.
- Cerca per cortesia di scrivere in italiano, leggere i tuoi messaggi è faticoso.
- Rispetta le idee degli altri: scrivere cose come "hai parlato solo d'aria fritta", "se non lo sai", "mi fai molto pena"; scrivere sarcasticamente e ritenerti superiore ai tuoi interlocutori, come fai e dai l'impressione di pensare, è del tutto controproducente. Hai diritto di non essere d'accordo con le idee altrui e perfino di pensare che i tuoi interlocutori siano in malafede, ma presupporre di avere sempre ragione non farà altro che renderti impermeabile alla possibilità di imparare qualcosa di nuovo. Rispetta le idee degli altri, dopotutto puoi imparare qualcosa da loro.

il 14 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

Apprezzo il tuo post che ho letto con attenzione.Ho 23anni e sono di Bologna.Prendo atto delle tue idee pacate,io ho sempre cercato di esserlo,magari se a volte sono stato forse arrogante (?)è perché in questo post sono da solo contro tutti.Condivido molto di quanto hai scritto.NON CONDIVIDO ASSOLUTAMENTE il tuo commento "Cerca per cortesia di scrivere in italiano, leggere i tuoi messaggi è faticoso." Su questo siamo proprio agli antipodi (e non è una critica al tuo linguaggio):il mio italiano,non per vantarmi visto che dovrebbe essere così per tutti ,dato che siamo tutti italiani,è lineare e correttamente ineccepibile.SU QUESTO NON TRANSIGO.Io cerco sempre di ascoltare e di imparare dai discorsi altrui, dal tuo come dall'ultimo dei cialtroni,perché penso che nessuno abbia lo scibile incorporato...solo un appunto:la ramanzina sulla presa di coscienza vale per tutti,te compreso.Io qui non ho offeso NESSUNO:nel caso,ho solo risposto a "gentili" appellativi lanciatimi contro dalle invettive rosse qui sopra esposte da altri.

ps: Paolo Sylos Labini è rosso più del sangue: ciò non inficia la sua fama mondiale etc, ma dire che Labini non sia rosso....lo criticano solo i leninisti dei comitati studenteschi qui a bologna,ma su queste persone meglio glissare.

il 14 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Davide ha scritto:

federico invece di prendertela e piagnucolare come un bimbo di 5 anni, chiediti il perchè delle cose.
Dire che qui non si criticano i politici di sinistra è una STRONZATA, te lo scrivo anche in maiuscolo, e la dimostrazione sta in 1000 e più sezioni di questo sito.
E se questo è l'unico argomento che hai, evita di scrivere altri post, e passa sul forum di forza italia, dove ti troverai sicuramente meglio e nessuno ti insulterà.

il 14 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Vincenzo ha scritto:

Non vorrei disturbare la coscienza di alcuno, ma sono costretto a ricordarvi che Mussolini non è assimilabile agli altri personaggi del manifesto, non perchè sia stato uno stinco di santo, ma perchè è oggettivamente stato meno sanguinario degli altri: non credete?
Lo stesso varrebbe per Castro, a mio avviso, che rispetto a criminali del calibro di Hitler e Stalin, appare chiaramente come uno dei tanti dittatorucoli sudamericani, che certo provocano anche tanti lutti, ma non progettano certo "soluzioni finali" per ebrei o zingari. Lungi da me giustificare il loro operato, ma non c'è paragone. Per quel che riguarda Bin Laden, non è un dittatore, ma non si può escludere che abbia aspirato a diventarlo, nel suo folle progetto di distruzione dell'Occidente, e che sia comunque nell'immaginario collettivo l'incarnazione di tutti quei folli che governavano in Afghanistan e governano in Iran.

il 14 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Vincenzo ha scritto:

Ah, dimenticavo. So che Berlusconi usa spesso l'argomento "comunismo" strumentalizzando dei fatti storici per il dibattito politico, ma credo che ormai la sinistra moderna debba fare i conti con la storia, ricordandosi ciò che il comunismo è stato e che mai più, si dovrebbe augurare una persona intelligente, dovrà essere.
Non voglio fare alcuna polemica, ripeto, non sto dicendo "Berlusconi ha ragione",anzi, sto dicendo che è meglio che la sinistra metta una lapide sul comunismo come è stato nel '900, in modo da avere la coscienza pulita e potersi offrire sempre e comunque come forza moderna e democratica:

Aleksàndr Solzenicyn, Nobel 1970 per la
letteratura
“…LA FAME GIUNSE INVECE FINO AL CANNIBALISMO, FINO AL DIVORARE I PROPRI FIGLI,…”, Arcipelago Gulag, Mondatori, vol. I, pag. 345.

il 14 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

...ti diranno che tutto è strumentalizzato,se è edito da mondadori che è di SB è tutto parte del regime.Solo la loro è la verità!!!

il 14 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Davide ha scritto:

