qui giace OneMoreBlog2.31
«Ma io sono fiero del mio sognare, di questo eterno mio incespicare» (Francesco Guccini)
Massimo Teodori
Premio Calderoli masismoteodori.jpg «Lo abbiamo scritto a più riprese: è Gino Strada il grumo torbido che fa bassa demagogia, inquina la lotta al terrorismo e degrada l'immagine italiana nel mondo. Ma ora c'è qualcosa di ben più grave: è l'evidente legame intessuto di connivenze e ricatti sotterranei tra il sedicente operatore umanitario e il governo della Repubblica». Per queste straordinarie parole riferite a un uomo cui migliaia di persone devono la vita negli angoli più sperduti del mondo, l'Autorevole Giuria ha deciso di assegnare al buontempone che le ha pensate e scritte l'ambito Premio Verde dedicato al Sommo Cavadenti Padano. Grazie prefe per la preziosa segnalazione.
10.04.07 12:02 - sezione premio Calderoli
il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
prefe ha scritto:

uso "il giornale" come carta igienica .. e mi capita di darci una letta prima dell'utilizzo!

Comunque leggete tutti l'articolo ... quello intero, perchè è veramente un cosa ignobile.

L'unica cosa che mi viene in mente quando sento questi signori ha 3 sillabe e finisce per "tov"

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Mauro Pigozzi ha scritto:

Avrei molte parole su Teodori...meglio non dirle, si arriverebbe alla blasfemia!

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
nonnoulisse ha scritto:

L'odio che Gino Strada suscita nelle merde più viscide (palpabile persino sul forum della Stampa) è proporzionato alla limpidezza dei suoi intenti e comportamenti rispetto al guano in cui questa classe politica sguazza. Per non parlare della classe "imprenditoriale" (ah! ah! ah!) che la foraggia.
Questi signori devono prendere tutte le sberle che la mamma non gli ha mai dato. Sparano una cazzata? Sberla! Un po' tardi, ma che imparino le conseguenze delle loro parole. Come ha ragione Sanguineti. Seminano odio? Lo misurino in lividi. Azione/reazione. Limpido e scientifico.

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
tonii ha scritto:

"inquina la lotta al terrorismo"

HAHAAHAHAHAHAHAHAHAH

questa PANZANA della lotta al terrorismo e' inarrivabile!

se non fosse che scrive a comando del padrone che paga, il berlusca, potrei pensare che teodori sia pazzo. invece e' solo un farabutto venduto. hanno molta piu' dignita' e onesta' le mignotte sul raccordo anulare.

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Mauro Pigozzi ha scritto:

Però una cosa all'illustre americanologo la voglio dire: Gino Strada è talmente un putrido figuro che accoglierebbe in un ospedale di Emergency uno stronzo come Teodori!

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
gojm onebloger ha scritto:

non è che anche costui è un pidocchio di alicio gellow?

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
antonella_c ha scritto:

non saprei, il calderoli non mi sembra un premio adatto a questa frase che gronda cattiveria e frustrazione invidiosa da serpente .
meglio una bella querela per diffamazione .
spero che gino strada agisca in tal senso .

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
charlie ha scritto:

Strada è di un'altra levatura. Punto.

Ed al di là dei tizi in perfetta malafede (che meriterebbero di essere stroncati sul nascere), l'approccio di Strada non è nemmeno concepibile da chi vive "immerso" in quella che oggi viene definita "cultura occidentale", ma che di cultura non ha nulla.

Quando gli porti da qualcuno che sta male, Strada non chiede né etnia, né religione, né tessera di partito, né tessera sanitaria, né assicurazione medica etc. etc. etc.

Ciò, per molti (purtroppo) di noi, è inconcepibile.

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Adimant ha scritto:

La querela è l'unica strada per affermazioni come quelle contenute nell'articolo. Querela a lui ed al Giornale, qualche centinaio di migliaia di euro di risarcimento che significherebbero molti malati in più curati negli ospedali di Emergency. E che la cosa sia fatta con la più alta visibilità per il pubblico. Bisogna che la gente che legge questi animali cominci a capire che non si possono sparare cazzate del genere impunemente. Avere opinioni da idioti è leggittimo, diffamare no. L'idiozia e perdonabile (fino a un certo punto), la malafede no.
E sfido a trovare un solo giudice che a fronte di una querela darebbe torto a Gino Strada.

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
massimoz ha scritto:

Non dovrebbero permettergli di scrivere un beneamato cazzo a uno così, figurarsi pubblicargli articoli su un quotidiano, che per quanto pessimo e putrido, è pur sempre uno dei più venduti in ItaGLia!

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Minaudo Giuliano ha scritto:

Ha ragione il premiato Massimo Teodori: Gino Strada è un povero deficiente che ha rischiato e rischia la propria vita a favore di chiunque abbia bisogno di essere assistito invece di sedere in una comoda, comodissima poltrona di velluto ed intascare ricchi emolumenti, premi e cotillons vari per sè stesso e per gli amici.
UN VERO DEFICIENTE PER DI PIU' UN VERO SCEMO, secondo, ovviamente, i parametri dell'attuale intellighenzia politica itagliana. Complimenti!!

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
sandro ha scritto:

"E sfido a trovare un solo giudice che a fronte di una querela darebbe torto a Gino Strada."
ma la sfida e ben più ampia...
io rilancio:
sfido a trovare qualunque cosa animale vegetale minerale solida liquida gassosa...che potrebbe mai addossare il minimo torto al nuovo messia delle masse diseredate della sinistra

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
prefe ha scritto:

sandro?
volevi dire una cazzata o era soltanto una mia impressione?

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
sabatino ha scritto:

Che Gino strada sia un medico benemerito, Teodori non lo ha negato. Ciò che Teodori critica sono alcune scelte politiche del sig. Strada. Non riesco a non percepire come vera l'affermazione di bassa demagogia che gli viene appioppata. Non è vera l'affermazione sul torbido legame di connivenze intessuto con il gov. italiano. Sì lo capisco che quando si prendono dei guru come riferimento, chi si permette di criticarli si espone al rischio, quindi bene al premio elargito dalla intellighentia leninista-stalinista, ma alcuni interventi inquietano. Il richiamo alla cura psichica presso qualche istiuto di cultura gramsciana fa correre dei brividi profondi lungo la schiena, e anche la argomentazione sulla deficienza dell'articolista fanno capire di che pasta di eroi stiamo parlando. Vorrei infine ricordare che il porco Teodori all'epoca della sua permanenza in parlamento, il famoso parlamento consociativo(quello dell'accordo PCI-DC)fu tra coloro che contribuì allo svelamento della loggia P2. Mentre l'opposizione concordava con la maggioranza per la crescita del debito pubblico(vedi rifinanziamento fallimentare, a fondo perduto, delle acciaierie di Bagnoli) il nostro scovava i malesseri della politica italiana che i tantissimi comunisti fustigatori non riuscivano a vedere. Misteri della miopia. A proposito della P2 faceva parte anche il suo padrone di oggi Berlusconi!

