qui giace OneMoreBlog2.31
«Ma io sono fiero del mio sognare, di questo eterno mio incespicare» (Francesco Guccini)
Padre Antonio Rungi
padrerungi.JPG Premio Calderoli «Da Internet viene un rischio reale per l'ortodossia della fede cristiana ed in particolare di quella cattolica. La pluralità dei siti che attaccano sistematicamente la Chiesa cattolica in tutto il mondo ed in tutte le lingue deve far aprire gli occhi a quanti navigano su Internet. C'è una strategia sottile e chiaramente finalizzata a mettere confusione nella mente e nella fede di quanti sono cattolici. Pertanto è necessaria una forma di censura sui siti che offendono la chiesa cattolica, i sacerdoti, le singole persone».

Benché ancopra spaparanzata su una spiaggia incontaminata da cose italiane per la maggior parte della giornata, l'Autorevole Giuria vigila su quanto accade nel mondo, anche grazie alla collaborazione di amici premurosi. A questo proposito, la Giuria assegna con "passione" il primo Prestigioso Premio del dopo-ferragosto 2006 va a questo brillante teologo morale, che è pure "superiore provinciale dei passionisti di Napoli". Amen
18.08.06 13:49 - sezione premio Calderoli
il 18 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Nuntio vobis, cum maximum gaudium, habemus Corradus!!! ha scritto:

ha ragione,

inoltre la Polizia postale dovrebbe fornire l'indirizzo IP dei proprietari e dei fruitori di tali siti, cosi' possono preparare i roghi. Non si puo' minare cosi' impunemente un'istituzione tanto sacra. Il diavolo e' qui vicino a noi... sento una puzza di zolfo. Altro che libero arbitrio, devono tenerci lontano dal peccato arrostendoci tutti.

Corradus

il 18 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
charlie ha scritto:

*...mettere confusione nella mente e nella fede di quanti sono cattolici...*


L'unico ad essere confuso è lui.

Verrò censurato per questa mia affermazione?

OT: buono spaparanzamento ad OMB.

il 18 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
rotafixa ha scritto:

in realtà però questo prete ha le sue ragioni e sono anche logiche, oltretutto.

ogni passo verso la comunicazione è anche un passo verso il dialogo, cosa sommamente contraria alle intenzioni della cupola in sottana.
chi impara si sottrae alle rivelazioni.
chi usa e accresce la sua conoscenza trova estranea la verità rivelata.
per essere un buon figlio di santamadrechiesa devi essere il più possibile all'oscuro e nel tuo piccolo orticello, tremante di paura per l'ignoto e aspettando una parola di salvezza da coloro che sanno per te.

il 18 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
darth wanax ha scritto:

Oddio, non è certo colpa di Internet se Padre Antonio Rungi professa una religione i cui scritti -ispirati da Dio- sono zeppi di falsi storici, incongruenze, invenzioni e adattamenti.

il 18 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
rotafixa ha scritto:

cioè dio sarebbe un giornalista?

in effetti si spiegherebbe il cialtroname di quaggiù

il 18 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
antonella_c ha scritto:

praticamente vuol chiudere mezzo internet .
una cosina da nulla ...

il 18 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
ZX ha scritto:

kmq,se recuperate qualcosa su internet,consiglio un premio ad honorem anche a don cervio,il parroco di un paese a circa 15 km da casa mia...qualcuno ricorda la sua meravigliosa iniziativa della chiesa "desmithizzata"?ecco,oggi sulla provincia pavese s'è scagliato contro il concorso di miss culetto d'oro alle piscine di cilavegna nel giorno di ferragosto perchè "il giorno della Madonna assunta si deve andare a messa" e poi "non lamentiamoci se fra 20 anni saremo invasi dagli islamici" concludendo con un profetico (?) "ragazze,preparate il burqa"

purtroppo nn trovo un link da farvi vedere,ma l'ho letto,giurin giurella...

il 18 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Carlo Trombetta ha scritto:

Minchia ma da quale pozzo lo hanno tirato questo
coglionazzo?

il 18 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
cippalippa ha scritto:

Corradus,
tu e il latinorum come il diavolo e l'acqua santa, nevvero?