Vincenzo, chi sta dalla parte della libertà non distingue tra dittature buone e dittature cattive.
Mussolini lì in mezzo ci sta benissimo, a maggior ragione per il fatto che siamo in Italia.
Il fatto che non l'abbiano messo dimostra l'evidente malafede di chi è alleato con un partito che il ducetto lo venera e lo rimpiange.
Il fatto poi che abbiano messo Bin Laden dimostra che l'amore per la libertà non c'entra niente, si tratta solo di un manifesto subdolo e demagogico, il cui unico scopo è accostare il nuovo Babau islamico con i vecchi e nuovi totem comunisti. Poi ci si mette Hitler, che sta sempre bene e sul quale sono tutti d'accordo, a destra e a sinistra.

il 14 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
beppe ha scritto:

ciao vincenzo, io ho provato sopra a dire la mia sul comunismo, ma magari e' utile per la chiarezza se ripeto alcune cose. e gia' che ci sono dico la mia su mussolini.

mussolini ha emanato le leggi razziali ed e' responsabile di omicidi tra cui quello di matteotti. l'italia ospitava campi di detenzione e sterminio (ad esempio la risiera di san sabba a trieste). le purghe sono storia (e tra l'altro hanno riguardato l'altro mio nonno che si presento' alle ultime elezioni libere). c'e' la faccenduola del collaborazionismo. e a me non va giu' il colonialismo perche' la societa' delle nazioni gia' esisteva. mussolini ci ha portato in guerra. a me poco importa che fosse un socialista originariamente, era un dittatore e questo e' quanto.

sembra sia necessario ricordare che la storia del comunismo in italia non e' la stessa cosa che quella del comunismo in unione sovietica. ho amici anziani russi che ancora oggi ricordano con rispetto di quando berlinguer prese le distanze dal pcus al politburo (il famoso "strappo"). il contributo del pci durante la guerra mondiale e dopo (ad esempio la costituzione o le lotte agrarie) non puo' essere messo nel cassetto e dimenticato. le posizioni dei comunisti in italia nell'unione sono minoritarie. infine quanto al rapporto coi contemporanei il sottoscritto che comunista non e' non ha eccessivi problemi a votare ds, rispetta gente come veltroni fassino e cofferati, mentre pensa che bertinotti sia andato troppe volte da vespa e si sia fatto prendere a sproposito dall'orticaria perche' meriti il suo rispetto.

non vedo nessuna ragione seria di discutere di comunismo, se non il fatto che berlusconi lo abbia messo in agenda.

il 14 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

x davide

"E se questo è l'unico argomento che hai, evita di scrivere altri post, e passa sul forum di forza italia, dove ti troverai sicuramente meglio e nessuno ti insulterà."

Ma che cosa dici?Non ho argomenti?Mi sembra d avere scritto e anche molto,solo che tu dici che io faccio orecchie da mercanti e io dico lo stesso su di te.ho controbattutto ed anche efficacemente alle tue obiezioni,quindi cambia scusa se sei tu quello che non più arogmenti.Se sai che il sito di forza italia ha un forum,sono lieto che tu lo visiti.

il 14 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Italico ha scritto:

Hanno omesso Mussolini. Di questo ci si scandalizza molto. Se il motivo è "era un dittatore e ha governato nel nostro paese" allora sono d'accordo con l'affermazione di chi ritiene il manifesto di Forza Italia incompleto.
E aggiungo: perchè vi stupite? AN, che si barcamena tra il fascismo nostalgico e una nuova destra moderata (eh sì, per agguantare voti la gente fa di tutto), si incavolerebbe molto a vedere un Duce che fanno finta di rimpiangere sui manifesti. In vista delle elezioni che si fanno tutt'altro che rosee, il cestista di Arcore preferisce tenerseli buoni. Tutto fila logico no?
Dall'altro punto di vista aggiungo: Mussolini sì, era un dittatore, ma se parliamo di ferocia, dati alla mano, non è lontanamente paragonabile ad altri personaggi che si sono visti -e si vedono ancor oggi purtroppo nella maggior parte dei casi- in Corea del Nord, Cina, Cuba o della Cambogia di Pol Pot luogo che gli storici definiscono il paese del crimine sconcertante. Molti dei nomi dei dittatori che hanno insanguinato mezzo globo mancano all'appello. Di questo non vi lamentate? Vedo poca coerenza, tanto per cambiare.
Beppe: la risiera di Trieste, fu istituita dai Tedeschi dopo l'8 settembre del '43 quando a causa del tradimento del Re e di Badoglio il loro strapotere in Italia era diventato assoluto e non ostacolabile.
Ho cercato di postare da un punto di vista individuale e se leggete bene non sono indottrinato da nessun partito o coalizione. Ora, assieme ai soliti insulti e accuse di luoghi comuni mi aspetto argomentazioni valide altrimenti vi lascerò nella vostra solita autoreferenzialità. Saluti.

il 14 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
beppe ha scritto:

ciao italico non solo condivido la tua analisi per l'omissione dal poster, ma penso che sia un punto importante da non sottovalutare. credo cioe' che la cdl punti molto su fini insomma e penso che le sue ambiguita' rivelino le sue mire al bersaglio grosso.

ti ringrazio per la precisazione sulla risiera; se mi ricordo bene il grosso dei campi di sterminio italiani erano in terra d'istria, per favore correggimi se mi ricordo male.