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Mauro Pigozzi ha scritto:

Il fatto è che Teodori sta passando una bruttissima vecchiaia, inoltre sembra un epiletico quando si scalda nelle trasmissioni in cui l'invitano! In più, è chiara la sua matrice Radicale, ogni volta che ne fanno una giusta, la rovinano con una serie di cazzate!

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Luca ha scritto:

Se questa rubrica non avesse già un nome la si dovrebbe chiamare “Premio Teodori”.
Già di per sé si sa che razza di spazzatura mediatica sia il Giornale, sorprende poco che vi sia uscito un articolo del genere. Costui appartiene alla schiera dei leccacelo per natura, che stanno sempre dalla parte del vincitore, alla Ferrara e Vespa per intenderci, e che una decina di anni fa ha avuto la folgorazione sulla via di Arcore, ossia sul vincitore del momento.
Infati si capisce dalle frasi “Del resto Strada non ha mai nascosto da che parte politica sta, qual è il suo giudizio sulla nostra presenza militare in Afghanistan e sui nostri rapporti con l'alleato americano, pubblicamente definito un terrorista alla stregua di Osama Bin Laden” chi sia il vero obbiettivo, il governo Prodi…
Si offende la categoria definendo Teodori un giornalista, soprattutto perché credo che non sappia nulla di cosa faccia Emergency ed è facile giudicare con il culo incollato alla sedia

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
prefe ha scritto:

le prime parole che ha detto il figlio di teodori sono state :
"mamma" (alla mamma)
"stronzo" (al papà)

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
persio ha scritto:

Niente di nuovo, siamo alle solite. Questi odiano Gino Strada, come diceva Totò, a precindere.
Strada, con il semplice fatto che è in zona di guerra, mostra che lì c'è appunto una guerra, il che è precisamente quello che i governi negano. Si dirà allora: ma perché il prezzolato scrivano dà addosso a Strada anche ora, che al governo non c'è il suo padrone? perché è un fascista che scrive su un giornale di fascisti, convinti che, per essere fascisti si debba per forza essere a favore delle guerre.

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
charlie ha scritto:

*ma perché il prezzolato scrivano dà addosso a Strada anche ora, che al governo non c'è il suo padrone?*


Perché vuol dare, attraverso Strada, un colpo all'attuale governo, per poi presentarsi, scodinzolante, davanti al padrone.


Quanto al tizio che ha scritto ...alcune scelte politiche del sig. Strada.... di bassa demagogia ... che dire? Mi viene da vomitare.

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
lizard ha scritto:

Teodori è un tristissimo esempio della deriva di quell'interessante soggetto politico che è stato il partito radicale.
Deriva quasi sempre berlusconiana, oltre che grottescamente filoamericana, al livello dei socialdemocratici della prima repubblica.
Guardando ed ascoltando figli e nipoti come Teodori, Calderoli, Elio Vito, Quagliariello e tanti altri, Marco Pannella dovrebbe avere parecchia materia su cui riflettere

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
pippo ha scritto:

il premio Calderoli non è sufficiente per costui. Calderoli rimane pur sempre spesso nel campo del dadaismo-surrealismo. questo invece semina veleno per colpire l'uomo, ad alzo zero.

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Stefano ha scritto:

......sono centinaia di migliaia le persone che Emergency (Gino compreso) hanno aiutato in questi circa 15 anni di attività nei luoghi di guerra del Pianeta.
Persone (uomini,donne,anziani ed anziane, bimbi e bimbe) anche colpiti dalle BASTARDE cluster-bomb prodotte anche in italia, da imprenditori ed operai italiani.
Teodori, ti vorrei catapultato in mezzo a tutta quella carneficina (senza possibilità di ritorno) in cui si ritrovano i MERAVIGLIOSI operatori di Emergency PERCHE' TU VEDA L'ORRORE DELLA GUERRA (dettata dal fottuto mercato economico).
Gli operatori di Emergency sono veri promotori di vita e di pace ed io mi inchino davanti a loro.
GRAZIE A GINO ED A TUTTI COLORO CHE SONO CON LUI.

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
aliaslungo ha scritto:

Ormai diventa quasi stucchevole leggervi. Non c'è più un minimo di spirito critico in quello che dite ed avete come unica arma l'insulto puro e semplice, quando non la velata minaccia.
Mi viene quasi da pensare che proprio l'innegabilità sostanziale di quanto sostiene Teodori, fatto salvo comunque il grande lavoro che Emergency fa quando fa ciò che sa fare , vi spinga a replicare con scomposte preci. Se si vogliono, e si devono, contrastare le visioni opportunistiche delle varie becere destre, in tonaca come con la Regimental, sarebbe ora di superare certe ristrettezze mentali alla Fallaci. E di portare le bandiere del Che alle manifestazioni contro la pena di morte. Perchè Kouchner fa quello che fa Strada senza protervia ne protagonismi pressappochistici?

il 10 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
prefe ha scritto:

aliaslungo metti anche che avesse protagonismi?
tu salva ste migliaia di persone da morte certa e non ti biasimerò se ti bulli.

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
dedalus ha scritto:

Inutile dire che concordo con teodori.
strada non mi piace, mi pare assai poco "terzo" (equidistante) e sicuramente se si sono occupati loro dello "scambio" potevano benissimo controllare che ci fosse anche l'interprete.
No, strada mi pare uno di quei fanatici che sotto sotto pensano assai diversamente da ciò che asseriscono in pubblico.

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
dedalus ha scritto:

Aggiungo, inoltre, che diffido dei fanatici del bene come di quelli del male. Paradossalmente (è ovvio) tra suor teresa e hitler la differenza è estremamente sottile..

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Guidus ha scritto:

"No, strada mi pare uno di quei fanatici che sotto sotto pensano assai diversamente da ciò che asseriscono in pubblico."

Pensi pure quello che vuole: comunque ne ha tutta la libertà, spero. Resta il fatto che sul piatto della bilancia vanno messe le migliaia di persone curate da Emergency. Se Strada fosse anche un fascista alla Teodori, la mia stima per lui non calerebbe di una grammo: stimo molto di più quello che un uomo fa di quello che un uomo pensa.