"chi usa e accresce la sua conoscenza trova estranea la verità rivelata": rotafixa gnostico?
"per essere un buon figlio di santamadrechiesa devi essere il più possibile all'oscuro e nel tuo piccolo orticello, tremante di paura per l'ignoto e aspettando una parola di salvezza da coloro che sanno per te" o forse legge tutte le sere dan brown??

il 18 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Corrado ha scritto:

Che ci vuoi fare Cippalippa... cerco di rivangare reminescenze liceali, ma anche ai tempi non ero una cima... poi era una libera trascrizione dell'incipit di una canzone degli squallor (Gennarino I)

il 18 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
damascus ha scritto:

Io non sono erudito, non so di latino e greco (ho cominciato a lavorare a 13 anni per 12 ore al giorno) e pertanto mi fermo con un bel:

MA VA A DA VIA EL CÛ!!!!

Prega prete, prega invece di dire castronate.

il 18 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
cippalippa ha scritto:

Corrado,
accetta un consiglio spassionato: non rivangare reminescenze pseudoliceali, vai direttamente a vangare la terra con Damascus

il 18 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
cippalippa ha scritto:

PS
la mia è solo una provocazione, obviously, nulla di personale ;-)

il 19 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
geppo il castigatore ha scritto:

La Santa Cyber-Inquisizione mi mancava...

il 19 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Ruggiero ha scritto:

Ecco siamo alle solite!
Parlate così male di Padre Antonio Rungi solamente perchè non lo conoscete. Io sfortunatamente non lo conosco di persona ma spero che avrò questo onore quanto prima. Ho letto i suoi scritti e sono pieni di spirito cristiano, di amore per gli altri e financo di buon senso.
Egli è un vero uomo di quelli che, purtroppo, ne esistono ancora pochi.
Il Suo pensiero ed i suoi timori e preoccupazioni circa il gran parlare male che si fa in rete della Santa Chiesa Cattolica e di Sua Santità il Santo Pontefice Benedetto XVI sono assolutamente comprensibili e condivisibili.
Come già minacciò a suo tempo il Santissimo Padre Sua Santità Giovanni Paolo II di venerata memoria "pentitevi dunque, verrà il giorno in cui vi si chiederà il conto delle nefandezze" E' pur vero che Egli allora si riferiva a questioni di mafia ma il Suo Santo discorso è ancor oggi valido per quanto riguarda i vostri insulti alla Santa Madre Chiesa Cattolica Romana ed agli sconsiderati attacchi che Le fate.
Pregate, dunque, pentitevi, dunque, rinunciate a qualche giorno di vacanza peccaminosa e frequentate un po' di più le Chiese.
Buona Preghiera a tutti.

il 19 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
antonella_c ha scritto:

ruggiero sei tu il delatore di don rungi ?
già finite le ferie ?

il 19 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Ruggiero ha scritto:

Gentile Antonella_c,
francamente non capisco che cosa intendi per "delatore di don Rungi".
Come già detto non ho la fortuna di conoscerlo e se lo avessi conosciuto come avrei potuto esserne il "delatore"? Io sto dalla Sua parte.
Grazie per una eventuale precisazione

il 19 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
rotafixa ha scritto:

accolgo l'appello: frequentate di più le chiese.
occupatene qualcuna e fateci una ciclofficina popolare

il 19 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Ellroy ha scritto:

"Strategia sottile"? "mettere confusione"? Questo è andato giù di vin santo. Capisco che per i preti la libertà di pensiero è qualcosa di alieno, ma io vorrei essere solo scomunicato. Non ho altri fini quando parlo della chiesa. E poi personalmente preferisco non discutere con i cattolici. E' inutile.

il 19 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
geppo il castigatore ha scritto:

Gentile Ruggiero, non posso che darle ragione quando dice che "siamo alle solite"... Perche', effettivamente, proprio come al solito qualcuno- lei, in fattispecie- interviene su questo genere di dispute, con la presunzione di porre una sorta di veto concettuale sulle opinioni espresse in piena responsabilita' e coscienza da individui che, come e' ovvio che sia, non la pensano come il suddetto censore.

Mi permetta di rassicurarla, almeno per quel che attiene a me, sul fatto che non ho motivo di nutrire dubbio sulla natura ed entita' di spirito cristiano, amore per gli altri e "financo" buon senso di Padre Rungi, giacche' e' mia abitudine concedere il beneficio del dubbio a chi non conosco.

Questo, tuttavia, non mi impedisce di trovare la presente dichiarazione del sacerdote passionista medioevale e grottescamente volta ad insinuare l'esistenza di un diritto, da parte della Chiesa, a controllare la cultura popolare senza averne alcun titolo o merito.

E, mi permetta, trovo altresì piuttosto difficile accettare un'eventuale difesa dell'asserzione, basata sull'espediente della "decontestualizzazione/fraintendimento", tanto cara a certa politica italiana recente, dal momento che la suddetta e' anche troppo chiara.