infine se mi permetti una battuta devo dire che a me pol pot piace, ma solo se vale come abbreviazione di political melting pot (una cosa tipo il blog che ci ospita, insomma). a parte gli scherzi hai ragione, avrebbe fatto una bella figura nel poster. se ne troviamo un altro viene 8 che va bene per un poster, 4 sopra e 4 sotto oppure 2 per lato (e il nome di berlusconi in mezzo)

il 14 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
antonella ha scritto:

federico : una precisazione OT in italia in teoria potrebbe andare in galera chiunque commetta un crimine persino un senatore a vita la cui carica non è così intoccabile come potrebbe far pensare il nome ,e in casi gravi il parlamento può revocarne l'immunità ,se così non fosse il senatore andreotti non sarebbe stato neanche processato (ma fortunatamente per il momento non è così ,in cile si ,magari anche noi fra poco)

il 14 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
oppi ha scritto:

Nessun insulto, "Italico", non da me (non questa volta! ;-P), quel che dici è capzioso ma formalmente esatto, sbrachi clamorosamente quando chiedi "Di questo non vi lamentate?": la risposta te la sei data tu in apertura di post.
E' ovvio che il dittatore che ha governato il nostro paese sia molto più significativo di qualsiasi altro.

il 14 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Vincenzo ha scritto:

X beppe
E' una buona obiezione, la tua, però a mio avviso non risolve il problema di fondo: è vero che i comunisti erano maggioritari nella resistenza ed erano diversi dai sovietici, ovviamente, però cosa sarebbe successo nel caso il PCI fosse andato al potere sul serio? Ricorda Pasolini, lui era comunista , nel senso che voleva cambiare la società, il mondo, ma la sua adesione al PCI durò solo pochi anni dopo la guerra, sia perchè espulso in quanto "immorale" (allora anche PCI e PSI non erano teneri con gli omosessuali) sia perchè si accorse che il Grande Partito Comunista più che a un cambiamento della società italiana mirava solo a prendere il potere per poi agire a suo piacimento (forse si evince meglio dalle polemiche con i vari intellettuali comunisti dlel'epoca: Salinari, Calvino, ecc.... Perchè discutere di comunismo? Beh potrei rispondere a questo punto, perchè discutere ancora di nazismo o fascismo?
x Davide
Hai ragione, ma tieni presente che Mussolini ha avuto un ruolo non solo negativo nella storia italiana, differentemente dagli altri personaggi: credo sia innegabile che la grande Enciclopedia italiana, la soluzione del conflitto Stato -Chiesa, le varie bonifiche, i famosi traguardi dell'arma azzurra, le grandi opere pubbliche, e la riforma dei codici certo non cancellano le colpe del "ducetto" , ma ne fanno nell'immaginario collettivo un personaggio meno negativo rispetto agli altri. Come pure Castro, sarà un dittatore crudele e via dicendo, ma quelli che lo hanno preceduto (Batista e c.) non vengono rimpianti di certo!

il 14 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
beppe ha scritto:

ciao vincenzo, grazie per la risposta. includi anche un mio eroe nella lista per favore, ignazio silone. la discussione sul comunismo non l'ho iniziata io, volevo solo mostrare che proporla nella italia di oggi e nel contesto del comunismo italiano essa abbia dello specioso (in particolare volevo esprimere il mio disaccordo con la tua richiesta di fare autocritica quando i comunisti l'hanno fatta da tempo). chiedi anche che sarebbe successo se avessero vinto. ovvio non lo so, pero' penso 1) che la storia non si fa con i se 2) che si puo' e si deve sostenere che in italia hanno vinto e le loro idee si intrecciano con il progresso della nostra nazione 3) che sarebbe piu' giusto pensare a cosa e' successo e succede in italia (blocco atlantico, deleghe di potere alla mafia ecc ma non posso cominciare l'ennesimo ot). sulla risposta che dai a davide avrei da obbiettare, ma e' per davide e quindi smetto qui e ti saluto. ciao, beppe

il 14 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
beppe ha scritto:

vincenzo forse non era chiaro quando dicevo che hanno vinto. mi riferivo ovviamente alla resistenza (che non hanno fatto solo loro mai scordarlo!) alla costituzione, alle lotte sociali, in vari passaggi all'unita' della nazione--ricorda la vicenda moro per dirne solo una--al suo progresso. bisognerebbe essere capaci di ricordare che un comunista italiano non e' un comunista sovietico, e oggi meno che mai, dai ragazzi, questa si puo' chiamare demonizzazione. persino montanelli era arrivato ad ammetterlo... siamo nel 2005, facciamo uno sforzo

il 14 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Davide ha scritto:

Vincenzo beh allora non credo che nemmeno Stalin abbia fatto solo danni... grandi opere pubbliche ne fece pure Hitler... ma giochi ad un gioco pericoloso... mi viene in mente la storiella, credo sia di Benigni, dell'idraulico che arriva, stupra tutta la famiglia, e poi ripara il guasto... "beh però almeno il guasto lo ha riparato".
Non credo sia un buon modo di ragionare: la libertà non ha prezzo e chi la toglie non la può ripagare in alcun modo, e va comunque condannato.
Ma in ogni caso, ripeto, non è questo il punto. Il punto è che le ragioni per cui Mussolini non è in quel manifesto sono quelle spiegate sopra, e qui mi pare siamo tutti d'accordo. E un partito che organizza la "Festa della libertà" certe porcate non se le dovrebbe proprio permettere. A questo partito servirebbe una cultura... e degli ideali... invece ha solo degli interessi, quelli del suo padrone. Ma queste sono cose che sappiamo tutti, è inutile ripetersi.