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
sabatino ha scritto:

Mi fa piacere trovare anche dei post di persone oneste intellettualmente. Ripeto: Teodori non ha accusato lo Strada medico, ma lo Strada politico, che fa politica attraverso un presunto terzismo ed una inesistente equidistanza dalle parti. La storia di Strada è abbastanza famosa ormai e molti ricordano la sua militanza a milano, negli anni giovanili, come servizio d'ordine in gruppi di estrema sinistra(quelli per i quali ammazzare un fascista non è reato)con tanto di spranga e catena al fianco( ma solo per difendersi, sia chiaro). Da grande, laureatosi, si è messo al servizio della sua ideologia, facendo indubbiamente del bene a migliaia di feriti e ammalati nelle parti più infide di questo mondo. Ma sempre al servizio della sua idelogia. Il fatto poi di circondarsi di persone ambigue come Vauro non lo aiuta.
Vorei ricordare aglimici stalinisti che Teodori, da radicale, era non-violento ed antimitatista quando Gino strada era per la rivoluzione bolscevica eper il bagno di sangue purificatore delle infamie borghesi. Quei radicali lì lottavano per l'abolizione dei codici fascisti, per il diritto alla obiezione di coscienza alla leva, contro la corruzione della classe politica, per il diritto all'aborto e al divorzio, contro lo sterminio per fame nel mondo, per la trattativa per la liberazione di Moro etc...(è storia poco conosciuta).
Ricordo ancora ai poco edotti che se Il Giornale è un foglio pagato dal padrone, le anime bellehanno per anni comprato e letto un giornale come Paese Sera che era finanziato direttamnete dal KGB( quello di Putin, che oggi non sopportano) per veicolare nei paesi dela NATO la propaganda del regime sovietico quello dei gulag e delle carestie programmate ad arte per punire le popolazioni ribelli) e che quei soldi non facevano schifo nemmeno all'Unità e ai suoi redattori (assunti poi in massa alla Rai nel momento della crisi, quando non arrivavano più i rubli dei poveri Ivan. Infine, per molti di questi sapienti, l'Afganistan era un paese di porci quando non accettava la DITTATURA DEL PROLETARIATO esportata coi Kalashnikov, oggi è un paese di eroi erchè combatte a fianco dei talebani e di Bin Ladencontro lo stato del male che sono gli Usa, viva la coerenza!

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
tonii ha scritto:

sabatino: in che mondo vivi?
ti ricordo che hai dimenticato l'argomento principe di voi servi nazional-pipparoli:
LE FOIBE!

e' infatti chiaro che fu Emergency (e in prima persona Gino Strada) a uccidere miliardi e miliardi di dalmati e istriani, che mai avevano torto un capello agli slavi, gettandoli nelle foibe. vivi. e con i cani che mangiavano loro le budella. mentre le mamme piangevano sul bordo delle fosse.

e i gulag? ti sei dimenticato i gulaaaaaggg!!!

(tutte organizzate da Strada e Vauro con l'assenso di Berjia e Stalin)

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
dedalus ha scritto:

Se Strada fosse anche un fascista alla Teodori, la mia stima per lui non calerebbe di una grammo: stimo molto di più quello che un uomo fa di quello che un uomo pensa.

Al solito, chi non mette il cervello all'ammasso del politically correct è...come ti sbagli..fascista.
Ok. Vivi pure con i santini di gino strada appesi al muro o al retrovisore; stile papà non correre o padre pio faccia la grazia.
Ma non ti tuffare in discussioni troppo complicate.

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Adimant ha scritto:

La statura morale di Strada fa troppa paura a gente come Dedalus e Sabatino. Così come fa paura a chi oggi ci governa (destra e sinistra, nessuno escluso). Fa paura, è evidente, anche a Karzai che sta facendo di tutto per costringerlo ad andare via dall'Afganistan.
A Sabatino dico semplicemente che se Strada volesse davvero fare politica ci metterebbe poco a farsi eleggere in un qualsiasi partito dell'arco parlamentare. Uno che vive prennemente in zona di guerra, spesso lontano dagli affetti, con il SOLO scopo di curare gente (perchè è quello che fa) non è criticabile nè accusabile di alcunchè, soprattutto da parte di gente che avrà anche il passato che dice Sabatino, ma ha un presente di prezzolato della mafia e della P2. Strada, sfortunatamente per i Sabatini, i Dedalus e i tanti Teodori, non prende soldi da alcun partito, non prende soldi dallo stato, prende soldi solo da chi glieli dona per curare gente. E la cura bene, in ospedali che non hanno nulla da invidiare alla maggior parte delle cliniche di lusso italiane.
Dubito che queste considerazioni possano interessare a Sabatino o a Dedalus, ma semplicemente ogni attacco a quest'uomo, lo ritengo un attacco al concetto stesso di umanità, nel senso più universale del termine.

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Adimant ha scritto:

Dedalus, dove sarebbe l'ammasso del Politically correct? Ti faccio notare che da ieri lo sport preferito dei politicanti italiani è "dai la colpa a Emergency". Gino Strada non doveva interessarsi... Il collaboratore di Strada è un amico dei Talebani... E tante cazzate del genere.
Dedalus, in questo momento chi sta dalla parte del Politically Correct, mi spiace dirtelo, sei proprio tu che ti unisci ad un coro di cui fa parte gente come La Russa, tanto per fare un nome, o Maroni (ma li averte visti ieri sera da Vespa?) e purtroppo anche tanti della sinistra che stanno scaricando su Emergency le proprie responsabilità...

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Diddy ha scritto:

"ma semplicemente ogni attacco a quest'uomo, lo ritengo un attacco al concetto stesso di umanità, nel senso più universale del termine"


Caro Gino,
rimetti a noi i nostri peccati come noi li rimettiamo ai nostri debitori ....
il primo che mi da del fascista perche' non riconosco il nuovo messia come illuminata guida suprema se ne puo' andare a quel paese.

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
dedalus ha scritto:

"Dubito che queste considerazioni possano interessare a Sabatino o a Dedalus, ma semplicemente ogni attacco a quest'uomo, lo ritengo un attacco al concetto stesso di umanità, nel senso più universale del termine"

e già, quando si entra in materia di fede, non ci sono cazzi, la ragione deve farsi da parte.
E' una grande luce, che all'inizio acceca, ma poi ci fa vedere tutto diversamente..(koan ne sa qualcosa).
Scherzi a parte: questa assoluta carenza di spirito critico la trovo a dir poco pericolosa..