L'inquisizione c'e' gia' stata, mio caro signore, ed e' stato uno dei piu' grandi orrori della storia europea. Che possa piacere o meno, e' stata la Santa Chiesa Cattolica ad esserne l'artefice, ed aspirare a ripeterla sarebbe anacronistico, e prima ancora folle.

E, spero mi scusera' ancora, che il Santo Padre, Vicario di Cristo in Terra, possa "minacciare" chicchessia, e' davvero una tesi risibile, dal momento che equivarrebbe a stravolgere il senso della sua figura.

Non volendo ammettere che il papa possa commettere un errore così madornale, chi sostenesse una cosa del genere non sarebbe un buon cattolico, oppure, nel suo eccesso di zelo, avrebbe sconfinato nel terreno minato dell'integralismo.

Voglio credere che la sua malaugurata filippica sia frutto del troppo stress, e mi permetto dunque di consigliarle di rinunciare a qualche preghiera, per trascorrere qualche giorno di vacanza, neanche troppo peccaminosa.

E' un peccato, senz'altro, ma Cristo, almeno a quanto ho sempre saputo, e' assai piu' aduso al perdono che alla vendetta.

il 20 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
ETERNAL FREEDOM ha scritto:

CHE IPOCRITI DI MERDA CHE SIETE, VOI E VAURO: QUANDO E' UN IMAM A PARLARE COSI' DELLA SUA DI RELIGIONE VI CACCIATE SUBITO A PECORA VERSO LAMECCA AL BERCIO DI "ALLAH U AKHBAR!"

il 20 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
geppo il castigatore ha scritto:

... A giudicare dal delirio, mi sa che c'ha bisogno di un po' di vacanza pure questo...

il 21 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
HCE ha scritto:

cassonetto differenziato per il frutto del peccato?

il 21 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
doctor pappiana ha scritto:

Io per 4 anni sono stato considerato un povero fesso su una mailing list di cattolici che erano convinti che chi si converte ad altra religione deve essere rieducato e riportato sulla retta via della vera fede cattolica...ma finché lo fanno loro va tutto bene

il 22 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Nuntio vobis, cum maximum gaudium, habemus Corradus!!! ha scritto:

L'articolo 18 della dichiarazione universale dei diritti dell'uomo recita: Ogni individuo ha il diritto alla libertà di pensiero, coscienza e di religione; tale diritto include la libertà di cambiare religione o credo, e la libertà di manifestare, isolatamente o in comune, sia in pubblico che in privato, la propria religione o il proprio credo nell'insegnamento, nelle pratiche, nel culto e nell'osservanza dei riti. (da Wikipedia)

Altro che minacce di morte... poi il quinto comandamento non e' mica "non uccidere"?

il 22 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
doctor pappiana ha scritto:

Caro Nuntio vobis, ti do pienamente ragione. ma purtroppo è anche vero che in Italia esistono anche associazioni riconosciute come il CESAP e l'ASAAP che partono dal presupposto che chi si converte ad una religione diversa dalla cattolica, lo fa unicamente perché è stato irretito e di conseguenza è necessario recuperarlo attraverso la psicoterapia da parte di psicologhe specializzate per rieducarlo alla vera fede cattolica. E chi c'è dietro a tutto questo se non la longa manus di santa romana chiesa? Guarda tu stesso e diglielo tu quello che hai scritto nel tuo post. www.asaap.org
www.cesap.net

il 22 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Corrado (ex Nuntio vobis...) ha scritto:

Irretiro?!?!

E il battesimo cosa devrebbe essere? Circonvenzione d'incapace allora?
U signur!

il 22 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
ETERNAL FREEDOM ha scritto:


Io per 4 anni sono stato considerato un povero fesso su una mailing list di cattolici che erano convinti che chi si converte ad altra religione deve essere rieducato e riportato sulla retta via della vera fede cattolica...ma finché lo fanno loro va tutto bene


Postato da doctor pappiana Lunedì 21 Agosto 2006 alle 13:56


QUANTE FATWE cattoliche PER APOSTASIA TI ASONO ARRIVATE IN QUEI 4 ANNI ? ;-),,,,SVEGLIATEVI !!!