il 14 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

Allora davide:tu contesti tutto quello che riguardi il centro dx;dici che in questo blog viene criticata anche la sinistra.Allora cosa fai,non voti?Ovviamente qualsiasi persona con raziocinio vota,perché comunque qualcuno sale al governo,quindi tanto vale almeno avere qualcuno che si avvicini il più possibile alle tue idee o ai tuoi interessi.A sentire il tuo parere il centro dx è una combricola di laidi,il centro sx ha comunque le sue colpe che tu stesso dici vengono fatte notare in questo blog...allora perché non fondi un tuo partito?Si dice che a fare il politico si prendano un sacco di soldi,che ovviamente non fanno schifo a nessuno (pecunia non olet dicevano i Romani),così puoi mettere a freno i voleri altrui e far realizzare le tue intenzioni (che se la maggioranza ritiene giuste saranno votate).Chiamalo come vuoi: partito degli ideali,partito dei puri...è facile stare a 100 come proteste e a 0 come proposte.

(parentesi extra)
Non mi ricodo chi ha scritto che è compito normale dell'opposizione criticare a prescindere il programma della maggioranza (qualunque essa sia): ciò è estremanete sbagliato,antidemocratico e soprattutto incivile, perché anche l'opposizione deve avere a cuore il bene degli Italiani, quindi in caso di proposta di legge giusta è suo dovere votare favorevole.

il 15 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Davide ha scritto:

nessuno ha scritto che l'opposizione deve criticare "a prescindere", questo l'hai aggiunto tu, che come al solito non hai capito una ceppa.

Quanto al discorso precedente, è talmente ridicolo che non merita risposta. Non preoccuparti delle mie idee politiche. Preoccupati delle tue. Io,per conto mio, so benissimo chi voterò.

il 15 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

qualche riga sopra: "Approfitto dell'occasione per osservare che la pretesa che l'opposizione non debba opporsi al governo, per non danneggiare il paese, pretesa avanzata infinite volte da SB, è profondamente contraria all'idea stessa di democrazia..."

vai a leggere!sei più falso del teatro greco di Siracusa!

il 15 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
tonii ha scritto:

a siracusa il teatro greco e' falso????

io credevo falso fosse quello in sardegna a villa berlusconi (be', nell'ultima delle ville berlusconi)

il 15 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Davide ha scritto:

vedi che sei un imbecille federico, non capisci l'italiano, ma che parli a fare??
dove cazzo sta scritto, nella frase che hai citato, che l'opposizione debba criticare "a prescindere"??
c'è scritto che è contrario all'idea di democrazia pretendere che l'opposizione non si opponga.
Infatti il ruolo dell'opposizione è opporsi, da cui il termine (concetto troppo difficile da comprendere?). "A prescindere" l'hai aggiunto tu perchè sei un buffone, ma possibile hai 23 anni e studi giurisprudenza, e scrivi e pensi come un ragazzino delle medie... ma chi te l'ha dato il diploma?

il 15 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

zucca vuota,te lo spiego meglio:è possibile che l'opposizione non abbia mai incontrato una proposta di legge che le sia andata a genio?non è detto che si debba sempre opporre solo perché la proposta è della parte politica opposta:x esempio,la riforma delle pensioni,tanto per dire,fu approvata anche dalle parti sociali (cgil esclusa)ma non dall'opposizione;questo per dire che forse era un provvedimento idoneo.Dove c'è scritto che l'opposizone si deve opporre perché non è nella maggioranza?se fosse così,seguendo il tuo arguto ragionamento,non ci sarebbero mai le votazioni,visto che si sa già chi ha più voti,non trovi?se non lo sai,coglione (licenza poetica),anche il liceo o comunque le scuole superiori si chiamano scuola media..ma forse tu non avendola fatto non lo sai.

il 15 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Davide ha scritto:

se non lo sai,coglione (licenza poetica),anche il liceo o comunque le scuole superiori si chiamano scuola media

e con ciò? sei impazzito completamente... stai sbroccando federico, chiudila qui ed evita di renderti ulteriormente ridicolo. Che discorsi stai facendo? Non hai capito nulla della frase detta da Danjar, e qui dentro sei l'unico.
Rileggitela 10, 100, 1000 volte e ripassa quando ti è chiara. Fino ad allora, pensa a studiare, ne hai estremo bisogno...

il 15 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

erudiscimi tu!almeno con qualche istituzione(nel senso latino) qua e là...

il 16 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
danjar ha scritto:

Accidenti, speravo di non dover più precisare le mie parole ma, vista la diatriba in corso, mi ci vedo costretto; eppure mi sembrava che fossero inequivocabili.
Ho scritto:
In una democrazia moderna vera l'opposizione esercita un ruolo di garanzia e controllo, richiamando l'attenzione dell'opinione pubblica sulle azioni di governo che, a suo parere, sono sbagliate.
E più oltre:
[...] la pretesa che l'opposizione non debba opporsi al governo, per non danneggiare il paese, pretesa avanzata infinite volte da SB, è profondamente contraria all'idea stessa di democrazia (in senso moderno); ha semmai una parentela ideologica con il fascismo (che tuonava contro i "disfattisti") e con il comunismo sovietico dei dissidenti mandati in Siberia.