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Sirius Black ha scritto:

Francamente non lo capisco tutto questo livore e questa ferocia contro Teodori, le ignominie rivolte al suo giornale che vale quanto gli altri.
Dalle vostre dichirazioni trasuda un odio che faccio fatica a comprendere...
Come è già stato detto, mi pare che Teodori non abbia criticato le qualità chirurgiche di Strada, e non ne avrebbe la competenza, non essendo medico. Critica certe prese di posizione di Strada che sono assolutamente criticabili da tutti, anche perchè spesso pregiudizialmente in malafede.
Recentemente Strada non fa che accusare gli americani di tutto ciò che accade in Afghanistan, dimenticandosi però che nelle zone i criminali peggiori sono i Talebani, chiedere alle donne afghane sotto il regime. Ora, tutto ciò è molto lontano dall'idea che Strada sia fancheggiatore dei terroristi, tuttavia, è evidente che la sua idea "pacifista" è alquanto ambigua. Salvo poi infatti, dopo l'uccisione dell'interprete di Mastrogiacomo, accusare il governo Prodi, e lo stesso Mastrogiacomo, che lo si è visto profondersi in stretti abbracci con Strada, dichiarare che i Talebani sono degli assassini con i quali non si deve trattare e che hanno mostrato al mondo la loro vera faccia.
Mi fa alquanto sorridere il commento di charlie secondo il quale sarebbe un grande merito di Strada il non chiedere razza,etnia, religione.ecc. quando gli si presenta un paziente (sic!) : mi dica, sig. Charlie, Strada è forse l'unico medico al mondo a fare questa nobile cosa? Da medico personalemnte ti rispondo che OGNI MEDICO DEL MONDO degno di questo nome si comporta in questo modo ; chi non lo fa non rispetta il giuramento al quale si sottopone prima di esercitare la professione. E sono casi molto rari.
Per cui, criticare Strada per le prese di posizione politiche è leggittimo ; criticarlo per la qualità di medico, possono farlo solo altri medici qualificati.

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Pino ha scritto:

Ma io dico.
Leggete ogni giorno tonnellate di p*****ate scritte da vecchi raccomandati con tessera di giornalista, basate sui lanci ANSA, quando va bene.
Ascoltate e votate vecchi professionisti della politica invischiati mediamente in due o tre delle porcherie Italiche, quando va bene.
E i fessi saremmo noi che ascoltiamo cosa ha da dire uno che ha fondato ospedali, rischiato di suo, salvato vite.
E lo ascoltiamo mentre parla della situazione di un paese in cui vive e lavora; davvero, pensa che fessi che siamo, ad ascoltare lui e non Teodori.

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Adimant ha scritto:

"Mi fa alquanto sorridere il commento di charlie secondo il quale sarebbe un grande merito di Strada il non chiedere razza,etnia, religione.ecc. quando gli si presenta un paziente (sic!) : mi dica, sig. Charlie, Strada è forse l'unico medico al mondo a fare questa nobile cosa? Da medico personalemnte ti rispondo che OGNI MEDICO DEL MONDO degno di questo nome si comporta in questo modo ; chi non lo fa non rispetta il giuramento al quale si sottopone prima di esercitare la professione. E sono casi molto rari."
E' Vero, Sirius Black, sono rari i medici che ti chiedono di quale etnia tu sia, di quale religione, di quale credo politico. In genere infatti ti chiedono quale sia la tua carta di credito e a quanto ammonti il tuo conto in banca. Ti chiedono 500 euro per guardarti degli esami clinici, ti mandano in cliniche private per velocizzare sistemi ospedalieri che essi stessi contribuiscono a rendere lenti e nelle suddette cliniche curano solo chi di soldi da spendere ne ha tanti.
Gino Strada ha rinunciato a tutto questo, alla fama, ai soldi, al potere. Quanti di voi, medici strapagati, sono disposti a curare gratis chi ne ha bisogno? Una mia mano basta a contarvi, ne sono certo...
Poi, Sirius, Strada non critica gli americani. Critica chi arriva con gli aeroplanini e rade al suolo le città, donne e bambini compresi, e dice in giro di fare così per difendere quelle stesse donne e quegli stessi bambini dai criminali che fino a qualche anno fa ha sovvenzionato perchè riducessero al silenzio quelle stesse donne, e quegli stessi uomini che oggi bombardano. Se poi questo sia il comportamento tipo degli americani, sono gli americani ad essere dalla parte del torto, non Gino Strada.
Se tu di Strada avessi letto i libri ("Pappagalli verdi", ma soprattutto "Buskashi") sapresti che Strada non critica affatto solo gli americani, ma anche i locali signori della guerra, anche la Croce Rossa, anche le amabsciate, anche l'ONU. E lo fa dall'alto di una esperienza personale che è incontestabile e non è solo l'esperienza di un chirurgo, bensì quella di un uomo che fa poilitica nel senso più alto di questo termine, un senso che noi italiani abbiamo dimenticato da tempo, da quando siamo vittime di una classe dirigente fatta da macellai arricchiti. E' esattamente in questi termini che, ribadisco, criticare Strada è come criticare il concetto di umanità di cui Strada non è Messia, ma semplicemente degnissimo rappresentante, così come lo sono stati, prima di lui, tanti altri (Madre Teresa, Gandhi e personaggi del genere). Così come lo sono oggi tanti che, a fianco di Strada, ma anche in altre associazioni del genere, portano avanti la Politica della nonviolenza e del reale aiuto umanitario.

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Diddy ha scritto:

A Adimant te stai a dimentica' di Ledi Di!!!
Ecco ... Madre Teresa per esempio:
http://www.minimumfax.com/recensione.asp?personaID=53&libroID=18#487

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Adimant ha scritto:

Interessante, Diddy, ma va letto prima di poterlo commentare. E va letto comunque alla luce di tutto il resto del materiale esistente sulla suora. Da ateo convinto è difficile togliermi dalla testa che Madre Teresa sia comunque da annoverare tra i 'buoni', tanto pr semplificare. Mi piacerebbe leggere il libro, ma alcuni autori degli stessi articoli riportati nel tuo link asseriscono candidamente di parlare senza averlo letto perchè comunque c'è tanto materiale in giro. Difendo, in questo caso, Madre Teresa come difendo Strada, come difenderei chiunque altro abbia dimostrato, rinunciando al poprio benessere personale per garantire, almeno in parte, qulelllo degli altri, di essere dedito a pratiche di umanità ben superiori a quelle alle quali siamo oggi abituati. Che anche Strada, Gandi e la suora in questione abbiano i loro peccati, le loro contraddizioni, i loro errori non lo nego. Nego che siano criticabili dalla maggior parte di noi, che ce ne viviamo tranquilli e rilassati davanti al nostro monitorino, con la nostra tastierina e il topolino tra le mani a scrivere cazzate (a partire da me stesso, ovviamente) mentre altri tentano di arginare i danni di cui siamo corresponsabili.

