qui giace OneMoreBlog2.31
«A politician, you know the ethics those guys have. It's like a notch underneath child molester» (Woody Allen)
Carlo Fidanza
Premio Calderoli «Giovanni Pesce è un personaggio da leggere in controluce, una figura controversa che ha applicato un modello di guerriglia partigiana cruda e spietata». L'Autorevole Giuria non ha dubbi nell'assegnare al giovane ultras fascio-milanista - inopinatamente assiso su uno scranno di Palazzo Marino grazie al camerata La Russa - il Prestigioso Premio Verde. Motivazione: complimenti, una simile fesseria ce la saremmo aspettata giusto dal Sommo Cavadenti Padano, mettersi al suo livello non è da tutti.
di l'Autorevole Giuria
31.07.07 12:37 - sezione premio Calderoli
il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Mauro Pigozzi ha scritto:

Mi sembrava strano che non fosse ancora stata detta nessuna stronzata su Pesce...complimenti!

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
nonnoulisse ha scritto:

Già. Finchè si fa i commentini su OMB si può anche indulgere su seghine mentali sugli spietati partigianacci che facevano gli agguati, ma quando si ricopre una posizione ufficiale...

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Persio ha scritto:

Non ho capito. Secondo questo signore esiste un modello di guerriglia partigiana dove non si spara? O meglio, dove i fascisti possono sparare sui partigiani ma i partigiani non possono sparare ai fascisti?

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Pentothal ha scritto:

Questi pezzenti avrebbero da dire perfino se i partigiani si fossero limitati a prenderli a sputi i tedeschi e i fascisti... Gia' mi immagino "usavano indicibili gesti di disprezzo che poco si confanno alla natura umana!" e via di cagate...

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
franc ha scritto:

Non so chi era Pesce, ma sicuramente da molte testimonianze ed altrettanti scritti dell'epoca (2° guerra mondiale) risulta che la resistenza non aveva niente da invidiare alle atrocità naziste o fasciste.Tra cui sono saltati fuori diversi nomi importanti Pertini, Bocca ecc.
Altri sostengono (sempre testimonianze) che molti raid nazisti potevano essere evitati se i partigiani si facevano i cazzi loro.
Purtroppo anche questa è storia e và accettata.
Se la volete conoscere a tutto tondo dovete dare adito a determinati siti che sicuramente non sono di vs. gradimento.
Personalmente credo che in guerra i buoni non esistono quindi anche questo Signore pace all'anima sua......
Saluti

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Carlo T. ha scritto:

@Franc

Ogni guerra porta il suo carico di orrori con se,ma tu puoi scegliere da che parte stare.Non puoi pretendere che dopo la caduta di una dittatura feroce la gente non si vendicasse.Se ti uccidono un parente un commilitone e comprensibile il sentimento di vendetta.Pesce ha scelto di combattere per restituire la dignita al suo paese poteva starsene tranquillo ad aspettare ma ha scelto di contribuire alla liberta dell'italia nessun paragone sarà mai possibile con i nazisti e i fascisti morti che hanno meritato cento volte la loro morte.

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
prefe ha scritto:

bravo franc hai detto la tua.
cuccia.

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Padreppie ha scritto:

@ Franc

"anche questa è storia e và accettata"

Forze forze che ài studiate anghe té alla Sorbona?

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
nonnoulisse ha scritto:

Se "non sai chi fosse" vuole dire che non sai un cazzo e sei solo un ridicolo provocatore. Torna su playboy va, va.

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
rinonnoulisse ha scritto:

Come sempre sei la voce della saggezza Padreppie.
Ame!

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
fuoridisenno ha scritto:

@@ I PARTIGIANI ne hanno commessi di errori.
Il piu' grosso fu quello di far uscire indenni dall'italia i tedeschi in ritirata.

quelli vennero a fare i carnefici in casa nostra,
Bastardi.

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Davide ha scritto:

molti raid nazisti potevano essere evitati se i partigiani si facevano i cazzi loro

sì, senz'altro, la sorbona

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
franc ha scritto:

Prefe classico duro da tastiera.
Scommetto che faccia a faccia non sei in grado di dire cuccia nemmeno al barboncino della vicina.
Riguardo gli altri campate di eroi fatti su misura per 4 cojoni.
Diceva qualcuno:
i comunisti alla verità arrivano sempre 50 anni dopo voi sarete comunisti ritardati
Arisaluti

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Davide ha scritto:

giusto, i veri eroi sono quelli che "si fanno i cazzi loro"

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Paolo ha scritto:

Premesso che hanno ragione Persio ("Non ho capito. Secondo questo signore esiste un modello di guerriglia partigiana dove non si spara? O meglio, dove i fascisti possono sparare sui partigiani ma i partigiani non possono sparare ai fascisti?")
e Carlo T ("Ogni guerra porta il suo carico di orrori con se,ma tu puoi scegliere da che parte stare.Non puoi pretendere che dopo la caduta di una dittatura feroce la gente non si vendicasse...")
aggiungo due citazioni per i cialtroni che mettono sullo stesso piano i fascisti e gli antifascisti:
"I provocatori, i soverchiatori, tutti coloro che, in qualunque modo, fanno torto altrui, sono rei, non solo del male che commettono, ma del pervertimento ancora a cui portano gli animi degli offesi."
(Alessandro Manzoni)