il 23 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
antonella_c ha scritto:

http://www.repubblica.it/2006/08/sezioni/cronaca/parroco-libidine/parroco-libidine/parroco-libidine.html

il 23 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
doctor pappiana ha scritto:

non so a che ti riferisci eternal freedom, ma mi hanno rotto tanto le scatole. Qusi ogni giorno mi presentavano prove "inoppugnabili" sulla falsità della mia religione e sulla veridicità di Santa Romana Chiesa. Il tutto suffragato dal fatto che il caro Ratzinger ha dichiarato qualche anno fa che la mia religione non è cristiana.

il 23 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Davide ha scritto:

le baruffe fra i credenti delle varie fuffe religiose che si azzuffano tra loro al grido de "la mia religione è più vera della tua" è una delle cose più divertenti a cui questo triste mondo ancora ci permette di assistere.

il 23 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Davide ha scritto:

take it easy, Pappy!
io continuo a farmi grasse risate e nego che abbia senso la frase "tu non capisci un cazzo di religione". uno può "capirne" di meccanica, di biologia, di botanica... di religione si può solo blaterare a vanvera, trattandosi di argomento totalmente fittizio e artificioso.
spiacente per chi ha perso i suoi anni migliori studiando teologia: quando si parla di aria fritta, chiunque ha voce in capitolo, compresi gli stronzi come me

il 23 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Eternal Freedom ha scritto:

MI SA CHE PAPPY DOVREBBE FARSI UN VIAGGETTO IN IRAN O ARABIA SAUDITA....CHISSA' SE SE SVEJA E IMPARA AD USARE A PROPOSITO (!!!) CERTI PAROLONI !!!!

il 24 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
geppo il castigatore ha scritto:

Mah... Fermo restando che il doctor particolarizza (erroneamente, direi) al cattolicesimo un discorso assolutamente generale e valido per ogni culto o credenza, fare il conto delle Fatwe per stabilire un indice di barbarie che definisca chi e' meglio di chi, non e' che mi sembri proprio un presupposto intelligente, diciamo così...

... Anche alla luce del fatto che qualcosa di vagamente analogo a questi estremismi la chiesa cattolica ce l'ha avuto, in passato... Adesso non piu', ma e' anche vero che il cattolicesimo e' piu' vecchio dell'islamismo. E, comunque, il cattolicesimo continua a pretendere il diritto di controllare ambiti sociali e culturali che non gli competerebbero.

Forse, sarebbe piu' corretto dire che qualunque religione ha la pessima, costante, e quasi sempiterna abitudine, di intromettersi nello crescita "secolare" dei popoli cui afferisce, e che, dunque, qualunque religione finisce con l'avere le sue parentesi integraliste, diversamente localizzate nello spazio e nel tempo.

il 24 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
doctor pappiana ha scritto:

Sbagliatissimo!!!! Prima di tutto la religione non è aria fritta. Io non ho studiato teologia, ma ho superato 2 esami di storia delle religioni all'università e provate a prepararli voi e poi ne riparliamo.Altro che aria fritta! C'è invece molto da studiare e da capire perché le religioni vanno capite come la matematica. E poi non si può generalizzare. Cattolicesimo per un verso e islamismo per un altro hanno le loro colpe ma questo non si può estendere a tutte le religioni. Gli estremismi la chiesa cattolica ce li ha ancora, dato che pratica il ricondizionamento psicologico di chi si è allontanato dalla retta via...ma vi sembra poco?

il 24 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Andrea_Riot ha scritto:

Senza scomodare Nietzsche e Marx, anche perche' i miei ricordi sono vaghi e frammentari, piu' che sul concetto di religione e di spiritualita' mi concentrerei sulla figura del prete in senso lato, ossia di una persona, sia essa indipendente o espressione di una gerarchia, che si erge a giudice, censore, confessore, guida e controllore di una comunita', che ritiene il proprio potere indiscutibile e proveniente direttamente da Dio (o dal partito).
A prescindere dalla validita' o meno della proposta di Rungi, chi e' lui per dire che "è necessaria una forma di censura sui siti che offendono la chiesa cattolica"? Chi l'ha eletto? Che ente certifica la sua idoneita' a decidere cosa posso o non posso guardare su internet? Percheì quello che dice un "prete" deve pesare piu' di quello che dico io?

il 24 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Davide ha scritto:

beh, storia delle religioni è una materia di natura nozionistica, che certamente richiede meno comprensione di altri tipi di discipline. studiando la lezioncina a memoria male che vada un 18 lo sfanga chiunque, ma un problema di Fisica II coi controcazzi non c'è verso di risolverlo se non si è capito l'argomento. questa è la differenza.

ma non è di questo che si stava parlando. la storia delle religioni può essere certamente interessante dal punto di vista culturale. ma le religioni in sè, e la teologia, essendo pura speculazione, non sono precluse a nessuno. ognuno può dire la sua, non esistono prerequisiti.
la storia delle religioni è altro, come la storia della filosofia è altro rispetto alla filosofia.

il 24 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
geppo il castigatore ha scritto:

Beh... Mettiamola così: si dice che negli States le chiese battiste e presbiteriane usino "rieducare" i membri omosessuali delle famiglie che afferiscono alle loro congregazioni.