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Diddy ha scritto:

Io in modo complementare non nego assolutamente che facciano del bene, ma proprio perche' tutti facciamo delle cose buone e delle cose meno buone non vedo perche' debbano esistere degli intoccabili. o azioni che non debbano essere giudicate perche' compiute da buoni a priori.
Dato che hai avuto la pazienza di leggere quel link pistolotto prova a leggere anche questo che sembra la risposta al tuo ultimo post:

http://www.wolfstep.cc/index.php?subaction=showfull&id=1176159640&archive=&start_from=&ucat=1,3,8&

non che anche questo abbia la ragione in tasca ma per formarsi delle opinioni consapevoli e meglio ascoltare tutte le campane.

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Pino ha scritto:

Letto anche questo, Diddy, ed è solo uno sproloquio.
Per voce dissenziente io intendo una voce che, basandosi su fatti verificabili, faccia emergere aspetti negativi su un personaggio (ottimo l'esempio di Madre Teresa, una che Ghandi avrebbe tenuto alla larga).
Ripetere cose che già si sanno e metterci su un condimento/commento da buon senso paesano, invece, non significa essere "L'altra campana".

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Adimant ha scritto:

Diddy, voglio sperare che dopo l'interessante citazione su Madre Teresa tu non voglia dare peso ad un commento delirante come quello di 'sto tipo che linki: chi è? Di che parla? Le ha lette le dichiarazioni di Strada? Non mi sembra, e mi sembra anzi che sia uno di quelli saliti sul carro del Politically Correct di cui parlavo sopra: tutti addosso a Strada perchè è amico dei talebani e nemico dei nostri amici (che incidentalmente ed in maniera del tutto casuale sono nemici a loro volta sia del terrorismo che praticano con successo che della democrazia che invece gli è ignota... misteri del Politically Correct, che magari un Dedalus qualunque potrebbe spiegare a noi poveri amanti del Messia Strada).
Diddy, torna ai link interessanti, farò finta di non aver letto quest'ultima cazzata che hai tentato di propinarmi... :)

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Lorenzo ha scritto:

"il sedicente operatore umanitario"

Il bello è che a dire simili stronzate è uno che in homepage del proprio sitarello ufficiale ha posto in bella esposizione la celeberrima citazione di Dylan "You don't need a Weatherman to know where the wind blows"... Chissà se il nostro eroe, esperto delle cose d'America, sa chi e che cosa ispirarono tali versi. Glielo dico io: i Weathermen. Forse sarebbe il caso che si facesse un ripassino, perchè se non gli piacciono gli operatori umanitari che "inquinano la lotta al terrorismo", credo gli piacerebbero ancor meno i rivoluzionari che si proponevano, non senza ragione, ai tempi del Vietnam, di portare la guerra - che E' in sè terrorismo - in casa.
Se il sig. Teodori ce lo consente, porteremmo anche oggi volentieri questo nuovo Vietnam direttamente a casa SUA.

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Diddy ha scritto:

Ti avevo detto che non aveva la verita' in tasca, comuque dice delle cose basate su quello che Gino Strada ha detto in questi mesi... non ha insinuato nulla sul passato o su loschi giri (alla Moncalvo, per intendersi). Ha fatto notare che in alcune interviste sparava a zero contro lo stato e le autorita' dicendo che era grazie alla loro assenza se Mastrogiacomo era sano e salvo, in altre interviste spara a zero contro lo stato e le autorita' dato che la loro assenza ha portato alla morte dell'interprete.
Della serie quando va bene dite grazie a me quando va male e' colpa delle autorita'.
E qui stiamo parlano dello Strada politico- mediatore diverso dallo Strada medico-filantropo dove sono innegabili i suoi successi e la sua statura umana.
Mi chiedo quanto possa essere producente dare del bastrado a chi volente o nolente ti puo' dare una mano che sia Karzai o Prodi o i ROS.
Gino Strada medico era in Afganistan e curava la gente facendo del bene. Gino Strada Politico -mediatore ha lasciato oggi l'afganistan. Per la cusa dei diseredati era meglio prima o adesso? Le sue interviste hanno fermato la guerra salvando uomini o lo hanno costretto ad allontanarsi facendo si che degli uomini muoiano?
E quel povero cristo che hanno sgozzato non avrebbe avuto forse piu chances con dei movimenti piu' sobri (tipici di certe autorita') piuttosto che la quella spettacolarizzazione dovuta a quel migliao di interviste date a destra e manca spiegando quanto erano ponzi pilati gli occidentali?
Io no ci vedo nulla di male a dire quando, secondo me, una brava persona fa delle cazzate.
E non ci vedo nulla di male a dire che una persona pia in una situazione marcia possa fare molti piu' danni di una persona abituata a trattare con dei furfanti ma motivata a fare del bene ($).

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Lorenzo ha scritto:

"Le sue interviste hanno fermato la guerra salvando uomini o lo hanno costretto ad allontanarsi facendo si che degli uomini muoiano?"

Belli questi ragionamenti sul povero Strada, manco le sorti della guerra in corso dipendessero da lui! Da lui forse, al massimo, dipendeva qualche vita; dagli Stati che organizzano e fanno le guerre ne dipendono molte di più: ecco spiegato il motivo per cui il medico-politico "spara a zero contro lo stato e le autorita'". Perchè lui sa benissimo cosa significhi GUERRA, mentre noi giochiamo con i soldatini.
Togliete una buona volta Strada dall'obbiettivo, e metteteci Bush, Prodi e Karzai. Perchè sono soltanto loro le responsabilità di quel che accade, e non di chi "inquina la lotta al terrorismo"... Puah!

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
koan ha scritto:

Ancora peggio, è caduto o è sembrato cadere nelle manovre di persone di Emergency ritenute dai servizi segreti afghani (che dovrebbero intendersene) conniventi con i tagliagole.

Eh prefe (a cui va fatta la precisazione -non piu spavalda della sua- che per usarla bisogna prima comprarla la carta igienica, tu che dici?), nonno & co.: a buon intenditor . . .