Lo avrai
camerata Kesselring
il monumento che pretendi da noi italiani
ma con che pietra si costruirà
a deciderlo tocca a noi.
Non coi sassi affumicati
dei borghi inermi straziati dal tuo sterminio
non colla terra dei cimiteri
dove i nostri compagni giovinetti
riposano in serenità
non colla neve inviolata delle montagne
che per due inverni ti sfidarono
non colla primavera di queste valli
che ti videro fuggire.
Ma soltanto col silenzio del torturati
Più duro d'ogni macigno
soltanto con la roccia di questo patto
giurato fra uomini liberi
che volontari si adunarono
per dignità e non per odio
decisi a riscattare
la vergogna e il terrore del mondo.
Su queste strade se vorrai tornare
ai nostri posti ci ritroverai
morti e vivi collo stesso impegno
popolo serrato intorno al monumento
che si chiama
ora e sempre
RESISTENZA
(Piero Calamandrei)

Per i servi la Resistenza sarà sempre un delitto, perché non gli ha permesso di essere servi tra servi, ma li ha obbligati a farsi venire il torcicollo a guardare in alto verso gli uomini liberi come Pesce.

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Padreppie ha scritto:

@franc

E nò eh!!!
Mò che adezze ci si mette puro a fare le MINACCIE!
Ora, finché dici che guesti sono GOMUNISTI, va bene pecché li sono, questi cornuti , mapperò nun è del Gristiano minacciare e soprattutto, SCRIVI IN ITALIANO porcodìo CHE COSIì NUN SE CAPISCE NU GAZZE!!
Ame.

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
sonounpolemico ha scritto:

@@chiedo al prop del blog di poter postare qui
un commento di una decina di gg fa.
_______________________________________
@@@ PER IL GRANDE. FRANC. RICORDERAI!
#@#@Non vogliono più essere italiani
di redazione - sezione giustizia
fonte la Repubblica

#@ Perchè da quando in quà i Campani sono Italiani?
saluti distinti e un felicissimo fine settimana
Postato da franc - Venerdì 20 Luglio 2007 alle 14:00
## Risposta.
##Da quando UN 150/160 anni fa',degli stronzi come te ci son venuti a rompere il cazzo a casa nostra
SALUTAMM.

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
sonounpolemico ha scritto:

@@Padreppie,ma che fai bestemmi?
gesù giusepp e maria
si se nè accorge ò masto,sò cazz re tuoie.

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Padreppie ha scritto:

Como sarebbe BESTEMMIO? Ma oltre che GOMUNISTA stai puro ciecato stai?

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
berja ha scritto:

esiste un modello di guerriglia partigiana dove non si spara?

volendo fare i cacacazzi (ruolo che mi si addice oltremodo) posso citare almeno il nome di Aldo Capitini?

Invito comunque a non cedere alle provocazioni, e' ovvio che le merde sarebbero uscite fuori a fare un po' di puzza, ma la puzza appena si fa un po' d'aria svanisce; lasciateli puzza', durano poco.

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
cavillo ha scritto:

Solo una precisazione: Fidenza è interista non milanista!

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
HCE ha scritto:

è abbastanza indiscutibile che Giovanni Pesce abbia "applicato un modello di guerriglia partigiana cruda e spietata". come giustamente qualcuno ha notato, si era in guerra, e la guerriglia non si fa con i guanti bianchi.

non capisco perché questo lo renda "controverso". controverso è al massimo chi si ostina a non accettare la sconfitta storica del nazifascismo di 60 anni fa.

poi a sentire parlare pesce negli anni successivi si sente anche una rielaborazione di questa violenza, l'umanità della paura, la sofferenza di dover uccidere.
si legge un personaggio totalmente scevro dall'eroismo da b-movie che forse qualcuno avrebbe preferito, a partire dai più ingenui dalla sua parte.
uno che ti fa capire che la guerra per bande non è un pranzo di gala, è una scelta a cui si è obbligati.
ed è una scelta che si fa individualmente, non "per ordini superiori", prendendosene sulle spalle tutta la responsabilità senza sconti.
altra cosa che, per confronto, rende molto controversi personaggi come Fidanza.

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
dedalus ha scritto:

esiste un modello di guerriglia partigiana dove non si spara?

il problema non è questo: in guerra si spara.
Contro il nemico, in azioni più o meno militari.
Assassinare giornalisti sotto casa, mettere bombe nei supermercati, uccidere il fratello di peci..questa non è guerra (partigiana) : questi sono atti da killer (direi molto vicini alla mentalità nazista).
Anche nelle guerre giuste, a volte, persone per bene e criminali combattono fianco a fianco. Le responsabilità sono sempre individuali.
Ognuno è e resta quello che è.
Indipendentemente dal periodo storico e dalla giustezza della lotta cui ha preso parte.