Non so se sia vero, perche' e', per l'appunto, una voce, tuttavia, se così fosse, la cosa dovrebbe fare riflettere.

Sempre negli States, certamente stavolta: fino a qualche anno fa, non era inusuale sentir parlare di attentati terroristici di matrice cristiana, talora identificata come cattolica, ma anche come protestante, ai danni di strutture ospedaliere o di persone che praticavano interruzioni di gravidanza. Per intenderci, si parla di atti che vanno dal cecchinaggio all'attacco dinamitardo.

Nella Russia zarista gli ebrei vennero perseguitati, con buona pace della chiesa ortodossa...

... E la "Santa" Inquisizione ed il puritanesimo protestante sono storia nota a tutti, penso...

... Potremmo parlare di queste cose per quanto e' lunga la storia. Ma, in fondo, il problema resta quello: e' abbastanza frequente che le religioni cadano nella trappola dell'integralismo.

Battere e ribattere sulle colpe (magari anche vere) della chiesa cattolica, senza avere l'apertura mentale di guardare oltre i confini di una tale visione, e guardare il resto del mondo, mi pare una posizione piuttosto priva di umilta', e gravata dal medesimo "peccato" (mi si consenta l'abuso del termine) che si ascrive alla suddetta.

Ragion per cui, mi accodo al punto di vista di Davide, dal momento che la questione si sta riducendo alla solita, vecchia, trita storia di chi sia detentore della verita', e chi viva nell'abisso deprecabile della menzogna (e meno male che e' il relativismo ad essere un male!).

Semmai, trovo utile prendere spunto da andrea, per sviluppare una considerazione: l'integralismo e' colpa da ascriversi alle religioni come sistema di pensiero, ovvero responsabilita' di chi ne e' (spesso autoreferenzialmente) interprete o depositario?

il 25 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
doctor pappiana ha scritto:

Caro Davide, mi confermi la teoria di Ortega Y Gasset a me caro. La storia, come la filosofia, sono materie che vanno capite come la matematica e la fisica. Purtroppola predominanza delle materie scientifiche su quelle umanistiche ci porta a credere che quelle umanistiche basti studiarle e impararle a memoria. Questo è vero ma solo in parte. Dipende se studi per il voto o per te. ma se storia e filosofia venissero capite anziché imparate a memoria, il mondo funzionerebbe in modo diverso. Anche perché i meccanismi della fisica funzionano anche se l'uomo non ne capisce il significato, mentre, guardacaso, politica ed economia funzionano solo se chi le manovra ne conosce il meccanismo in modo preciso, ed è un meccanismo che avviene nel contesto di un sistema storico-filosofico ben preciso.

il 25 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Davide ha scritto:

sì ma quale meccanismo va capito in una materia come la teologia che non si basa su alcun presupposto tangibile, ma, come ho detto, è pura speculazione? e che c'è da capire nella storia delle religioni, che si limita ad elencare e a mettere a confronto le varie teorie religiose? uno può arrivare a comprendere in profondità i concetti, a capire i principi di questa o di quella, ma una volta arrivato a quel punto, dove e come li applica? i principi e le leggi della fisica è importante capirli per poterne ricavare applicazioni pratiche. la storia si trova a metà del guado, è difficile se non impossibile ricavare leggi e principi, ma ci si può almeno basare su fatti certi per avanzare delle ipotesi.
ma filosofia e religione sono solo pensiero soggettivo, sono "opinioni", ed ognuno, nella sua estrema ignoranza o dall'alto della sua elevata cultura, può esprimere un'opinione su qualcosa che è totalmente incerto.
perciò potenzialmente siamo tutti filosofi e tutti teologi. per questo "capirne di religione" non ha il minimo senso.

il 31 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
doctor pappiana ha scritto:

Sercondo te l'uomo applica più spesso nella propria vita i principi della fisica o quelli religiosi? E quante persone conoscono i principi della fisica? Quelli religiosi li conoscono tutti, credenti e non.
Ti sembra poco capire i concetti religiosi e confrontarli? Io è quasi tutta la vita che lo sto facendo. Applicarli spetta poi a te, secondo coscienza.....scusa per gli insulti, so che mi sono comportato in modo poco cristiano, non consono ai principi in cui credo....semplicemente per una volta non li ho applicati:)

il 31 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Davide ha scritto:

la differenza è che i principi della fisica nascono dall'osservazione dei fenomeni fisici e sono alla base di teorie la cui efficacia è sperimentata (sebbene non possano essere certamente "vere", poichè alla certezza assoluta non è possibile arrivare)
i principi religiosi sono in sè questioni filosofiche, e fin lì nulla di male, ma diventano favole, falsità, patacche quando si trasformano in "sistemi cosmologici", in quanto frutto di pura invenzione. per questo trovo ridicolo lo scontro fra religioni, è uno scontro fra venditori di fumo, ognuno dei quali millanta di vendere il fumo giusto.

il 31 Agosto 2006 (quando OMB accettava i commenti)
l'ingenuo siculo ha scritto:

ma che? hanno ittattato peri peri 'u virus do fanatismo integralista. minchia! era do tempu de crociati ca nun si videva stu fiorire di parrini 'ncazzati di 'n latu e di l'autru. e picca ma nteressa ca si chiamunu BENEDETTO XVI o BIN LADEN o AMADINEGGIADDI picchi' tutti e tri, casu stranu, comu tutti li putenti comu iddi, futtunu, cianciunu ma sempri 'nculu a li puvireddi (ca riciunu di vulir pruteggiri) a mintunu. ciau piccio' ni viremu.

il 01 Settembre 2006 (quando OMB accettava i commenti)
doctor pappiana ha scritto:

Davide, quando tu riuscirai a dimostrarmi che sono attuabili le teorie di Einstein e di Hawking, io ti dimostrerò quanto lo siano i principi religiosi.

il 01 Settembre 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Pino ha scritto:

Caro doc pappiana. Se ti munisci di un buon telescopio e ti prendi (diciamo) un anno di ferie, potremo osservare e tracciare l'orbita di Mercurio. Vedendo che essa non obbedisce alla fisica newtoniana avrai una dimostrazione della teoria di Einstein sullo spazio curvo. Magari ti servirà quando dovrai affontare un viaggio intestellare, ma per ora ti dovrai accontentare di aver capito un po' com'è fatto il mondo in cui vivi.
Poi sarò felice di ascoltare la tua dimostrazione della teoria della Trinità e le conseguenze che essa potrebbe avere sulla mia vita.
P.S. non voglio essere polemico, ma chiedere un po' di rispetto per la fisica!

il 01 Settembre 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Davide ha scritto:

pappiana continuiamo a non capirci: i principi religiosi sono attuabili, tutti i principi sono attuabili, i miei, i tuoi, quelli di mia zia... quello che non ha senso è tutto ciò che a questi principi (che stringi stringi non sono altro che convinzioni, opinioni, idee costruite su valori soggettivi) viene costruito intorno, il giogo al quale il credente viene legato con la minaccia della scomunica e della dannazione eterna.

il 08 Settembre 2006 (quando OMB accettava i commenti)
doctor pappiana ha scritto:

Io credo perché voglio credere,nessuno mi obbliga a farlo. E' una mi ascelta che difendo. Per quel che riguarda la fisica....non è che rientri proprio nei miei interessi, tanto è vero che ho studiato storia dell'arte. Però quello che per Pino sono solo pietre intagliate, per me sono sculture che hanno una storia di centinaia o a volte di migliaia di anni.

il 17 Settembre 2006 (quando OMB accettava i commenti)
Marco ha scritto:

Caro dott. Pappiana, l'ASAAP è un'associazione senza fini di lucro, che è aconfessionale e che non sottopone a terapia nessuno per portarlo nella chiesa cattolica. Basta leggere il sito e vedere di quanti gruppi cattolici si occupa attaccandoli.
Non è che hai un po' la coda di paglia perché in quella ML hai tanto tentato di sfidare qualcuno a convertirti e nessuno ti ha degnato di attenzione?
I mormoni come te non sono mai stati tolti alla propria fede, se non sotto richiesta di aiuto.

Altrove: A - rivista anarchica | Accordo | Anticatechismo | Chan Hon Chung | Ciclistica | Il Deposito | Don Zauker
Gruhn Guitars | Giordano Bruno | Libertaria | Movimentofisso | Brian Setzer | Shel Shapiro | UAAR | Il Vernacoliere