Ma vediamo un po' grillo cosa ha da dire, invece, a riguardo:
www.beppegrillo.it/2007/03/un_appello_di_g.html

Seguite poi i link all'interno delle pagine, i quali vi porteranno in altri sotto-link, come:
www.peacereporter.net
www.peacereporter.net/dettaglio_articolo.php?idpa=&idc=2&ida=&idt=&idart=7740

Diciamo che la faccenda è piuttosto complessa:

se è vero, come è chiaro che sia, che il governo afgano contrasti i terroristi talebani, mi pare quanto meno strano che osteggi un'organizzazione puramente e semplicemente "umanitaria" (ovvero NON politica) in un paese che certamente ha bisogno di tali e tanti aiuti.
Come mai, inoltre, l'attuale governo italiano ha chiesto con tanta sicurezza a Strada/Emergency di risolvere il caso Mastrogiacomo...?
In sordoni, prima gli chiede una mano e subito dopo gli ritira la propria .. !
E' anche chiaro pero come il governo afgano sia strettamente collegato con la politica e gli interessi americani.
Resta altresi evidente -in conclusione- il fatto che l'organizzazione a "chiari" scopi umanitari di Strada abbia, eccome, influenza e agganci con i terroristi...

Non mi voglio pronunciare ne' dilungare oltre quanto detto a riguardo e termino semplicemente con un doveroso e coscienzioso: Mah!

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
sabatino ha scritto:

Io non ho paura della statura morale di Gino Strada! Non sono avvezzo a tali giochi paranici che tanti signori fanno, a cominciare dalla paranoia sulle dimensioni del loro organo riproduttivo. E' un esercizio che lascio agli sfigati di destra e di sinistra. Ogni tanto la paranoia dell'uomo di sinistra lo porta ad eleggere delle figure di riferimento morale che poi rimangono delle icone a prescindere, come diceva Totò. Prima Stalin (ricordate le vecchie foto del grande padre baffone buono e misericordioso che i veri comunisti appendevano nelle stanze da letto?), prima ancora Lenin, poi Ho-ci-min, poi Pol-pot senza dimenticare Il grande Che, novello Cristo motro insacrificio per noi. Tuttova bene in fondo il vero uomo di sinistra crede in "un'unica grande chiesa, che che va da Che Guevaar fino a madre Teresa, Passando da Malcom X fino a San Patrignano, da un prete in periferia che va avanti nonostante il Vaticano." Quante sciocchezze, una accozzaglia di inesattezze, corbellerie e imprecisioni storiche che solo un figlio delle case del popolo può proferire. Diciamocelo: siete figli di un'idelogia e avete un bisogno spasmodico di nouve figure che sostiutiscano le icone che la storia e il giudizio etico tendono continuamente a definire impresentabili. Ma è il difetto di chi appartiene ad una chiesa idelogica, ci autoassolve continuamente e chi non la pensa come noi è un fascista:

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Lorenzo ha scritto:

Ah ah!!! Koan, "in sordoni" (!), al suo solito delira, e Sabatino cita nientepopodimeno Jovanotti quale illustre portavoce della sinistra pacifista...
Fate ridere i polli.

A chi interessasse, in questo esatto momento il signor Teodori è in tivvù dall'amico Ferrara a dialogare con l'altro amicone De MiKKKelis. Gustateveli, a me viene il voltastomaco.

il 11 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
sabatino ha scritto:

Ma come sei debole di apparato esofageo stomacale, caro Lorenzo! Com'è che Teodori in TV da Ferrara ti da il voltastomaco,eppure sei abituato ad anni di telekabul, agli interventi di Giulietto Chiesa, di Ramondino dai balcani, all'obiettiviità di Lucio Manisco (buon'anima)dagli States, alla conduzione super partes del telegiornale della figlia del leader storico Berlinguer. Hai mangiato nel piatto della grande rivoluzione cubana, che oggi offre figa a basso costo allo sbarbatello romagnolo coi brufoli, hai digerito Togliattigrad el'accordo Fiat-Urss per la produzione di 124, stai fagocitando ancora i libri di Luciano Canfora che ha scoperto che Stalin era meglio di Hitler e non lo hanno pubblicato in germania perchè storicamente revisionista ala stregua di Irving, e non riesce a digerire un povero ex radicale al soldo segli amerikani edella insulsa ideologia liberal- borghese. Hai ragione a gente così bisognerebbe impedirgli di parlare, bisognerebbe gambizzarli tutti come si fece con Montanelli, salvo poi eleggelo paladino della sinistra perchè alla fine antiberlusconiano. Che ci vuoi fare quando ci sarete voi al potere bisognerà fare qualcosa per impedire che i pazzi anticomunisti possano svolgere il loro pensiero.

il 12 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Lorenzo ha scritto:

Sabatino, mai letta tutta assieme una tale accozzaglia di banalità, luoghi comuni e frasi fatte! "Noi", "voi"...Stalin, Hitler... E poi Chiesa, Togliatti, Montanelli... Ma quante cazzate hai infilato tutte nello stesso confusissimo calderone ideologico? Tra l'altro, ti sei dimenticato di ricordare i lager e di dire che il comunismo ha fatto più danni del nazismo.
Ma non vedo cosa c'entri tutto questo con l'Afghanistan. Qui fino a poco fa si stava parlando di come si possa dare facilmente addosso ad un uomo che con la sua associazione mostra quale sia il volto reale della guerra, mentre i Teodori blaterano di "libertà" e di "lotta al terrorismo" a suon di bombe sulla popolazione civile. Tu Sabatino da che parte stai? Stai con le bombe, o con la gente che se le prende sulla testa? Ti interessa di più la vita di un Mastrogiacomo o di migliaia di afghani senza nome?

il 12 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
dedalus ha scritto:

Il dubbio che il "mediatore" si emergency possa essere un talebano (o alleato) a quanto pare sfiora pure il governo di centro-sinistra e l'ambasciatore italiano in loco. Non sarebbe il primo caso, ne' l'ultimo. Peraltro il capo dei servizi segreti afgani era il vice di massoud, storico leader laico della resistenza. Quindi la pianterei con queste grandi scene e cercherei di capire quanto è successo davvero. Mi pare curioso, peraltro, che in uno scambio di prigionieri ne manchi uno (l'interprete afgano) e nessuno se ne accorga. O no?

il 12 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Adimant ha scritto:

@Diddy: la lettura degli avvenimenti che fai tu e che fanno molti è quantomeno fuorviante: parlate di uno Strada che prima rifiuta la presenza dello stato e poi si lamenta della sua assenza. Falso! Falsissimo! L'ordine cronologico delle cose, a partire dalle interviste rilasciate da Strada e da latri è grossomodo questo: Strada si dice disponibile a cercare contatti per verificare la possibilità di una mediazione (è ovvio che, curando tutti, ha sicuramente traccia di qualcuno legato ai Talebani, ma questo non autorizza alcuno ad insinuare che sia un loro favoreggiatore...), ma impone l'assenza non dello stato italiano, ma dei servizi segreti (spero che ci sia ancora una differenza tra le due cose, altrimenti posso anche bruciare la mia carta d'identità); attraverso Ramatullah arriva ai contatti sperati, riporta a D'Alema (suppongo!) le richieste, D'Alema ne parla con Karzai, Karzai accetta e libera i talebani (nel frattempo l'autista è già morto). Per Strada è ovvio che l'accordo comprenda tutti i prigionieri (compreso l'interprete). Non avviene così, Mastrogiacomo viene liberato, l'interprete no (qualcuno ha avuto, su queeste pagine, il coraggio di scrivere che Strada poteva accorgersi subito che l'interprete non c'era... Ok, e che cosa avrebbe dovuto fare, sbattere i piedi per terra e piangere finchè non glieli davano tutti e due?). Strada, il giorno dopo, accusa (secondo me a ragione) il governo italiano di non avere fatto la voce grossa con Karzai per pretendere la liberazione di tutti e due i prigionieri e soprattutto di non avere saputo impedire l'arresto del suo collaboratore che è ovviamente a conoscenza di fatti legati ai talebani, avendoli necessariamente contattati per sapere cosa volessero (ma questo ne fa un loro sostenitore? Permettetemi di dubitare). Strada richiede a D'Alema di intervenire per la liberazione dei due prigionieri (uno dei talebani, l'altro del governo afgano 'democraticamente' eletto).
Ora, non mi sembra che questo giro abbia qualcosa di poco chiaro, non mi sembra che le cose, messe in questo modo, possano far ritenere che Strada ha prima escluso lo stato per poi accusarlo in un secondo momento di essere assente. Il circuito era Strada parla con i talebani, riferisce a D'Alema, D'Alema parla con lo stato Afgano, Ognuno ha svolto il suo ruolo, D'Alema è mancato quando lo stato Afgano ha deciso di arrestre Ramatullah e D'Alema non ha ritenuto di dover intervenire anche in favore dell'interprete.
In tutto questo, mi dite lo Strada 'politico' dove avrebbe sbagliato? A far liberare Mastrogiacomo? Non penso che Mastrogiacomo sia d'accordo con questa vostra visione.
Per il resto, Emergency ha ancora i suoi ospedali, aperti, in Afganistan, e giustamente il personale internazionale (a partire da Strada) accusato apertamente di fiancheggiare i talebani ha dovuto lasciare Kabul, ma i malati saranno ancora curati.

il 12 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
tonii ha scritto:

il buon dedalus, sempre schierato con ogni esercito e sempre amico di ogni multinazionale, cerca di insinuare il dubbio che dentro emergency operi un 'talebano'.

(quelli che fino all'altro ieri erano i suoi alleati, gli amici degli amici del gasdotto)

forse non sa che in waziristan meridionale attualmente al queda e i talebani si stiano sparando addosso, gli uni contro gli altri.

alla faccia di teodori, di dedalus, dell'infoiato cretinetti sabatino e di tutta quella masnada di bevitori di fole della propaganda di regime: la realta' e' sempre diversa da come ve la raccontano.

il 12 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Adimant ha scritto:

Eccolo, Dedalus è il suo microcervello!!
Ti pare curioso che nessuno si accorga dell'assenza di un prigioniero? Cazzo, sei una volpe!!
Allora, io arrivo (disarmato, sono di Emergency) sul luogo del rilascio. Ci cono presumibilmente un po' di talebani armati in giro. Mi danno solo Mastrogiacomo. Che faccio? Li guardo negli occhi come farebbe Clint Eastwood e gli dico "Hei, Talebano! Dammi anche l'altro o l'affare salta!!". E mi becco quaranta o cinquanta pallottole in corpo... Dedalus, dovrebbero chiedere a te di mediare con i talebani, così magari ti togli dalle palle in tempi brevi...

il 12 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
dedalus ha scritto:

forse non sa che in waziristan meridionale attualmente al queda e i talebani si stiano sparando addosso, gli uni contro gli altri.

questa è una buona notizia (un po' come dire che tonii e berja si stavano picchiando all'osteria)

il 12 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
tonii ha scritto:

sicuro, ottima notizia per le popolazioni locali.

ah, certo, a te della vita umana non frega un cazzo!

o forse non ti frega perche' si tratta di inferiori, orientali, sub-umani...

(lo scontro di civilta' esiste, ed e' contro i fanatici alla dedalus, neoconi da salotto)

il 12 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
dedalus ha scritto:

Vieni al sodo, tonii..mi pare tu stia girando intorno al problema. Al queda e gli ottimi talebani si scontrano per colpa dei cattivi necon occidentali, no? così come in algeria -tanto per fare un esempio- continuano a morire migliaia di persone sotto i colpi dell'estremismo islamico..anche lì colpa dei cattivoni a stelle e strisce..
Ma due chiacchere sul fanatismo islamico, caro il mio tonii, le vogliamo fare?
Vogliamo dire, ad esempio, che in iraq (sì, in iraq) sono i sunniti (e ora anche gli sciti) che fanno saltare ogni mattina qualche bel grappolo di civili, bambini compresi?
E tutto questo è sempre e solo colpa dell'occidente, del gasdotto, del petrolio etc. etc. Certo che hai una visione profonda di quello che accade nel mondo..
Ci sono periodi storici dove il mondo è percorso da follie ideologiche e religiose,,bene, questo è uno di quei periodi. Gli occidentali, ovvio, hanno interessi economici; ma in questo momento sono anche un argine contro questa follia. Come lo furono (compiendo anche atti orrendi, da dresda ad hiroshima; il secondo un po' troppo orrendo, francamente)nei confronti di hitler.
Ma tu, tonii, te ne stai lì che pontifichi sul waziristan e di qualche altra sconsolata egione montana(tipo il kafiristan dell'uomo che volle farsi re) e non vedi quello che succede a pochi passi da te..

il 12 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
tonii ha scritto:

a pochi passi da me ci sono dei fanatici alla dedalus. loro sono il problema.

un misto di fanatismo a un tanto all'etto (alla ferrara: se il padrone paga lui abbaia, ieri faceva programmi porno, ora a ginocchioni del papa-re) o fanatismo alla socci (delirio estatico in presa diretta) o fanatismo alla luttwak (il teorico del colpo di stato neocon)

il problema e' solo quello. lo strapotere dei padroni del mondo (al di sopra di ogni legge o trattato) giocato colla violenza sulle teste di tutti. e un branco di avvoltoi che strepitano urla di approvazione per rosicchiare il loro osso.

il 12 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
dedalus ha scritto:

a pochi passi da me ci sono dei fanatici alla dedalus. loro sono il problema.