federico ha scritto:
Non mi ricodo chi ha scritto che è compito normale dell'opposizione criticare a prescindere il programma della maggioranza (qualunque essa sia): ciò è estremanete sbagliato,antidemocratico e soprattutto incivile, perché anche l'opposizione deve avere a cuore il bene degli Italiani, quindi in caso di proposta di legge giusta è suo dovere votare favorevole.
E più oltre ha spiegato se stesso così:
è possibile che l'opposizione non abbia mai incontrato una proposta di legge che le sia andata a genio?non è detto che si debba sempre opporre solo perché la proposta è della parte politica opposta [...]
Dove c'è scritto che l'opposizone si deve opporre perché non è nella maggioranza?



Se l'opposizione deve opporsi alle azioni di governo che reputa sbagliate, è ovviamente tenuta ad agire in base a un (suo) giudizio di legittimità e opportunità; pertanto non intendevo certo dire che debba criticare "a prescindere".
Anzi, quanto ho scritto implica che vi possano essere casi in cui l'opposizione possa (o debba) votare in parlamento assieme alla maggioranza. Dovrebbe essere ovvio che abbia ragione Davide: l'interpretazione data da federico alle mie parole è sbagliata.


Proseguendo nel ragionamento, comunque, osservo che non è affatto vero che l'attuale opposizione si sia sempre e solo opposta alle proposte votate dalla maggioranza; in particolare parti dell'opposizione hanno appoggiato questo o quel provvedimento, come del resto è capitato che parti della maggioranza votassero con l'opposizione, facendo approvare o respingere emendamenti o intere leggi. Si vedano per esempio i casi della fecondazione assistita (1 e 2), degli alpini in Afghanistan, la Legge Gasparri e perfino l'Irak.
Mi fermo a questi esempi: non ho tempo per supplire (sempre) alla pigrizia di chi fa affermazioni senza prendersi la briga di verificarle... Se volete altri casi cercate pure, ce n'è a bizzeffe!
Non è comunque detto che debba per forza capitare che l'opposizione voti con la maggioranza e che, in assenza di casi del genere, sarebbe provato che l'opposizione "non ha a cuore il bene degli italiani" ('i' minuscola!). È vero che, nel caso in cui la maggioranza governi rispettando le regole democratiche, è corretto che l'opposizione eviti tentativi di delegittimazione e possa convergere su alcuni provvedimenti effettivamente utili; in Italia però, secondo molti, vi è una maggioranza che non rispetta le regole democratiche (le elezioni da sole non bastano, la democrazia è molto di più); sarebbe quindi diritto/dovere dell'opposizione fare un'opposizione durissima, se necessario contrastando anche tutti i provvedimenti del governo, nel tentativo di destabilizzarlo, dividere la maggioranza che lo sostiene e ottenere nuove elezioni. Rinunciare a (comunque modesti) effetti positivi di qualche legge può essere un prezzo accettabile da pagare, in cambio del beneficio della liberazione della Patria da un governo particolarmente nefasto.
Mentre, in linea di principio, sono d'accordo con questa impostazione osservo comunque che in Italia non abbiamo affatto un'opposizione intransigente e seria (casomai troppo spesso molle e incapace); inoltre, dal mio punto di vista, qualunque effetto nefasto abbia prodotto finora il governo, è un adeguato prezzo da pagare in cambio della vaccinazione di cui parlava Indro Montanelli. Mi si potrà obiettare che non è detto che la "vaccinazione" effettivamente vi sia - ed è un rischio concreto - tuttavia penso che non vi siano alternative: o gli italiani imparano a non farsi del male da soli o continueranno sempre a finire dalla padella nella brace (oggi SB, domani chissà...)


È comunque compito (e diritto) dell'opposizione decidere se le circostanze giustifichino l'apertura di uno scontro istituzionale con il governo, per la semplice ragione che è compito dell'opposizione decidere cosa sia giusto che l'opposizione faccia! Del resto, se ne assume la responsabilità e verrà eventualmente "punita" dalla storia (e alle prossime elezioni).
È decisamente ridicolo che, oltre ad essere a capo del governo, a tirare le fila della maggioranza parlamentare, ad avere il controllo di "tutta" la TV privata ed aver messo i suoi uomini in RAI e in molti giornali, ad avere posizioni dominanti o comunque rilevanti in molti settori economici, SB voglia pure fare il capo dell'opposizione... Che si dia una calmata, non può fare tutto lui...