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
berja ha scritto:

Assassinare giornalisti sotto casa, mettere bombe nei supermercati, uccidere il fratello di peci..questa non è guerra (partigiana) : questi sono atti da killer (direi molto vicini alla mentalità nazista).

immagino tu stia parlando dei tuoi compagni/camerati d'elia, fioravanti e mambro.
oppure te la canti e te la suoni, in ogni caso sei ben oltre la patologia del sessantottardo autoreferenziale, aumenta la dose dei farmaci o fai la fine di cossiga.

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
franc ha scritto:

Come al solito capite quello che volete capire.
La resistenza nessuno (penso) la può discutere come movimento per la liberazione, come non si può discutere la sconfitta del nazifascismo.
Il fatto è che individualmente non pochi partigiani si sono macchiati di reati durante e dopo la guerra (ancor peggio) e questo è documentato da testimonianze scritte e dirette di persone che hanno perso cari uccisi o addirittura torturati.
Purtroppo queste fanno parte di quel gruppo molto numeroso di individui a cui viene imposto il silenzio per non sminuire quello che è stata la resistenza.
Dal momento che stiamo parlando di un pezzo di storia del nostro paese dal momento che la memoria è fondamentale io come mio solito ricerco la verità (fin dove posso arrivare)senza farmi condizionare da miti o leggende.
Questo impone avere una conoscenza a tutto tondo informarsi totalmente e considerare documenti attinti da fonti che potrebbero non piacere ma che sono necessari.
Ad esempio io non credo che Pansa sia del tutto impazzito quando ha denunciato determinati reati.

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
emiliano ha scritto:

[OT] secondo me " a tutto tondo " è un ottimo LC

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
HCE ha scritto:

già, da mettere insieme ad "a 360 gradi"

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
alberto biraghi ha scritto:

OT dal padrone di casa: Franc, mi hai hai rotto. Basta. Grazie.

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Carlo T. ha scritto:

Il fatto è che individualmente non pochi partigiani si sono macchiati di reati durante e dopo la guerra (ancor peggio) e questo è documentato da testimonianze scritte e dirette di persone che hanno perso cari uccisi o addirittura torturati.

E non me ne fotte niente.Queste sono cose che sono sempre accadute da che mondo e mondo.Non puoi opprimere per ventanni e pretendere che alla caduta della dittatura uno si vendichi.
Anche durante la rivoluzione francese sono state commesse atrocità ma nessun Pansa si è messo a criticarla.Secondo te se un podesta durante il fascismo ti avesse fatto bere l'olio di ricino,ti avesse bastonato,fatto perdere il lavoro e altro..alla caduta del fascismo non saresti andato a cercarlo?

il 31 Luglio 2007 (quando OMB accettava i commenti)
darth wanax ha scritto:

Volete evitare le vendette post bellum?
E allora evitate di provocare 'ste stramaledette guerre, non assalite nazioni confinanti (e nemmeno quelle distanti migliaia di chilometri), non massacrate la popolazione civile e non istituite campi di concentramento! Oh, è così difficile?

il 01 Agosto 2007 (quando OMB accettava i commenti)
massimoz ha scritto:

E poi le cosiddette "vittime" dei partigiani nel dopoguerra erano fasci, prima aguzzini e poi "vittime"... magari qualche innocente c'è caduto in mezzo, non si può negare, ma alla fine, i fasci di innocenti ne hanno ammazzati a iosa, chi era contro di loro e del porco del mascellone non poteva avere colpe!!! E dopo è arrivato il loro turno, giustamente!!!

il 01 Agosto 2007 (quando OMB accettava i commenti)
massimoz ha scritto:

Scusate la "sgrammatica" volevo scrivere "e contro il porco del mascellone"!

il 02 Agosto 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Valerio ha scritto:

per franc

I comunisti arriveranno tardi alla verità, i coglioni come te non ci arriveranno mai.
Se vuoi un confronto da uomini sono a tua disposizione.

il 04 Agosto 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Robby ha scritto:

Attenzione:
oltraggiare la memoria di GIOVANNI PESCE, in quanto Medaglia d'Oro al VM della Repubblica, può configurare estremi di reato.

A sangue freddo, come era tipico dei Gappisti, informo ogni provocatore che mediti su ciò e non perseveri nello scrivere i suoi deliri.

Il fascismo, in Italia, è stato SCONFITTO, ovvero, ha PERSO la guerra, grazie alle forze alleate ed alla Resistenza.
Buona serata.

il 06 Agosto 2007 (quando OMB accettava i commenti)
Paolo Z. ha scritto:

La vita di Pesce è stata un faro nella notte, che ha fatto un po' di luce tra la tanta merda che oscura ed ammorba l'Italia. Grazie, compagno Giovanni!

Altrove: A - rivista anarchica | Accordo | Anticatechismo | Chan Hon Chung | Ciclistica | Il Deposito | Don Zauker
Gruhn Guitars | Giordano Bruno | Libertaria | Movimentofisso | Brian Setzer | Shel Shapiro | UAAR | Il Vernacoliere