brutta bevuta, eh?
di sicuro devo essere una sorta di ibrido tra socci (è notorio il mio cattolicesimo integralista) ferrara e luttwak..il tutto con un gran becco di avvoltoio per spolpare rumorosamente le tibie del pproletariato mondiale..
quando mancano gli argomenti si finisce sempre nel grand guignol, una sorta di 300 alla rovescia..con gli orientali buoni e gli spartani cattivi (che cattivi, per dirla tutta, erano davvero; diciamo i sovietici dell'epoca; meglio assai gli ateniesi, che vincevano le battaglie facendo incagliare la flotta avversaria).

il 12 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
dedalus ha scritto:

Assieme a Daniele Mastrogiacomo "era stato messo in libertà anche l'interprete Adjmal Nashkbandi", poi ricaduto nelle mani dei taleban. Lo ha detto il vice premier e ministro degli Esteri Massimo D'Alema intervenendo in Aula alla Camera sul caso Mastrogiacomo. "Come ha detto Mastrogioacomo - ha spiegato D'Alema - al momento della sua liberazione era stato messo in libertà anche l'interprete Adjmal, e solo successivamente - puntualizza il ministro degli Esteri - emergeva che Nashkbandi non era rientrato non solo all'ospedale di Emergency di Lashkar-Gah, ma non aveva fatto rientro dai propri familiari come si era pensato in un primo momento". E' probabile, osserva D'Alema, che si sia trattato di "un falso rilascio" e che Adjmal sia stato "successivamente catturato dallo stesso o da un altro gruppo" di taleban. Solo due giorni dopo, prosegue il vice premier, con una telefonata all'ambasciatore a Kabul Ettore Sequi, Adjmal ribadiva il suo stato di prigionia chiedendo al governo italiano "il massimo impegno" per la sua liberazione. Quel che è certo, conclude D'Alema, è che "la vicenda è abbastanza confusa e misteriosa, né noi abbiamo elementi per chiarire l'effettiva dinamica" della stessa.

il 12 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
sasbatino ha scritto:

Caro Lorenzo é vero che quest thread parla del sig Teodori che attacca il dottor Strada per i suoi atteggiamenti politici nella crisi afgana, ma è anche vero che alla base dell'atteggiamento di Strada vi è la sua storia politica di comunista mai pentito. Non discuto questa sua facoltà, come non discuto la scelta di essere nazionalsocialista o appartenere alla setta dell'opus dei, perchè ritengo sia giusto che ognuno la pensi come vuole, fino a quando non commette reati penalmente perseguibili. Certo è che avevo già detto in un intervento precedente che il comunismo ha creato i gulag, che poi li ha copiato Hitler e che il comunismo ha fatto più vittime del nazionalsocialismo. Ho detto anche che la secoda guerra mondiale è partita grazie all'accordo di due grandi padri di ideologie ababstanza simili: il patto Molotov-Ribbentropp, cioè l'accordo tra Stalin e Hitler di spartirsi polonia e finlandia. Ma è storia, e una persona come tonii, che da del cretinetti a chiunque non la pensi come lui, dall'alto della sua superiorità conosce benissimo queste vicende.
Le cose che ho dette, che sono per chi non crede nella democrazia, ma nella dittatura del proletariato, delle farneticazioni(ripeto è un'atteggiamento comune di chi la pensa come te: tutti quelli che tornavano dal paradiso in terra e dicevano che la U. Sovietica era un po' un'immenso gulag, erano dei pazzi al soldo della reazione). Io sono contro il bombardamento delle popolazioni inermi, ma mi speghi perchè quando i russi bombardavano KAbul erano in pochi quelli del partito della falce e martello a lamentarsene e perché quando i viet cominciarono la mattanza in vietnam pochi si accorsero di quello che accadeva e i friggi salsicce della festa dell'unità si accorgevano solo dei regimi fascisti in su america?Dico, infine, che di Mastrogiacomo non mi importa di più degli afgani inermi perchè lo ritengo un professionista che è andato in un paese in guerra e che doveva aspettasi anche una situazione come quella in cui si è venuto a trovare. Avrei preferito un raid per liberare sia lui che gli altri sequestrati, piuttosto che vedere lo squallido spettacolo di un razzista interessamento della sola pelle del bianco Sahib redattore di Repubblica, quindi buono e non una merdaaccia come il gioranalista tipo del Giornale, e non dover assistere al vile sgozzamento dei prigionieri fessi e semplicemente colpevoli di non essere italiani.
Rivendico la libertà di dire che Strada appartiene a quella cultura, fondamentalmente violenta e illiberale;è una cultura che avvolge e che stritola, che rende chi ne viene abbracciato autoreferenziale e autoassolutore. Chi ne è stritolato ha sempre ragione, sa chi è il nemico, sa come combatterlo e quali sono le armi da usare e sa come liberarsi dei cretinetti di turno che importunano sempre.

il 12 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
aliaslungo ha scritto:

x Tonii :
ma ti accorgi che parli come un vecchio opuscolo dei tempi di Engels? ma rinnovarsi no?

il 26 Aprile 2007 (quando OMB accettava i commenti)
vittorio ha scritto:

Bei democratici in questo blog !! Per schierarsi con Strada che agisce da politico e non da imparziale (come vuol far credere), leggo delle velenose espressioni contro avversari politici dello stesso Strada. Triste sequela di squallide e trite frasaccie un pò vigliacche è un pò tanto stupide, che danno l'idea del valore di chi le scrive.

il 21 Maggio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Ivano ha scritto:

Blog monocromatico. Peccato.

il 18 Giugno 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Paolo Z. ha scritto:

Anch'io sono un comunista mai pentito, anzi ne sono orgoglioso. Quando i comunisti comandavano in mezzo mondo, non c'erano i kamikaze, le donne arabe non erano costrette a portare il velo, quelle italiane non dovevano fingere di essere delle vergini per compiacere Bagnasco e quelle albanesi vivevano con dignità. Quando i comunisti comandavano in mezzo mondo, gli operai italiani erano pagati in maniera abbastanza decente, non c'erano i contratti interinali e le mille schifezze di lavoro precario che ci sono oggi. Dall'89 in poi, gli sfruttatori hanno avuto mano libera. Siano i padroni delle aziende o i papponi del marciapiede, la musica non cambia. Ma la grande truffa dell'89 sta per finire... I popoli dell'Est ingannati dal miraggio della ricchezza si rendono conto di essere stati truffati.

Altrove: A - rivista anarchica | Accordo | Anticatechismo | Chan Hon Chung | Ciclistica | Il Deposito | Don Zauker
Gruhn Guitars | Giordano Bruno | Libertaria | Movimentofisso | Brian Setzer | Shel Shapiro | UAAR | Il Vernacoliere