Concludo dicendo che sono giunto alla conclusione che federico sia un troll (per interpretazione consapevole "della parte" o, non so se sia peggio, per vocazione). Il "fraintendimento" continuo delle affermazioni altrui, i cambi e rovesciamenti di argomento, le provocazioni gratuite sembrano troppo continue per essere genuine.
Non credo proprio che perderò dell'altro tempo a rispondergli, ma in ogni caso mi sembra degno di un'ultima (da parte mia) serie di citazioni:


Esempio di equilibrio ed equanimità, quando si tratta di giudicare quello che lui stesso scrive:
benito mussolini, rappresnetante d dittature (nonostante fosse stato eletto coi voti, proprio cm hitler e nn cm mao, stalin e fidel, ma nn voglio fare polemica su qst) [...]
ditemi 1 cs che v fa pensare che h siamo in dittatura, sl 1...io ne ho 100 x dire il contrario...v aspetto!!

E poi:
il mio italiano,non per vantarmi visto che dovrebbe essere così per tutti ,dato che siamo tutti italiani,è lineare e correttamente ineccepibile.SU QUESTO NON TRANSIGO.


Trolling:
nessuno di quei beceri che dica: c eravamo sbagliati
[...]
andando contro [...] alla realtà dei fatti (per la sx è una cosa consueta)
[...] compagine ugualmente laida,molto meno democratica (a dx non c'è rifondazione fascista o fascisti italiani)
(riferito al centrosinistra)
se offendere chi non la pensa come voi ma esprime con cortesia le sue opinioni è la vs democrazia,spero proprio che in futuro vi venga tappata la bocca come voi dite venga fatto ai vs paladini!


Coerenza:
villano maiale
[...]
sapete che siete un branco di maleducati(tranne beppe e dodo) [...] maleducati,maleducati,maleducati!
[...]
zucca vuota [...] coglione (licenza poetica)



P.S.: anche altri (leggi "Davide") sono scesi al livello degli insulti "da trivio": ognuno si assume la responsabilità di quel che fa. Personalmente non apprezzo affatto questo linguaggio, apprezzo almeno la mancanza di una doppia morale (quella cosa che può portare a dire, in sostanza: "ci insultiamo ma siete voi ("tutti") i maleducati").

il 16 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Davide ha scritto:

Infatti Danjar, io mi assumo le responsabilità di quel che dico. So che nei confronti di certi interlocutori tendo a ricorrere anche all'insulto. Ne sono consapevole e non mi nascondo, nè mi stupisco se vengo insultato a mia volta (non applico appunto la "doppia morale"). So che la cosa può essere fastidiosa, ma in presenza di troll fatico a mantenere l'aplomb.
Però sono corretto: se si parla di A, rispondo nel merito, e porto argomenti. E non ribalto le affermazioni altrui a mio piacimento.

il 19 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

Non commento sul fatto che tu mi definisca troll,fa parte della categoria politica alla quale appartieni tendere all'offesa dell' "avversario" (se si può definire così una persona con la quale si dibatte),ti dico solo,visto che vuoi fare il professore ma non te lo puoi permettere,che Italiani (solo per fare un esempio) si scrive con la I maiuscola se è aggettivo sostantivato,con quella minuscola se si tratta di un semplice aggettivo.

esempio:

Gli Italiani amano la pasta (aggettivo sostantivato).

La pasta italiana è molto amata (aggettivo).

Tutto chiaro?

Leggendo con attenzione,quando per un attimo esci dalla parte del moralizzatore,vorrai notare che già il titolo del topic è offensivo verso una determinata categoria,comunque io ho risposto solo dopo l'ennesimo insulto personale lanciatomi da una persona del dibattito.Come vedi,tu nel tuo ultimo scritto mi hai offeso ma non ho risposto;in quel caso ho risposto all'ennesimo insulto.

Becero è un aggettivo,proprio come laido,di conseguenza esprimevo il mio parere (legittimo) non rivolto ad una persona specifica ma ad una compagine politica in generale.

Citami qualche esempio di quando ho cambiato discorso nel topic.

ps: prima di correggere l'uso del linguaggio altrui con correzioni errate,documentati,lo dico per te.

il 21 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
danjar ha scritto:

Nomi di popoli, uso della maiuscola:
Quando sono aggettivi si usa sempre la minuscola (un profumo francese); quando sono sostantivi si usa la minuscola al singolare (un americano ha vinto la medaglia d'oro), mentre al plurale si può usare anche la maiuscola (i Turchi), ma è un uso sempre meno diffuso.
(Dal dizionario Garzanti.)

Sembra che su questo abbiamo entrambi "ragione"... :)
(Nota: questa mia risposta al troll è da considerarsi del tutto eccezionale ed è stata data solo perché di interesse generale.)

il 21 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

Allora,o la definizione di troll è da aggiornare o io non sono un troll.Non ho offeso nessuno intenzionalmente,anzi ho preso un tot di nomi,non ho cambiato discorso al topic o,se sì,solo perché il discorso stava deviando naturalmente.Se tu non vuoi discutere con me non farlo,ma per lo meno evita di addurre motivazioni ridicole additandomi di essere un qualcuno che non sono.

E' sbagliato "accusare" gli altri con falsità solo perché non la pensano come te.Una discussione è bella quando ci sono pareri discordi,no?Se tutti la pensassimo uguale,nessuno parlarebbe più: a te piace xy,a me pure,non avremmo argomenti.Se avessimo gusti discordi,invece la discussione andrebbe avanti.Tu hai detto le tue motivazioni, io le mie.Ovviamente nessuno pensa mai di avere torto,tu ti tieni la tua ragione,io la mia.Sappi che gli assenti hanno sempre torto però.

A proposito,visto i vari sproloqui sulla democrazia,rileggiti l'articolo 21 Costituzione.

il 22 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
estewald ha scritto:

Caro Federico,
da lettore occasionale di questo blog non posso non dirti che molte delle tue affermazioni sono palesemente false, come ad esempio la storia che i senatori a vita non possono andare in galera. Anche la tua obiettivita' ed i tuoi modi (solo chi e' in malafede non li riconosce come volutamente provocatori) sono decisamente discutibili, come quando hai parlato di aria fritta senza entrare nel merito ad uno che cumunque aveva argomentato. Questa e' l'opinione che mi sono fatto leggendo questo thread. Questa e' l'opinione che si registra un po' in tutti quelli che ti rispondono.
Tutti cattivi comunisti? O piuttosto sei tu dovresti iniziare a fare un po' di autocritica?
Se tutti ti dicono che c'e' qualcosa che non va nel tuo modo di fare a mio parere dovresti iniziare a pensarci, anziche' pensare che "la colpa e' sempre degli altri perche' sono cattivi".
Estewald

il 22 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Vincenzo ha scritto:

"come ad esempio la storia che i senatori a vita non possono andare in galera"
Mi pare che su questo Federico abbia ragione: magari nessuna regola scritta lo prevede, ma sei decisamente ingenuo a credere che possa succedere Estewald!

il 23 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

A estewald posso dire che i miei toni sono ficcanti perché in questi blog si dà molto per scontato,che tutti quelli di destra siano corrotti etc.

Vorrei anche sapere quanti elettori non di sinistra ci siano in questo blog, ovvio che non si può andare d'accordo, ma è comunque utile conforntarsi su temi che sono di attualità.

Non capisco il polverone,comunque i senatori a vita possono subire la pena solo se colti in flagrante.Non so perché vi urti che lo abbia detto,ma basta guardare un qualsiasi libro di diritto costituzionale;solo se colti in flagrante e comunque dopo una votazione al senato di una commissione speciale che giudica nel merito se procedere o meno.Per le altre persone non funziona così.

il 23 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

Questo organo speciale si chiama: giunta per le autorizzazioni a procedere.

il 23 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
tonii ha scritto:

"in questi blog si dà molto per scontato,che tutti quelli di destra siano corrotti"

non e' esatto: ci sono anche i corruttori e quelli su libro paga... oltre all'esercito di servi dei servi

"Vorrei anche sapere quanti elettori non di sinistra ci siano in questo blog"

ci sono anche non elettori, ma che sanno distinguere. anche perche' non ci vuole molto.

"fa parte della categoria politica alla quale appartieni tendere all'offesa dell'"avversario"

nel clima di guerra fredda civile che ci e' caduto addosso preferirei si parlasse di nemici e/o collaborazionisti. "avversari" e' eccessivamente nobilitante.

il 23 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

che ridere!

il 23 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
danjar ha scritto:

Non date da mangiare al troll!
(vedi foto.)

il 23 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
federico ha scritto:

vai avanti ancora molto con questa stupidata?non cambio topic né offendo la gente,controlla le tue definizioni!

il 25 Novembre 2005 (quando OMB accettava i commenti)
Estewald ha scritto:

"magari nessuna regola scritta"...
appunto. Io parlavo di regole scritte e di leggi, che come tu stesso dici non ci sono, ovvero non e' scritto da nessuna parte che non possano andare in galera, affermare il contrario e' falso. Che poi nessuno di loro vada effettivamente in galera che vuol dire? Se e' per questo come regola non scritta vale per molte categorie, ma allora il discorso cambia del tutto. Io non sono ingenuo caro Vincenzo, sei tu che non leggi con attenzione.

il 27 Febbraio 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Vizzy ha scritto:

Se posso dire la mia la mancanza di Mussolini su questo manifesto non è grave,poichè mancano molti altri dittatori anche peggiori,fra i quali aggiungerei,oltre ai già citati Mao,Pol Pot e Fidel Castro,ad esempio Lenin (predecessore di Stalin e quasi altrettanto feroce,ma molti se lo dimenticano...) e il maresciallo Tito...Riguardo a Bin Laden non è un dittatore nel senso convenzionale del termine,poichè,pur essendo miliardario,oramai è una specie di barbone fuggiasco che si rifugia nelle caverne e comanda su un manipolo di beduini fanatici...tuttavia,egli attua quella che potremmo definire "dittatura della paura"...con i suoi proclami omicidi e le sue minacce crea un clima di tensione e allarmismo in tutto il mondo, costringe governi,eserciti e polizie di tutti i paesi a controllare continuamente aerei,edifici,manifestazioni pubbliche...in questo senso evidentemente l'anonimo forzitaliota lo ha inserito fra i dittatori inteso come personaggio negativo... »

Scusa,ho riscritto il mio messaggio che ho visto meso nella raccolta differenziata. Scusa ma quale sarebbe il motivo? Non mi sembra di aver usato un linguaggio scurrile ne di aver offeso nessuno. Questa è un ingiustizia. Cos'è,cancellate qualsiasi post che sia contrari al vostro pensiero? Bella cosa la censura... spero non mi vogliate cancellare ancora...

il 12 Aprile 2006 (quando OMB accettava i commenti)
darth wanax ha scritto:

Ma mussolini ha fatto 10 volte più morti di Tito (che comunque difendeva la propria patria proprio dall'invasore Mussolini) Xchè dunque sarebbe migliore Benito, chi lo sa?

il 12 Aprile 2006 (quando OMB accettava i commenti)
darth wanax ha scritto:

PS anche Tito è giunto al potere con le elezioni(novembre 1945), proprio come Mussolini, anzi, con una maggioranza ancora più ampia (circa il 90%).

il 27 Aprile 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Kaiser ha scritto:

Wanax,ma che dati hai visto? Mussolini ha fatto 10 volte più morti di CHI? Vorresti dire che Mussolini ha ucciso 3 milioni di persone? Bè, direi che è un dato un tantino esagerato...diciamo, ad essere ottimisti,un migliaio di volte inferiore alla realtà. Su Wikipedia si parla di 29 condannati a morte, ai quali si possono aggiungere i 500 morti per violenze squadristiche prima della presa del potere,più alcune esecuzioni dei tempi della RSI. Complessivamente le vittime saranno qualche migliaio,e cmq sempre Wikipedia riporta come dato massimo 220.000 vittime,ma è la solita stima esagerata di Rummell,per cui al 99 % sbagliata. Il criminale Tito invece,è responsabile fra repressioni,foibe,lager e cazzi vari di almeno 300.000 morti. E lui semmai,che ne ha fatti 10 volte più di Mussolini. Per cui costui meriterebbe di stare sul manifesto più del duce stesso. Se non è presente,è perchè rispetto agli altri dittatori presenti lì ha fatto molti meno danni

il 18 Maggio 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Kaiser ha scritto:

"Tito (che comunque difendeva la propria patria proprio dall'invasore Mussolini"

Wanax,che scemenza, allora anche Mussolini difendeva la propria patria dall'invasore anglo-americano....

il 23 Maggio 2006 (quando OMB accettava i commenti)
darth wanax ha scritto:

Assolutamente no, Tito era il comandande del fronte di liberazione (che, in Slovenia, includeva anche liberali di sinistra e cristiano sociali)creato DOPO l'invasione italotedesca. Mussolini, che tra l'altro l'invasione l'aveva fatta-senza dichiarazione di guerra-, è diventato primo ministro nel 22, l'invasione angloamericana è avvenuta nel 1943.
Il criminale Mussolini causò alla Jugoslavia 300.000 morti. Tito (300.000 morti??) non attuò mai politiche di pulizia etnica come Mussolini. Mussolini voleva sterminare i Croati e gli Sloveni (parole sue riportate da Ciano nel suo diario), istituì lager (Arbe, Gonars etc). E questo solo nei confronti degli Jugoslavi, lasciamo stare gli altri popoli vessati dall'Italia in quel periodo.
Tito nell'ex-Jugoslavia resta comunque uno dei simboli della riscossa nazionale dei popoli condannati a morte dalle grandi potenze, Italia (che comunque attuava questo proposito con gli Sloveni della provincia di Udine, in forma di assimilazione coatta, già dal 1866) inclusa. Per l'amor di Dio, Tito certo non era un angelo ma, pensando ai criminali che scorrazzavano per l'Europa in quei tempi, Dux incluso, meglio di niente.

il 23 Maggio 2006 (quando OMB accettava i commenti)
darth wanax ha scritto:

PS di Tito si dice nell'ex-Federativa (traduzione rozza): Grazie al cielo non c'è più ma guai se non ci fosse stato.

il 03 Giugno 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Kaiser ha scritto:

"Tito (300.000 morti??) non attuò mai politiche di pulizia etnica come Mussolini."

Eeehh? Ohibò, questa mi giunge nuova. Ma se Tito ha fatto della pulizia etnica la sua stessa politica...e tutti gli italiani che ha fatto uccidere, dove li mettiamo? Tito era uno dei peggiori criminali che circolavano al mondo all'epoca della guerra. Peggio di lui, probabilmente solo Hitler e Stalin. E con la fine della guerra,direi che si è guadagnato un meritato secondo posto. La cifra di 300.000 morti non è una mia stima ovviamente, ma sono dati reali (basta guardare su Wikipedia alla voce "Tito").

il 07 Ottobre 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Kathy ha scritto:

Great work!
http://xfbzohlj.com/kxzq/qoxe.html | http://aneycvcy.com/vvgz/azsh.html

il 23 Ottobre 2006 (quando OMB accettava i commenti)
darth wanax ha scritto:

La cifra di 300.000 morti non è una mia stima ovviamente, ma sono dati reali (basta guardare su Wikipedia alla voce "Tito").

Appunto è apparsa su Wikipedia, un'enciclopedia fatta da dilettanti e incompetenti.

Altrove: A - rivista anarchica | Accordo | Anticatechismo | Chan Hon Chung | Ciclistica | Il Deposito | Don Zauker
Gruhn Guitars | Giordano Bruno | Libertaria | Movimentofisso | Brian Setzer | Shel Shapiro | UAAR | Il Vernacoliere